Quando l'ufficio diventa outdoor

Dallo smartworking all'abbattimento dei muri. Lo sfruttamento degli spazi esterni porta al lavoratore benefici in termini di salute. Così il progetto italiano di Eitherland, vincitore del German Design Award 2021

Lifestyle Design & Giardino
Chiudi L'ufficio outdoor  (ANSA) L'ufficio outdoor

La pandemia ha rivoluzionato il modo di lavorare. aprendo orizzonti che si ritenevano lontanissimi come lo smart working e abbattendo i muri.

E in molti con la bella stagione e con la voglia di 'aria' e di 'spazio' si sono spostati all’aperto, cercando quello che difficilmente si può trovare all’interno degli edifici: contatto con la natura, aria pulita e luce naturale. È proprio in questa fase storica del nostro tempo che nasce Eitherland: il primo spazio d’arredo made in Italy pensato appositamente per le nuove modalità del mondo del lavoro che a Francoforte ha vinto il prestigioso German Design Award 2021 nella sezione Public Design. Disegnato da Davide Anzalone e Alberto Mattiello, futurist e keynote speaker di «City Vision», evento dedicato al futuro dell’Intelligent City in programma online il prossimo 2 dicembre, Eitherland è un ecosistema di 18 strutture modulari progettato per soddisfare una domanda crescente di spazi di lavoro fluidi e che promuovono il benessere dei dipendenti, il pensiero creativo e la produttività.

«Nell’era della trasformazione digitale, non saremo più tenuti ad andare a lavorare in un posto specifico, sceglieremo di farlo – sottolinea Alberto Mattiello, direttore creativo di The Placemakers, il più grande gruppo manifatturiero italiano di Urban Design di cui Eitherland fa parte -. La nostra soluzione aiuta le aziende e le città a coinvolgere e attrarre talenti creando “destinazioni” che stimolino il lavoro collettivo. Non solo fare riunioni o stare seduti davanti ad un computer: Eitherland estende il concetto di lavoro a tutte le fasi che possono aiutare ad essere più creativi, più intuitivi e connessi con i colleghi».

Dai giardini rinascimentali all’open-air

L'ufficio dunque diventa outdoor. La più grande ispirazione alla base della creazione di Eitherland sono stati i giardini rinascimentali. Seguendo gli stessi principi di eleganza, proporzione e flusso dello spazio di quei luoghi che sono stati i primi ambienti esterni creati appositamente per la contemplazione e il lavoro creativo - oltre che per la collaborazione sociale e il networking - il progetto ha declinato in chiave contemporanea strutture e modalità senza tempo. I benefici portati dall’ampliamento verso l’esterno dell’ufficio sono numerosi, primo fra tutti il miglioramento della salute: trascorrere più tempo all’aperto e avere accesso alla luce naturale, all’aria fresca e al verde aumenta un senso di appagamento, riduce lo stress, migliora la chiarezza mentale e favorisce il ringiovanimento. Eitherland inoltre rende più efficiente la gestione dei luoghi aziendali: gli spazi esterni, infatti, sono tra gli immobili più sottoutilizzati dell’azienda. E infine, a giovarne è anche la produttività: le persone più felici e più impegnate sono tendenzialmente più produttive. Perché è proprio il continuo cambio di scenario che offre la natura a consentire ai lavoratori di essere al tempo stesso creativi e ispirati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Più Black Friday e meno lockdown, ecco i prodotti più cercati

Sulle piattaforme ma soprattutto nei negozi sconti fino all'80%

Lifestyle Tempo Libero
Chiudi Black Friday (ANSA) Black Friday

Più Black Friday e meno lockdown, questo in base alle ricerche su Google negli ultimi giorni in base ad uno studio di AvantGrade.com, basato sugli ultimi 30 giorni, un segnale del desiderio di normalità degli italiani. Spinti anche dalle iniziative della grande distribuzione, l’appuntamento del 27 novembre è ormai entrato nel gergo degli italiani che cercano “Black Friday” con una proporzione 10 a 1 rispetto a “sconti”. Nello specifico, le parole chiave che hanno registrato una consistente impennata sono state “Amazon black Friday in anticipo”, “Amazon black Friday 2020 date”, “Zara black Friday 2020”, “data black Friday 2020 Italia”. Oltre ad Amazon, che promuove pagine sugli annunci delle Pmi, le piccole e medie imprese italiane, l’interesse verso il Black Friday è associato ad alcuni brand del retail legati alla tecnologia: i più cercati sono stati Euronics, Unieuro, Mediaworld. In ambito moda svettano Zalando e le ricerche legate alle scarpe Lidl.
Secondo i dati rilevati da SEMrush, piattaforma di Saas per la gestione della visibilità online, le ricerche online dell’item “Black Friday” sono aumentate del 12% rispetto allo scorso anno. In crescita anche le digitazioni relative al Cyber Monday (+14%), ovvero il lunedì successivo, dedicato principalmente ai ribassi su prodotti di elettronica e informatica. “Anche in questo anno difficile, gli utenti in Italia non rinunciano allo shopping del Black Friday. Anzi, forse è proprio per le problematiche economiche del periodo, l’interesse è stato ancora più marcato. – Commenta Fernando Angulo, Responsabile della comunicazione di SEMrush – In questi giorni, infatti, molti negozi e brand stanno applicando delle riduzioni di prezzo che arrivano anche fino all’80%”. 

I prodotti più cercati

Con quasi 4.7 milioni di digitazioni sui motori di ricerca solo nel mese di novembre, il prodotto che sta suscitando più interesse in assoluto è la PlayStation 5. Questa, però, non è l’unica consolle a finire nei carrelli degli utenti in Italia. In molti, infatti, approfitteranno degli sconti, con l’item “PlayStation 4 Black Friday” digitato circa 5.5 mila volte (+23% rispetto al 2019), e “Nintendo switch Black Friday” con oltre 4.3 mila ricerche (+120%).

Il secondo item è “Dyson Black Friday”, digitato 7.8 mila volte, con un incremento del 140% rispetto allo scorso anno. Grande interesse anche per i prodotti della Apple. Tra questi il più cercato è l’iPhone 11, anche se in calo rispetto all’anno scorso (3.5 mila, -46%), mentre quello con l’incremento maggiore nel 2020 sono gli Airpods pro, con un +767%. In generale, invece, il prodotto che fa segnare il più alto tasso di crescita è il tablet, a prescindere dalla marca, che guadagna il 2.000%.

 Shopping online: da desktop o da tablet?

Anche in occasione di Black Friday e Cyber Monday, la piattaforma più consultata è Amazon.it, con una media di oltre 260 milioni accessi mensili, quasi il 50% in più rispetto all’anno scorso, mentre quello con il maggior incremento generale è Unieuro.it, a +69% (12 milioni ricerche).

 Per quanto riguarda le connessioni da desktop, il sito che ha ottenuto i maggiori risultati subito dopo Amazon.it è eBay.it, con 30 milioni di accessi, in crescita del 124% sul 2019, mentre l’incremento maggiore viene registrato da Zalando.it, a +139%, con 5 milioni di accessi.

 Anche da mobile è sempre eBay.it ad occupare il posto d’onore al fianco di Amazon.it, con 5 milioni di ricerche mensili, ma con una crescita minore rispetto agli accessi da PC (+8%). In questo caso, l’incremento più importante è quello di Unieuro.it, a +53% (7 milioni di accessi), seguito a ruota da Euronics.it, a +50% (2.7 milioni di accessi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ducati Diavel Lamborghini, una Siàn FKP 37 su due ruote

Edizione limitata da collaborazione tra due case di Motor Valley

Motori Due Ruote
Chiudi Ducati Diavel Lamborghini, una Siàn FKP 37 su due ruote (ANSA) Ducati Diavel Lamborghini, una Siàn FKP 37 su due ruote

Un nuovo progetto che nasce nel cuore dalla Motor Valley emiliano-romagnola, quello presentato questa sera in occasione della Ducati World Première.
Protagonista del quarto episodio della web series dedicata alle novità 2021 della casa di Borgo Panigale, è stata la nuova Diavel 1260 Lamborghini. Per la moto è prevista un'edizione limitata e numerata di 630 esemplari, che non passerà inosservata ad ad appassionati motociclisti e di tutto il mondo.


"Ducati e Lamborghini condividono un territorio unico come quello della Motor Valley - ha commentato Claudio Domenicali, CEO di Ducati - che è un posto unico al mondo. Nel raggio di centro chilometri ci sono le case di auto e moto più desiderate al mondo. E' un luogo con una passione per lo star bene, la dedizione al lavoro e la capacità di superare le difficoltà". La nuova arrivata nasce sulla base di Diavel 1260 S, la cui versione Lamborghini è stato concepita trasferendo i concetti di base del design della Siàn FKP 37 al mondo motociclistico e ridisegnando le parti che maggiormente caratterizzano il Diavel, già premiato a livello internazionale con i 'Red Dot Award' e 'Good Design Award, a cominciare dai cerchi forgiati, leggeri e dal disegno inedito, che richiamano esplicitamente quelli dell'auto, ma anche le prese d'aria ed i cover del radiatore, realizzati in fibra di carbonio, e concepiti sovrapponendo elementi flottanti al volume principale. Partendo dalla base comune dell'essere due eccellenze del motorismo italiano votate a sportività e attenzione ai dettagli, in casa Ducati si è deciso di farsi ispirare in questo speciale progetto da uno dei modelli più affascinanti della Casa di Sant'Agata Bolognese, come la Siàn FKP 37. La livrea del Diavel 1260 Lamborghini è frutto del lavoro congiunto tra il Centro Stile Ducati e il Centro Stile Lamborghini, tanto che le vernici della moto sono esattamente le stesse utilizzate per la Siàn FKP 37, con la carrozzeria che si caratterizza per la colorazione 'Gea Green'.

Il telaio, la vasca sottocoda e gli stessi cerchi forgiati della Diavel invece sono impreziositi dall'uso del colore 'Electrum Gold'. Il tipico rosso Ducati è poi richiamato dalla colorazione delle pinze freno Brembo. La livrea è anche caratterizzata per la presenza del 63, un numero importante per la Casa di Sant'Agata Bolognese, fondata proprio nel 1963. Moltiplicando per dieci questo numero, si ottengono i 630 esemplari numerati di questo modello che Ducati andrà a produrre. Altri importanti elementi mutuati dal design Lamborghini sono l'esagono e lo stilema 'Y'. Questa versione speciale del Diavel omaggia il primo nella forma dello scarico e il secondo grazie ai dettagli estetici realizzati sulla sella. Tutti i particolari della moto che sono stati ridisegnati dal Centro Stile Ducati per questo specifico progetto sono realizzati in fibra di carbonio, prendendo spunto, anche in questo caso, dall'automobile. Oltre a cover radiatore e prese d'aria, sono in carbonio anche cover silenziatore, puntale, cover centrale serbatoio, cover sella, parafanghi anteriore e posteriore, cover cruscotto e cornice del proiettore. Il cuore pulsante del Diavel 1260 Lamborghini è il Ducati Testastretta DVT da 1262 cm3 con variatore di fase.

Questo motore omologato Euro 5 è in grado di erogare 162 CV a 9.500 giri/minuto e 129 Nm (13,2 kgm) a 7.500 giri/minuto con una curva di coppia piatta sin dai regimi medio-bassi, che garantisce una risposta vigorosa ed energica in ogni momento. La posizione di guida e l'ergonomia da 'power cruiser' tipicamente Diavel, sono sicuramente alcune delle caratteristiche chiave del Diavel 1260 Lamborghini, assieme al telaio a traliccio in tubi d'acciaio bene in vista, lo pneumatico posteriore da 240 mm di larghezza, il forcellone monobraccio in alluminio e le sospensioni Öhlins completamente regolabili all'anteriore e al posteriore. Per i soli proprietari di Diavel 1260 Lamborghini sarà possibile acquistare un esclusivo casco con grafica speciale coordinata alla moto, disegnato dal Centro Stile Ducati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Albero di Natale, il trend è nordico, bianco, argento e pieno di lucine

Effetto ghiaccio anche nelle palline con dentro led in miniatura

Lifestyle Tempo Libero
Chiudi Alberi di Natale 2020, bianco e argento i colori di tendenza (ANSA) Alberi di Natale 2020, bianco e argento i colori di tendenza

L’ansia da isolamento sociale e la voglia di serenità esaltano i simboli classici del Natale nelle case e la voglia di festeggiare, seppure fra le mura domestiche e solo con i propri familiari, contagia tutto il mondo delineando i principali trend nelle decorazioni, con nuovi servizi associati. In molte abitazioni si stanno già accendendo con tripudi di lucine, alberi e addobbi. Fra i delivery al tempo del Covid spuntano infatti le consegne a domicilio di alberi e palline e perfino i servizi di addobbi scenografici dall’effetto wow eseguiti dai flower designer direttamente a casa. Il colosso statunitense della grande distribuzione Wallmart per la prima volta vende online e consegna a domicilio gli alberi ‘freschi’ o sintetici, completi di decori e luminarie evitando di fare uscire di casa gli americani. Sul sito dedicato si seleziona il tipo di albero (vero o sintetico), nudo o già decorato e l’altezza (fino a 2 metri e 70). I suoi best sellers al momento sono gli alberi sintetici monocolore e , fra tutti, il bianco con sfumature cangianti è il preferito.
La versione inglese della bacheca delle ‘ispirazioni per l’albero di Natale 2020’ su Pinterest conta 173,94mila follower. La variante italiana riporta i must have per le feste imminenti e il colore dell’anno è, anche qui, il bianco con effetti ghiaccio dalla tradizione scandinava. Perciò palline trasparenti o bianco-argentee illuminate anche dall’interno con fili di rame e led in miniatura, fiocchi di neve artificiale e, alla base dell’albero decori in legno.
Su instagram il Natale è arrivato già da metà mese e aggregati dal tag #ChristmasInNovember si susseguono foto e video di case scintillanti, inclusa quella dei Ferragnez che l’albero l’hanno fatto il 13 novembre (aggiudicandosi oltre 900 mila like e 5 mila commenti). Anche gli abeti fotografati sul social più glamour sono soprattutto spruzzati di neve bianca con un effetto ‘aura’ azzurra che si ottiene con giochi di luci sfumate. Il bianco ottico dell’albero così decorato dona luce e ampiezza anche agli ambienti più piccoli.
Fra i trend seguono gli alberi oro e argento, altrettanto scintillanti e non sono scomparsi neanche i classici alberi illuminati con led colorati lampeggianti. E'cambiato però il modo di scegliere e posizionare i fili luminosi. Vanno scelte più stringhe monocolore e di toni diversi da non mescolare fra loro. Per evitare l’effetto ‘albero della nonna’ con un impasto di decori, fili e luci, le stringhe di luminarie si posizionano suddividendo l’albero in ampie bande orizzontali dove arrotolare i fili luminosi di colori diversi orizzontali per un risultato più ordinato e originale. Ricercatissima anche l'aria da ‘notte argentata’ che si ottiene usando led a luce calda che brillano come fossero candele, come mostra su instagram il flower designer fra i più quotati, Vincenzo D’Ascanio.
Questo anno inoltre, per scacciare la malinconia e essere più ottimisti, un solo albero per famiglia pare non bastare. “In salotto si prepara il più sfarzoso e nelle altre camere, bagni inclusi, alberi più piccoli per rallegrare ogni angolo di casa e superare l'annus horribilis per eccellenza, - suggeriscono gli esperti. E se l'albero principale deve essere fatto a regola d'arte e posizionato al centro del salotto, per i successivi ci si può sfogare con l'immaginazione: rami e arbusti secchi decorati con led luminosi fittamente avvolti intorno al fusto ed ai rami, alberelli in miniatura, alberi in panno lenci da fissare alle pareti (fra i più venduti quelli in panno per le camere dei bambini sulle piattaforme di e-commerce), cascate di luci ad intermittenza e decori e palline artigianali, come anche spiegato nelle centinaia di video tutorial che in queste settimane accumulano migliaia di visualizzazioni.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

DS 7 Crossback E-Tense, ora anche 4x2 con motore 225

In modalità elettrica viaggia fino a 135 km/h

Motori Prove e Novità
Chiudi DS 7 Crossback E-Tense, ora anche 4x2 con motore 225 (ANSA) DS 7 Crossback E-Tense, ora anche 4x2 con motore 225

 DS Automobiles prosegue lo sviluppo della propria strategia di elettrificazione. Dopo il lancio di DS 3 Crossback E-Tense (100% elettrico) e di DS 7 Crossback E-Tense 4X4 (ibrido ricaricabile a quattro ruote motrici da 300 cavalli), la gamma si arrichisce di una nuova versione con DS 7 Crossback E-Tense 225. L'elettrificazione continua ad arricchire la gamma DS Automobiles, grazie all'esperienza acquisita in Formula E, campionato al quale il brand partecipa dal 2015, dove ha conquistato nell'ultima stagione il titolo piloti e costruttori per il secondo anno consecutivo. DS 7 Crossback E-Tense 225 propone un motore benzina (che rispetta le normative antinquinamento Euro 6.3) da 180 cavalli con una coppia di 300 Nm, affiancato a un motore elettrico da 110 cavalli direttamente integrato con il cambio automatico a otto rapporti. Alla partenza entra in funzione il solo motore elettrico dando la possibilità di viaggiare in modalità zero emissioni fino alla velocità di 135 Km/h. Il conducente può scegliere la modalità ibrida che ottimizza l'utilizzo dell'energia o la modalità sport che richiama tutta la potenza disponibile (225 cavalli e 360 Nm di coppia cumulati).La batteria da 13,2 kWh situata sotto il pianale permette di percorrere fino a 55 Km(secondo il ciclo WLTP) o fino a 72 Km (secondo il ciclo WLTP cittadino)in modalità elettrica. Le emissioni di CO2 per Km si attestano tra i 28 e i 40 grammi, mentre il consumo è compreso tra 1,4 e 1,6 litri/100 Km (ciclo WLTP).

A velocità elevata il consumo si attesta tra 6,1 e 6,5 litri/100 Km, a seconda dell'equipaggiamento. La batteria si ricarica durante la guida grazie a un sistema che beneficia degli sviluppi tecnologici e dell'esperienza acquisita da DS Automobiles in Formula E. Una riserva di energia permette alla batteria di continuare ad alimentare il motore elettrico in caso di bisogno. Anche il motore a benzina viene utilizzato, durante il suo funzionamento, per ricaricare la batteria. DS7 Crossback E-Tense 225 rigenera energia elettrica anche in decelerazione e frenata, con lo scopo di ottimizzare la propria autonomia nella guida a zero emissioni. Un'altra funzione, chiamata "E-Save', permette di conservare una quantità di energia sufficiente a percorrere dai 10 ai 20 Km in modalità 100% elettrico. Come per gli altri modelli elettrificati di DS Automobiles, DS 7 Crossback E-Tense 225 è dotata didue diversi cavi di ricarica (attacco di tipo 2, standard, per le ricariche occasionali su una presa domestica e attacco di tipo 3 da 7,4 kW per ricaricare la batteria da 0 a 100% solamente in 1 ora e 45 minuti su una colonnina di ricarica dedicata).

Tutto è gestibile dal proprio smartphone tramite un'applicazione o sul touchscreen da 12'' presente al centro della plancia. È possibile anche programmare o azionare a distanza il precondizionamento termico dell'abitacolo.DS 7 Crossback E-Tense 225 propone il sistema di sospensioni pilotateDS Active Scan Supension. Una videocamera posizionata dietro il parabrezza, assieme a quattro captatori di assetto e tre accelerometri, analizzano la struttura della strada e le condizioni di guida (velocità, angolo di sterzo, frenata) per trasmettere in tempo reale questi dati a un calcolatore dedicato che agisce su ciascuna delle sospensioni in maniera indipendente. A seconda di queste informazioni, elaborate in tempo reale e in modalità continuativa, la centralina decide se rendere ogni sospensione più rigida o morbida.Il comfort è enfatizzato anche grazie al livello di insonorizzazione. Oltre alla silenziosità del motore elettrico e alla progettazione specifica e alleggerita del telaio, DS 7 Crossback E-Tense 225 si avvantaggia anche dei vetri stratificati di serie, sia all'anteriore che al posteriore, al fine di attenuare il più possibile tutti i rumori provenienti dall'esterno.

La guida semi-autonoma di livello 2 è garantita dai sistemi di aiuto alla guida come il DS Connected Pilot, DS Driver Attention Monitoring, DS Night Vision e DS Park Pilot. DS 7 Crossback E-Tense 225 è disponibile nelle versioni Business, Grand Chic, Performance Line e Performance Line+. Tutta la gamma può essere personalizzata grazie alle Ispirazioni DS: BASTILLE, Performace Line, Performace Line con sedute in pelle, Rivoli Grigio Perla, Rivoli Nero Basalto, Opera Alezan e Opera Art Basalto. DS 7 Crossback E-Tense 225 è già ordinabile con prezzi di listino che partono da 48.700 euro nella versione Business.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo


Maradona, addio alla leggenda di calcio e umanità

Arresto cardiaco a 60 anni. El pibe de oro amato da tutti

Lifestyle People
Chiudi Maradona: L'Equipe, 'La morte di un dio' (ANSA) Maradona: L'Equipe, 'La morte di un dio'

"La morte di un Dio". Come uno dei suoi colpi di classe infinita, la notizia del decesso di Diego Armando Maradona il pomeriggio del 25 novembre ha fatto il giro del mondo in pochi secondi, rimbalzata dai giornali argentini a quelli francesi, dall'Asia all'Africa: perchè con El Pibe de Oro se ne va il calcio, come solo lui sapeva incarnare. Aveva festeggiato i suoi 60 anni, anche Pele', 20 anni piu' anziano e un opposto destino da mito, lo aveva definito "grande amico mio" anche se la coppia di eterni rivali a distanza rappresentava facce contrapposte della stessa classe. Maradona ha trascinato l'Argentina alla conquista del Mondiale dell'86, ha regalato sogni e scudetti a Napoli, ha rivaleggiato con Pele' per il titolo di piu' grande di sempre, soprattutto ha fatto innamorare il mondo.

Da sempre mito e simbolo, è stato infatti anche leader popolare, icona di creativita' e ribellione, con la sua faccia da indio e il suo spirito da guerriero che ha combattuto fino a distruggere la sua vita. Un concentrato di sport e umanità, sospeso fra debolezze umane e colpi di classe. Da capopopolo ha unito intere generazioni e spaccato nazioni, come quando alla vigilia della semifinale dei Mondiali del 1990, fra Italia e Argentina, che si sarebbe giocata nel suo San Paolo puntò il dito contro un Paese intero, che "si ricordava di Napoli solo quando c'era da sostenere la Nazionale azzurra". E' stato talento precoce dell'Argentinos Juniors, eppure Maradona ha vinto persino meno di quanto la sua classe gli avrebbe consentito. E questo perche' non ha mai scelto di far parte di un club dell'alta aristocrazia del calcio. Approdo' a 21 anni nel Barcellona e dopo avere subito un gravissimo infortunio nella Liga, per un fallo durissimo di Goicoechea. venne acquistato dal Napoli. Sembrava un veterano, ma aveva solo 24 anni. Maradona arrivò ai piedi del Vesuvio dopo una trattativa di quasi tre mesi, condotta con la solita abilita' diplomatica da Italo Allodi: la societa' partenopea organizzo' un 'saluto' al pubblico il 5 luglio 1984 e fu amore a prima vista. Quel giorno, allo stadio San Paolo, a Fuorigrotta, 60 mila tifosi pagarono 3 mila lire a testa per veder palleggiare il 'Pibe'. Maradona avrebbe poi regalato al Napoli una Supercoppa italiana, due scudetti, una Coppa Uefa, ricambiando con prodezze stilistiche l'amore di una citta' , che tutt'ora si tramanda da padre in figlio in una sorta di rituale e virtuale contemporaneita', e che ora è inevitabilmente sotto choc, come e più dell'Argentina, perchè in Diego, prima ancora che in Maradona, e nelle sue mille cadute ha sempre riconosciuto un suo figlio . Da Forcella al Rione Sanita' , l'immagine di Diego e' ancora stampata sui muri o nei tabernacoli ex voto del popolo. Una divinita' pagana, da affiancare al patrono San Gennaro: quel campione che ha sempre detto quel che pensava e pensato quello che diceva è stato un Masaniello contemporaneo. Diego ha trovato posto al fianco di idoli, suoi e non solo, della potenza mediatica di Fidel Castro, di cui è stato amico quasi inseparabile per un lungo periodo. Da amico degli ultimi, sposò anche la causa palestinese, prima con Yasser Arafat, quindi con Abu Mazen.
Ma all'origine di tutto, c'era il calcio. Il suo calcio. Un linguaggio all'apparenza semplice e perciò universale. Il capolavoro sportivo e di astuzia lo realizzò in Messico - come anche Pelè nel '70 - fra i colori dello stadio Azteca, lo stesso che 16 anni prima aveva ospitato Italia-Germania 4-3. Diego, ai Mondiali 1986, nei quarti di finale contro l'Inghilterra - non un avversario qualsiasi, per via del ricordo ancora fresco della guerra delle Falkland - di fronte alle telecamere di tutto il mondo, beffò Peter Shilton, insaccando il pallone con un tocco di mano. Per l'arbitro tunisino Ali Bin Nasser, il 'Pibe' aveva segnato di testa: una decisione che fece impazzire di rabbia gli inglesi. Poi, a fine partita, l'argentino ammise che quel gol lo aveva segnato "La mano de Dios", non lui. A legittimare il capolavoro messicano, il gol piu' bello della storia, almeno per la Fifa, con Maradona che, nello stesso match, controlla con un preziosismo a centrocampo, parte con il pallone incollato sul magico sinistro, supera di slancio l'intera difesa inglese - compreso il portiere - e insacca mentre cade. Diego trascinera' poi l'Argentina fino al titolo mondiale, vinto in finale contro la Germania. Non si ripetera' a Italia '90, perdendo in finale proprio contro i tedeschi per un rigore assai discutibile e che fece sciogliere in un pianto rabbioso l'eroe improvvisamente divenuto umano, dopo che agli inni e ai fischi del pubblico romano aveva risposto con un 'hijios de puta' in mondovisione. La sua parabola calcistica si concluse ingloriosamente, con una positivita' al doping nei Mondiali di Usa '94. Diego accuso' la Fifa e punto' il dito contro il nemico di sempre, l'allora presidente Sepp Blatter, reo a suo dire di averlo indotto a rimettersi in carreggiata e poi di averlo tradito. Il suo declino era cominciato in realta' nel 1991, appena un anno dopo il secondo scudetto di Napoli, quando era stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti. La sua carriera di allenatore non e' stata all'altezza di quella da calciatore. La sua esistenza, ancor prima dell'improvvisa scomparsa di oggi, era spesso rimasta in bilico, causa dipendenze. Come quando fu sospeso fra la vita e la morte la sera del 4 gennaio 2000, per una "crisi di cocaina", come ammise Jorge Romero, il medico che lo salvo'. Maradona è stato genio in campo e sregolatezza nella vita, collezionando amori, figli illegittimi e poi riconosciuti, riempendo giornali delle sue polemiche e delle sue vicende. Ha ballato con Raffaella Carra' , è stato showman, fatto scrivere libri densi di episodi, e' stato soggetto di film. Rimanendo sempre in piedi anche su piedi d'argilla, fino all'ultima caduta

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Covid: 25.853 casi in 24 ore, 722 morti

Terapie intensive +32, rapporto tamponi-positivi all'11%

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Foto d'archivio (ANSA) Foto d'archivio

Sono 25.853 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il bollettino del ministero della Salute. I morti sono 722, mentre i pazienti ricoverati in terapia intensiva passano dai 3.816 di ieri ai 3.848 di oggi, con un aumento di 32. I tamponi effettuati sono stati 230.007, con un rapporto sui positivi pari a 11,24%.

Per il secondo giorno consecutivo sono in calo i pazienti ricoverati con sintomi, che sono passati dai 34.577 di ieri ai 34.313 di oggi (-264). In calo anche il numero degli attualmente positivi (-6.689), risultato dell'aumento dei dimessi o guariti che in 24 ore sono stati 31.819. La regione con il maggior numero di nuovi casi è la Lombardia (+5.173), seguita da Piemonte (+2.878) e Campania (+2.815). Quella con il minor numero di nuovi casi è invece la Valle d'Aosta che ne registra appena 27.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Jennifer Grey su Patrick Swayze, insostituibile

Attrice in sequel Dirty Dsncing ma senza il suo Johnny Castle

Lifestyle People
Chiudi  (ANSA)

"Nessuno può sostituire Patrick Swayze". Jennifer Grey parla del sequel di Dirty Dancing, del quale sarà protagonista interpretando di nuovo il ruolo di Frances 'Baby' Houseman. E non ci sarà ovviamente Patrick Swayze, nel film del 1987 l'istruttore di ballo Johnny Castle, morto nel 2009 per un tumore al pancreas.
    "Ciò che posso dire - ha spiegato in un'intervista - è che non si può sostituire chi non c'è più, non si deve cercare di ripetere quel tipo di magia. Ci sarà qualcosa di diverso". I dettagli del film-sequel sono ancora segreti. L'intenzione di fare un secondo Dirty Dancing è stata annunciato lo scorso agosto. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Osanna, nasce piattaforma Mibact, musei Italia tutti in rete

Dg, dopo rivoluzione pandemia, 2021 sarà grande sfida

ViaggiArt Bellezza
Chiudi  (ANSA)

ROMA- Non ci sono solo le sale vuote e i conti in rosso. Per i musei italiani, da tempo alle prese con una necessità di innovare i loro linguaggi e raggiungere fasce di pubblico sempre diverse, il passaggio al digitale obbligato da questi mesi di pandemia e dalle chiusure imposte dal lockdown ha aiutato il compiersi di una rivoluzione in qualche modo attesa e necessaria. Lo racconta ai direttori di musei, imprese ed esperti del settore il direttore generale dei Musei Mibact Massimo Osanna, intervenuto oggi in apertura del Ro.Me Exhibition , la fiera dei musei in corso quest'anno in modalità virtuale. "Il ministero era già al lavoro da anni sulla innovazione digitale, già ad agosto del 2019 era stato varato un piano triennale per l'innovazione digitale", premette, ma da marzo 2020 questo processo è stato accelerato di forza dagli eventi coinvolgendo un po' tutti anche i musei più piccoli e meno preparati. "si è cercato con uno sforzo davvero enorme di indagare e percorrere piste nuove e ne è venuto fuori un mosaico davvero interessante del nostro Paese", fa notare l'archeologo che da settembre è stato chiamato a succedere ad Antonio Lampis.
    Ora però, sottolinea, "il 2021 ci riserva una grande sfida, che sarà quella di trasformare questa consapevolezza acquisita in una strategia strutturata". Quello che si è fatto non basta ancora, "c'è bisogno di fare un salto nel digitale". Da qui la novità, che Osanna annuncia alla platea di esperti del settore: una piattaforma , che il Mibact ha messo a punto con la collaborazione anche degli enti locali, e che riunirà sulla rete tutta la grande comunità dei musei italiani, in tutto, dice, "quasi 5mila realtà, che a breve potranno contare su un ambiente digitale comune". Di fatto un modo per rendere la realtà museale italiana più riconoscibile all'esterno, chiarisce, ma anche una piazza di condivisione, di scambio, che permetterà di uniformare per esempio le linee guida, di lavorare su standard qualitativi comuni, per un sistema, dice "che sia sempre più inclusivo e condiviso". I tempi, ragiona Osanna, "sono maturi. Il 2021 sarà per noi un anno di grande sfida, non solo perché speriamo di uscire presto dalla pandemia e ci aspettiamo un enorme boom, una grande rinnovata richiesta di cultura. Una sfida enorme perché quando potremo riaprire i musei dobbiamo farlo in maniera nuova, con nuove consapevolezze rispetto al nostro patrimonio. Per fare in modo che l'esperienza di questi mesi dia un frutto - conclude- che significa traghettare i nostri musei nel futuro". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Patenti e fogli rosa scaduti saranno validi fino al 30/4

Cancelleri, se nuovo dpcm si allunga validità certificati

Motori Norme e Istituzioni
Chiudi archivio (ANSA) archivio

Nuovo termine per le patenti e i fogli rosa scaduti o in scadenza durante l'emergenza Coronavirus con l'ok della Camera al dl Covid.
Lo scrive il Mit. Il nuovo termine - si spiega - è stato spostato fino alla data di cessazione dell'emergenza da Covid-19 che, almeno fino a questo momento, è fissato al 30 aprile 2020.
Il rinvio riguarda tutti gli atti amministrativi in scadenza.
"Da ora in avanti, nel caso si dovesse malauguratamente prolungare l'emergenza Coronavirus e dovesse essere emanato un nuovo dpcm, - spiega il viceministro Giancarlo Cancelleri - automaticamente verrà allungata anche la temporaneità dei certificati. Un ottimo risultato a favore di quei cittadini che si ritrovano con i fogli rosa o le patenti scaduti o in scadenza durante questo periodo di emergenza sanitaria".
"Giusto per mettere a tacere le voci che i soliti personaggi diffondono continuamente con il solo scopo di screditare l'operato di chi fa - commenta Cancelleri - oggi, con il via libera definitivo alla Camera del Dl Covid, è stato prorogato, fino al cessare dell'emergenza da Covid-19 e per tutto il territorio nazionale, il termine di scadenza dei fogli rosa e delle patenti. Pertanto - continua il Vice Ministro - da ora in avanti, nel caso si dovesse malauguratamente prolungare l'emergenza Coronavirus e dovesse essere emanato un nuovo dpcm, automaticamente verrà allungata anche la temporaneità dei certificati. Un ottimo risultato a favore di quei cittadini che si ritrovano con i fogli rosa o le patenti scaduti o in scadenza durante questo periodo di emergenza sanitaria. È triste vedere come le opposizioni, soprattutto in un momento come questo, anziché adoperarsi per il bene del Paese, pensino solo a soffiare sul disagio delle persone diffondendo false notizie" - conclude Cancelleri. Nelle prossime ore si attende la bollinatura della Ragioneria generale dello Stato e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, dopodiché il provvedimento sarà immediatamente operativo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Peugeot Landtrek, in America Latina via a vendita pick-up

Commercializzazione in due fasi con tour di 26mila km

Motori Prove e Novità
Chiudi Peugeot Landtrek, in America Latina via a vendita pick-up (ANSA) Peugeot Landtrek, in America Latina via a vendita pick-up

A Los Cabos, in Messico, è stato dato il via ufficiale alle vendite in America Latina del nuovo pickup Peugeot Landtrek.La sua commercializzazione avverrà in due fasi: Messico, Uruguay, Ecuador, Paraguay, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Guatemala, Haiti e infine Cile nella prima fase, poi Argentina, Brasile e Colombia nella seconda. Durante i test drive organizzati dalla filiale Peugeot in Messico, una cinquantina di giornalisti hanno potuto testare le capacità di guida e la resistenza del veicolo sulle strade e sui percorsi della Baja California.

Il raid è stato programmato anche da Los Cabos, che offre 26.000 km attraverso le diversità del continente sudamericano, fino a Ushuaïa, la città più meridionale del mondo, a febbraio 2021. Con l'arrivo di nuovo Peugeot Landtrek che entra nel segmento dei pickup da 1 tonnellata, il marchio del Leone aumenta la sua presenza nei mercati internazionali. In continua evoluzione, questo segmento rappresenta più di 2,5 milioni di vendite annuali in tutto il mondo. Peugeot Landtrek racchiude tutti gli elementi imprescindibili nel segmento, come affidabilità, facilità di manutenzione, versatilità, capacità di guida su percorsi off-road e, naturalmente, grandi prestazioni di traino e portata. Con uno stile inconfondibile, una maggiore modularità e dimensioni della vettura senza precedenti, soddisfa le aspettative di una clientela esigente offrendo una capacità di carico da record, una versatilità rafforzata e un comfort degno di un suv.

Con il nuovo pickup Landtrek, Peugeot ha voluto affrontare tre sfide: perseguire la propria crescita al di fuori dell'Europa grazie ad un'offerta di pick-up quanto più internazionale possibile; aumentare i volumi di vendita affidandosi a una gamma completa di veicoli commerciali leggeri, il 77% dei quali sono pick-up in America Latina; rafforzare la sua immagine internazionale attraendo nuovi clienti. Affrontare queste tre sfide ha richiesto un approccio internazionale posizionando nuovo pickup Peugeot Landtrek nel segmento con una più ampia copertura al di fuori dell'Europa.Il segmento dei pick-up 'Full size', il più grande in termini di volume, è quasi esclusivo per il mercato nordamericano. Il segmento dei pickup 'small' è più localizzato. Pertanto, Peugeot ha deciso di posizionare il nuovo Landtrek nel segmento dei pick-up 'one-ton' (da 1 tonnellata),che è il più commercializzato al di fuori dell'Europa e rappresenta quasi la metà del mercato dei veicoli commerciali leggeri in America Latina. Questo segmento, da solo, ha rappresentato 2,5 milioni di veicoli nel 2019, di cui quasi 410.000 venduti in Sud America.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Violenza a operatori sanitari, 'vittime al 70% donne'

Consulcesi, in 5 anni 11mila casi in totale

Salute & Benessere Sanità
Chiudi  (ANSA)

«Fermiamo la violenza contro le operatrici sanitarie donne. Non è accettabile che persone costrette a turni infiniti e sempre in prima linea, ora anche per gestire gli effetti del Coronavirus, si ritrovino a dover subire insulti, aggressioni verbali o fisiche o rischiare la loro vita mentre ne stanno salvando altre". Lo afferma Massimo Tortorella, Presidente di Consulcesi, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.
    Secondo i dati dell'ultimo rapporto Inail di ottobre 2020 su aggressioni lavorative nella sanità e assistenza sociale - sottolinea Consulcesi - a pagare le spese del fenomeno di attacchi nelle corsie ospedaliere sono soprattutto le donne che rappresentano il 72,4% dei soggetti colpiti rispetto ai colleghi uomini. "Negli ultimi 5 anni sono stati 11 mila gli episodi di aggressioni al personale sanitario, con una media di oltre 2 mila casi l'anno", riferisce il network legale.
    Proprio per dare un sostegno ai medici e agli operatori sanitari Consulcesi, ha attivo da anni il Telefono Rosso per accogliere segnalazioni di aggressioni in corsia. "È nella nostra natura e nella nostra storia essere al fianco degli operatori sanitari - dice Tortorella - ed anche in questo delicato momento ci siamo: per supportarli, sostenerli e anche per promuovere iniziative tese a tutelarli con diffide, esposti e tutto quanto sia necessario affinché possano continuare ad essere in prima line".
    Tortorella denuncia che la sicurezza dei medici e degli operatori sanitari è un tema ancora sottovalutato e sottostimato: "Se ne parla solo quando accade un fatto eclatante di cronaca ma gli operatori sanitari si sentono trascurati e non riescono a lavorare in sicurezza. Attraverso il nostro quotidiano contatto con gli operatori sanitari sappiamo che le aggressioni sono all'ordine del giorno ma purtroppo non vengono denunciate. E spesso anche sottovalutate perché molti hanno paura di esporsi per paura di ritorsioni personali e sul lavoro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Aspirano gasolio dai bus in sosta, tre denunce ad Alba

Sorpresi dai carabinieri con 5 taniche colme

Motori Attualità
Chiudi Aspirano gasolio dai bus in sosta, tre denunce ad Alba (ANSA) Aspirano gasolio dai bus in sosta, tre denunce ad Alba

Ladri di carburante sono stati sorpresi dai carabinieri di Alba (Cuneo) con 5 taniche, colme di 350 litri totali, tubi in gomma, arnesi da scasso e un paio di piccoli motorini elettrici da aspirazione, nascosti nel bagagliaio di un'Alfa Romeo 147 parcheggiata nel piazzale degli autobus di Alba. I tre uomini a bordo dell'auto (un romeno di 33 anni, due albanesi di 23 e 21 anni) sono stati denunciati per furto aggravato in concorso.

    I tre odoravano di benzina, due erano pregiudicati per furto e ricettazione. Hanno detto ai carabinieri di essere "meccanici con officina vicino a Bra", ma sono stati portati in caserma: erano stati ripresi della videosorveglianza della zona mentre rubavano il gasolio dai bus.

    Perquisite anche le abitazioni dei tre, dove sono stati trovati utensili da scasso, tubi in plastica di varie dimensioni e altre taniche. E' scattata anche la denuncia perché l'auto su cui viaggiavano era priva di assicurazione e già sottoposta a sequestro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Auto, nei primi 10 mesi calano del 17,7% le emissioni di CO2

La diminuzione riguarda più l'uso di benzina rispetto al diesel

Motori Sotto la Lente
Chiudi Auto, nei primi 10 mesi calano del 17,7% le emissioni di CO2 (ANSA) Auto, nei primi 10 mesi calano del 17,7% le emissioni di CO2

Nei primi dieci mesi del 2020 le emissioni di CO2 da benzina e gasolio per autotrazione sono calate del 17,7% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Considerando il solo mese di ottobre la diminuzione è stata dell'11% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. L'elaborazione del Centro Studi Continental su dati Aci consente di suddividere i dati relativi alle emissioni di CO2 derivate dal consumo di benzina da quelli relativi alle emissioni di CO2 derivate dall'uso di gasolio. Da questa ulteriore distinzione emerge che il calo delle emissioni di CO2 derivate dall'uso di benzina per autotrazione nei primi dieci mesi del 2020 è stato del 20,1%. Nel solo mese di ottobre vi è stata una diminuzione del 12,5%. La diminuzione delle emissioni di CO2 derivate dall'uso di gasolio per autotrazione, sempre da gennaio a ottobre 2020, è stata invece del 16,9%. Nel mese di ottobre il calo è stato del 10,5%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Cina, pollo fritto del Kentucky viaggia su pod autonomi

Veicoli elettrici Neolix lavorano h24 in totale sicurezza

Motori Attualità
Chiudi Cina, pollo fritto del Kentucky viaggia su pod autonomi (ANSA) Cina, pollo fritto del Kentucky viaggia su pod autonomi

Siamo ancora lontani dal giorno in cui le automobili circoleranno da sole su strada trasportando passeggeri che fanno di tutto fuorché interessarsi al traffico e alla guida. Ma già oggi, soprattutto in Cina, i mezzi con guida autonoma sono una realtà in costante (anche se numericamente limitata) crescita, nel settore del trasporto merci e delle consegne dell'ultimo miglio.

Lo confermano, ad esempio, le 1.000 unità già vendute dallo specialista cinese Neolix ad un prezzo che parte da 30mila dollari e con i più diversi allestimenti. Ultimi in ordine di tempo a scendere 'da soli' sulle vie di Shanghai due pod elettrici autonomi che sono stati messi in servizio - come riporta un tweet dell'azienda - dal colosso del cibo pronto Yum Brand attraverso la filiale cinese del celebre Kentucky Fried Chicken (KFC).

Questa moderna versione del camion dei panini trasporta cibo caldo - tra cui il celebre fritto di pollo - in aree pedonali come campus universitari, impianti sportivi e parchi, in totale sicurezza grazie all'avanzato sistema di guida autonoma. Il cliente può fare la sua scelta prenotando la consegna attraverso l'apposita app o, sul posto, utilizzando il touchscreen di cui è dotato il veicolo. Una volta effettuato il pagamento con il cellulare scansionando il codice QR, è il pod a consegnare in totale autonomia (e nel pieno rispetto delle attuali norme d'igiene e sul distanziamento) i contenitori caldi con il pasto. Da notare che i veicoli Neolix sono dotati di batterie intercambiabili e quindi una volta rientrati al deposito per il rifornimento di cibo, sono subito pronti a ripartire per lavorare 24 ore su 24.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ducati World Première, oggi tocca a Diavel 1260 Lamborghini

E' il progetto unico nato dalla collaborazione tra le due case

Motori Due Ruote
Chiudi Ducati World Premiere, oggi tocca a Diavel 1260 Lamborghini (ANSA) Ducati World Premiere, oggi tocca a Diavel 1260 Lamborghini

Arriva il quarto appuntamento della web series dedicata alla Ducati World Première 2021, in onda questa sera alle 19 sui canali web e social della casa di Borgo Panigale. Protagonista, questa volta, il Diavel 1260 Lamborghini, ovvero il nuovo progetto unico, frutto della collaborazione tra i due prestigiosi brand che affondano le loro radici nella Motor Valley, come Ducati da una parte e Lamborghini dall'altra, entrambi simboli della terra dei motori emiliano-romagnola, casa delle eccellenze delle due e quattro ruote italiane.

Tutti i dettagli della moto verranno svelati oggi su su Ducati.com.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Sulmona, consegnati due nuovi pulmini a metano

Contano 15 posti a sedere ciascuno, apertura e gradino elettrici

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Sono stati consegnati due nuovi pulmini tenuti a battesimo dal sindaco Annamaria Casini e dall'assessore al Turismo Manuela Cozzi con un simbolico momento inaugurale a piazza XX Settembre. Si tratta di due minibus a metano Recovery benzina che contano 15 posti a sedere per i passeggeri, apertura e gradino elettrici ottenuti dal Comune nell'ambito del piano strategico di promozione turistica del Pors Fesr Abruzzo 2014-2020. Uno dei due ha la pedana per disabili.

Esprime soddisfazione il sindaco Annamaria Casini, presente insieme ai rappresentanti della ditta fornitore. "Sono contenta di questo obiettivo portato a termine: i due pulmini sono molto importanti al fine di agevolare i collegamenti tra il centro storico e l'Abbazia di SS Spirito al Morrone soprattutto nell'ottica della promozione turistica, come avevamo annunciato, che si raccorda con la riqualificazione del piazzale antistante la stazione centrale di Sulmona, il progetto di bike sharing, e sono parte integrante del progetto di valorizzazione dell'Abbazia e dell'area celestiniana mediante l'accordo Masterplan, che insieme ai Comuni del comprensorio, punta allo sviluppo sostenibile mettendo a sistema le risorse culturali e naturali dell'area" afferma il sindaco Annamaria Casini. "Il turismo per noi è un elemento fondamentale per il rilancio di tutto il territorio attraverso azioni che includono servizi e infrastrutture che guardano alla mobilità sostenibile come punti cardine, con lo scopo di valorizzare l'intera area, partendo proprio dai luoghi della storia e dal patrimonio naturalistico e culturale del territorio" dichiara l'assessore Cozzi. "Voglio ringraziare gli uffici per l'impegno profuso in questo progetto". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Natale, ai bimbi grandi meglio regalare un'esperienza

Ai più piccoli piacciono invece un po' di più cose materiali

Salute & Benessere La crescita
Chiudi Natale, ai bimbi grandi meglio regalare un'esperienza  (ANSA) Natale, ai bimbi grandi meglio regalare un'esperienza

(ANSA) - ROMA, 25 NOV- Cosa dovremmo offrire ai bambini nelle prossime vacanze di Natale? Soprattutto quando crescono, proporre loro qualcosa che possono sperimentare (vivere) invece di cose materiali li rende più felici. Lo rileva una ricerca dell'Universita' dell'Illinois a Chicago, pubblicata sull'International Journal of Research in Marketing. La ricerca ha confrontato il livello di felicità che i bambini derivano dai beni materiali con quello provocato dalle esperienze. In quattro studi che hanno coinvolto bambini e adolescenti, i ricercatori hanno dimostrato che i piccoli di età compresa tra 3 e 12 anni traggono più felicità dalle cose materiali che dalle esperienze. Per i più grandi vale invece il contrario. "Ciò significa che le esperienze sono molto ambite dagli adolescenti- evidenzia Lan Nguyen Chaplin, autrice principale dello studio - non solo le cose materiali costose, come si potrebbe pensare".
    Anche i più piccoli amano le esperienze: "quando le vivono sono estasiati" secondo l'esperta, tuttavia devono essere messi in grado di ricordare i dettagli di un evento molto tempo dopo che è finito. Questa è la difficoltà maggiore: ci vuole un promemoria per dare loro una "scossa" di felicità. Una soluzione possono essere foto e video di passeggiate in famiglia, giochi sulla neve e feste di compleanno, tutti i momenti belli trascorsi in famiglia, che aiutino a ricordare. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ferrari 488 GT Modificata, più potenza per l'icona da pista

Vettura in edizione limitata, coniuga e supera limiti GT3 E GTE

Motori Prove e Novità
Chiudi  (ANSA)

Ferrari presenta la nuova 488 GT Modificata, vettura prodotta in edizione limitata che racchiude le competenze e le tecnologie sviluppate per la 488 GT3 e 488 GTE, superandone i limiti imposti dai regolamenti tecnici e sportivi per sfruttarne tutto il potenziale. È riservata esclusivamente all'utilizzo in pista durante 'track days' e agli eventi di Ferrari Club Competizioni GT.

La vettura propone nel nome la parola 'Modificata' che nel gergo di Maranello codifica i progetti sottoposti a evoluzioni che ne abbiano migliorato le prestazioni. Estremizza le già straordinarie performance della 488 GT3 e della 488 GTE e il leggendario V8 biturbo è stato oggetto di ricerca avanzata che ha portato a un disegno specifico di alcuni componenti e alla condivisione di materiali direttamente con il propulsore impiegato in gara: la potenza massima erogata dal motore si attesta intorno ai 700 cavalli.



È una sintesi perfetta, spiega Ferrari, tra la 488 GTE che disputa il mondiale endurance e la 488 GT3, regina delle competizioni per vetture GT. Modelli tra i più vincenti della storia del Cavallino Rampante, come testimoniano gli oltre 350 successi e 630 podi in gare nazionali e internazionali conquistati dalla 488 GT3, o i titoli di Campioni del Mondo del FIA World Endurance Championship - piloti, team e Costruttori - oltre al trionfo nella 24 Ore di Le Mans e nella Petit Le Mans della 488 GTE.

La 488 GT Modificata sfrutta inoltre un'aerodinamica ad alto carico completamente rinnovata, una dinamica definita con l'impiego delle sospensioni della GTE e un impianto frenante sviluppato in collaborazione con Brembo. E come tutte le Ferrari offre ai clienti ampie possibilità di personalizzazione che riguardano tanto gli esterni quanto gli interni. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Il Tar del Lazio annulla le sanzioni dell'Antitrust a Volkswagen Bank

Nel procedimento contro il presunto cartello tra finanziarie e case

Motori Attualità
Chiudi Volkswagen Bank (ANSA) Volkswagen Bank

Il Tar del Lazio ha annullato, su ricorso di Volkswagen Bank, la sanzione di 163.014.488 euro decisa dall'Antitrust a dicembre 2018 e una serie di provvedimenti connessi, secondo cui sarebbero state violate le norme relative alla concorrenza.


    L'Autorità aveva contestato attività anticoncorrenziali per avere messo in piedi un cartello per la vendita di automobili tramite finanziamenti. Le contestazioni avevano riguardato le società Banque Psa Finance, Banca Psa Italia, Bmw Bank, Fca Bank, Fce Bank, General Motor Financial Italia (ora Opel Finance), Rc1 Banque, Toyota Financial Services, Volkswagen Bank, nonché le associazioni Assofin e Assilea, con responsabilità individuate anche per Santander Consumer Bank, Bmw Ag per Bmw Bank, Fca Italy e Ca Consumer Finance per Fca Bank, Ford Motor Company per Fce Bank, General Motors Company per General Motor Financial Italia, Renault per i comportamenti di Rci Banque, Toyota Motor Corporation per Toyota Financial Services; Volkswagen Ag per Volkswagen Bank.


    Il Tar del Lazio rileva "l'irrilevanza concorrenziale dei dati scambiati. I dati oggetto della contestata condivisione tra le captive bank sarebbero privi di rilevanza concorrenziale e pertanto lo scambio in questione non sarebbe idoneo ad alterare gli equilibri della concorrenza".


    Oltre alla fondatezza sostanziale del ricorso è stata riconosciuta anche quella di tipo procedurale. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Commissione Ue firma accordo su vaccino con Moderna

Acquisto iniziale 80mln di dosi, più opzione per altre 80

Salute & Benessere Medicina
Chiudi  (ANSA)

La Commissione europea ha approvato il sesto contratto per un vaccino anti-Covid, con l'azienda farmaceutica Moderna. Il contratto prevede l'acquisto iniziale di 80 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri dell'Ue, più un'opzione per richiedere fino a ulteriori 80 milioni di dosi, da fornire una volta che il vaccino si sia dimostrato sicuro ed efficace contro COVID-19. Il contratto con Moderna, annunciato ieri da Ursula von der Leyen, amplierà il portafoglio di vaccini per i paesi Ue, aggiungendosi agli accordi raggiunti con AstraZeneca, Sanofi-GSK, Janssen Pharmaceutica NV, BioNTech-Pfizer e CureVac.

La consegna del vaccino anti-Covid mRna-1273, sviluppato dall'azienda biotech statunitense Moderna, è prevista per il primo trimestre del 2021, se l'Agenzia europea del farmaco (Ema) ne approverà l'uso. A indicarlo è la stessa azienda in una nota.
L'accordo siglato dalla Commissione europea prevede l'acquisto iniziale di 80 milioni di dosi di vaccino, per arrivare ad un totale di 160 milioni. L'Ema ha iniziato la rolling review per mRna-1273, primo passo dell'iter accelerato di approvazione del vaccino, lo scorso 17 novembre. "Apprezziamo la fiducia mostrata dalla Commissione europea sul nostro vaccino, includendolo nel portfolio di quelli acquistati", ha commentato Stephane Bancel, amministratore delegato di Moderna.
"Abbiamo aumentato la nostra capacità produttiva fuori dagli Usa con i nostri partner, Lonza in Svizzera e Rovi in Spagna, in modo da poter consegnare circa 500 milioni dosi l'anno, e arrivare ad un miliardo l'anno globalmente a partire dal 2021, se il vaccino verrà approvato", continua. Con Rovi e Lonza c'è una catena di produzione dedicata per l'Europa e gli altri paesi esterni agli Usa. Se arriverà l'approvazione dalle agenzie regolatorie, Moderna conta di inviare il vaccino in Europa a partire da questo dicembre.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Yamaha, NMAX e D'elight 125 nascono per la città

Per il 2021 nuovi design per scooter destinati a mobilità urbana

Motori Due Ruote
Chiudi Yamaha, NMAX e D'elight 125 nascono per la città (ANSA) Yamaha, NMAX e D'elight 125 nascono per la città

La mobilità urbana firmata Yamaha si arricchisce di NMAX e D'elight 125. Le strade cittadine e gli immediati dintorni sono il terreno per il quale sono stati pensati dalla casa giapponese i due nuovi scoote, accessibili anche ai neofiti della guida su due ruote motorizzata.

 

 

Ogni modello è dotato di una trasmissione 'twist-and-go' completamente automatica che lo rende facile da guidare, così come i nuovi NMAX 125 e D'elight possono essere guidati con la patente B in molti paesi europei, consentendo agli automobilisti una transizione agevole verso le due ruote. NMAX 125 è il modello best-seller nella categoria Urban Mobility, con oltre 72 mila unità vendute fino a oggi, e insieme all'NMAX 155, copre quasi i due terzi delle vendite Yamaha in questo segmento di importanza sempre maggiore. Per portare NMAX a un livello superiore e rivolgersi a un pubblico globale ancora più ampio, l'azienda lo ha completamente ridisegnato. Presentato per la prima volta nel 2015, l'NMAX è uno scooter che si rivolge al mercato 'entry-level' e il rapporto qualità-prezzo lo rendono il mezzo ideale per un pubblico sia maschile sia femminile che cerca un veicolo di trasporto giornaliero rapido, semplice e adattabile. Per il 2021 il design è completamente nuovo, così come il telaio. Il motore Blue Core è pienamente conforme all'Euro 5. Con un nuovo e moderno design, spinto dall'economico motore da 125 conforme con Euro 5, si ripresenta anche il nuovissimo D'elight. A rendere D'elight ideale per i pendolari urbani è il motore da 125 cc, particolarmente silenzioso ed economico, pienamente conforme alla normativa Euro 5 per il 2021 e progettato utilizzando la tecnologia all'avanguardia Blue Core di Yamaha. Il motore eroga la coppia massima a soli 5000 giri/min, un regime motore notevolmente inferiore rispetto a quello di altri scooter della stessa categoria. Il nuovo D'elight presenta un nuovo design della carrozzeria per il 2021, con un faro più arrotondato nonché indicatori di direzione a lo e una luce di posizione montata sul cupolino. Il cupolino ridisegnato offre una maggiore protezione dal vento, mentre la spaziosa pedana piatta garantisce una posizione di guida confortevole e un facile accesso. Il peso è di soli 101 kg con carburante e olio, con garanzia di maggiore agilità, in particolare nel traffico urbano pieno di fermate e ripartenze.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Opel Grandland X, nuovi allestimenti per maggiore scelta

Da Business a Ultimate si allarga l'offerta per le dotazioni

Motori Prove e Novità
Chiudi Opel Grandland X, nuovi allestimenti per maggiore scelta (ANSA) Opel Grandland X, nuovi allestimenti per maggiore scelta

Più scelta per gli allestimenti di Opel Grandland X che vengono rimodulati. Alla base dell'offerta c'è una gamma motori che spazia dai benzina turbo da 130 e 180 CV, al Diesel da 130 CV, per finire con le versioni ibride plug-in. Ogni motore viene offerto con possibilità di scelta tra cambio manuale a 6 rapporti e cambio automatico AT8. Solo il 1.6 benzina da 180 CV associa le sue prestazioni unicamente al cambio automatico AT8, così come le versioni ibride plug-in.


Oggi, gli allestimenti dell'articolata gamma vengono rimodulati per favorire la possibilità di scelta tra dotazioni che differiscono in maniera selettiva. Business Edition rappresenta la soglia d'ingresso nella gamma Opel Grandland X, con un'esaustiva lista di sistemi per la sicurezza tra i quali la segnalazione di abbandono della corsia, il riconoscimento dei limiti di velocità, il controllo automatico velocità di crociera con limitatore di velocità, oppure ancora la retrocamera con assistenza al parcheggio, per finire con i fari anteriori a LED.

L'allestimento successivo Design Line aggiunge dettagli funzionali come i vetri posteriori oscurati oppure i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, così come il tetto Black in sintonia con la definizione di stile. Elegance comprende invece il climatizzatore automatico bi-zona ed il sistema automatico di assistenza al parcheggio, incluso nel Park & Go Pack. Il vertice di Opel Grandland X si trova nell'allestimento Ultimate, grazie ad un ulteriore affinamento della dotazione. I cerchi in lega da 17" per gli allestimenti inferiori, diventano da 18", mentre i fari anteriori a LED sono auto-adattivi. Inoltre, l'accesso alla vettura non necessita di chiavi, mentre il portellone si apre elettricamente ed il parabrezza è riscaldabile. Nella lunga lista di opzioni incluse, anche la telecamera posteriore a 360° e i servizi live di Opel Connect che includono anche la e-call.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Gruppo Volkswagen sostiene iniziativa Cobalt for Development

Attività in Congo per rendere sostenibile estrazione artigianale

Motori Industria
Chiudi Gruppo Volkswagen sostiene iniziativa Cobalt for Development (ANSA) Gruppo Volkswagen sostiene iniziativa Cobalt for Development

Volkswagen si sta impegnando attivamente per migliorare le condizioni di estrazione 'non industriale' del cobalto artigianale nella Repubblica Democratica del Congo, e con questo le condizioni di vita delle persone che vivono nelle comunità attorno a queste miniere che vengono sfruttate da cooperative di lavoratori. Il cobalto è un'importante materia prima per la produzione di batterie per veicoli elettrici e, attualmente, Volkswagen non utilizza cobalto estratto dalle miniere artigianali. In questo ambito Volkswagen ha aderito all'iniziativa 'Cobalt for Development' e sta quindi sostenendo gli sforzi per ridurre al minimo questi rischi.

L'estrazione artigianale comporta rischi per l'ambiente e le persone. Il progetto pilota a cui ha aderito il Gruppo Volkswagen intende rafforzare la conformità legale e migliorare le condizioni di salute e sicurezza, nonché il benessere sociale nel sud della Repubblica Democratica del Congo, dove si trova il 70% delle risorse mondiali di cobalto. Sono appena iniziati i primi corsi di formazione per operatori minerari e minatori. Il progetto è implementato da GIZ e finanziato da BASF, Bmw Group, Google, Samsung Electronics, Samsung SDI e Volkswagen.

''Nell'ambito della nostra strategia di mobilità elettrica, l'approvvigionamento sostenibile e responsabile delle materie prime è della massima importanza - ha affermato Ullrich Gereke, responsabile della strategia di approvvigionamento del Gruppo Volkswagen - Il cobalto gioca un ruolo fondamentale in questa filiera, anche se la quantità di materia prima è decrescente nelle nuove generazioni di batterie. Vorremmo estendere la nostra strategia per materie prime sostenibili con questa iniziativa. Stiamo cercando di stabilire l'estrazione artigianale nella Repubblica Democratica del Congo come una fonte di cobalto strettamente sostenibile, perché l'esistenza di molte comunità locali dipende da questo settore. Vogliamo arrivare ad un impatto sul campo, in stretta collaborazione con partner forti''.

Il progetto pilota nella cintura congolese del cobalto ha due finalità: migliorare le condizioni di estrazione del cobalto artigianale e le condizioni di vita per le persone nelle comunità circostanti. I progressi in entrambi i settori devono essere realizzati in collaborazione con le cooperative minerarie locali, le autorità governative e le organizzazioni della società civile. Ciò deve essere realizzato migliorando la gestione del sito minerario e attraverso la formazione su salute, sicurezza e ambiente per i minatori. Le comunità circostanti trarranno vantaggio da un migliore accesso all'istruzione, nuove opportunità di reddito e formazione nella risoluzione dei conflitti. Finora, più di 1.800 residenti di queste comunità hanno già beneficiato di queste misure.

Sono attualmente in preparazione programmi di formazione su condizioni di lavoro più sostenibili, inizialmente per 1.500 minatori di 12 cooperative di estrazione di cobalto artigianale a Kolwezi e dintorni nella Repubblica Democratica del Congo.

L'obiettivo è di testare in un sito legalmente gestito in quali condizioni l'estrazione artigianale responsabile potrebbe essere praticabile. Finora sono state vagliate 36 miniere artigianali per identificare un sito adatto.

In qualità di pioniere della mobilità elettrica, il Gruppo Volkswagen spinge costantemente per una maggiore responsabilità nelle filiere di fornitura di materie prime per batterie. Oltre ad aderire all'iniziativa 'Cobalt for Development', l'azienda ha già stretto una partnership con lo specialista di approvvigionamento responsabile RCS Global. Il sistema sviluppato da RCS Global rintraccia le materie prime a subfornitori, raffinerie, fonderie, miniere e riciclatori.

Volkswagen è convinta che una rete di fornitori sostenibile sia una garanzia per il successo aziendale a lungo termine, soprattutto per quanto riguarda la mobilità elettrica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Riciclavano auto rubate, sgominata banda a Cagliari

Operazione del Corpo forestale, coinvolti autonoleggi

Motori Attualità
Chiudi Riciclavano auto rubate, sgominata banda a Cagliari (ANSA) Riciclavano auto rubate, sgominata banda a Cagliari

Un'organizzazione specializzata nel riciclaggio di auto rubate è stata scoperta dal Corpo Forestale. La banda era composta da cinque persone e si appoggiava ad alcuni autonoleggi.
    Nei giorni scorsi gli uomini di diversi reparti del Corpo Forestale della provincia, su delega dell'Autorità giudiziaria, hanno eseguito diverse perquisizioni a Cagliari in abitazioni, esercizi di autonoleggio e garage. Sequestrate diverse auto. E in un garage nella disponibilità del titolare di un autonoleggio è stato sequestrato uno scooter rubato la sera prima a un professionista cagliaritano. Lo scooter era già smontato e pronto per la vendita dei relativi pezzi.
    Nel locale sono stati trovati e sequestrati arnesi per il furto di veicoli (spadini) e materiale di interesse investigativo che dimostra l'attività di alterazione della documentazione dei veicoli.
    I reati contestati sono riciclaggio e ricettazione, puniti con pene da 4 a 12 anni di reclusione. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Trasformare i robot in macchine intelligenti

La serie podcast dedicata alla robotica – quarto episodio

Scienza & Tecnica Nel cuore della Tecnologia
Chiudi La nuova sfida è fare dei robot delle macchine intelligenti (fonte: Paolo De Gasperis) (ANSA) La nuova sfida è fare dei robot delle macchine intelligenti (fonte: Paolo De Gasperis)

Assemblate insieme motori, sensori e microchip e insegnate loro a compiere un lavoro per voi: come si insegna ad una macchina? E' questo il tema della nuova puntata di Dreambot, la serie podcast che dà voce alle donne e gli uomini che trasformano i robot da sogni in realtà. Ospite è Simone Scardapane, ricercatore alla Sapienza Università di Roma e cofondatore dell'Associazione Italiana per il Machine Learning.

Machine learning, deep learning, intelligenza artificiale, sono termini sempre più ricorrenti quando si parla di innovazione ma tendiamo sempre a proiettarle verso un futuro lontano. Spesso sfugge quanto questi elementi siano in realtà già un presente molto rilevante nelle nostre vite digitali e non solo. Pensiamo alla classificazione intelligente delle email come SPAM oppure alle piattaforme di streaming audio o video che ci suggeriscono nuovi artisti o nuovi serie che potrebbero essere di nostro gradimento. Funzionalità che sono semplici all'utente ma nascondono algoritmi complessi che sfruttano proprio tecniche di machine learning per affinare la propria precisione.

La puntata dedicata all'Intelligenza Artificiale parte proprio da questi esempi concreti per guidarci a alla comprensione di un mondo che è già tra noi. Una breve panoramica nel mondo dell'intelligenza artificiale a partire dai successi raggiunti da Deep Mind e il recentissimo GPT3 fino ai timori legati alla perdita di controllo di software sempre più complessi e intelligenti.

Intelligenza artificiale - Simone Scardapane / Dreambot


Ogni settimana sul canale Ansa Scienza e Tecnica appuntamento con un nuovo episodio di Dreambot.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Suzy Deering nuova global chief marketing officer di Ford

Sostituisce Joy Falotico diventato presidente brand Lincoln

Motori I protagonisti
Chiudi Suzy Deering nuova global chief marketing officer di Ford (ANSA) Suzy Deering nuova global chief marketing officer di Ford

Ford ha annunciato la prossima nomina di Suzy Deering come global chief marketing officer dal prossimo 4 gennaio, in sostituzione di Joy Falotico che è diventato presidente della Lincoln Motor Company, il brand di veicoli di lusso del Gruppo di Dearborn in rapida crescita e quindi strategicamente importante. La Deering entrerà a far parte del top management di Ford dopo aver occupato per più di cinque anni la posizione di CMO mondiale e nordamericano del colosso dell'e-commerce eBay. In Ford, la Deering riferirà a Kumar Galhotra, presidente di Ford Americas e International Markets Group e guiderà la modernizzazione del marketing, le strategia e lo sviluppo di talenti in questo ambito. Inoltre, gestirà tutte le operazioni di marketing in Nord America, che rappresenta oltre il 70% dei ricavi automobilistici di Ford, comprese le informazioni sui clienti e il marketing di prodotti e consumatori.

''Stiamo mettendo più processo decisionale nelle mani di manager che sono più vicini ai clienti - ha detto Galhotra - Ciò rende il marketing più importante che mai e il background di livello mondiale di Suzy Deering sarà fondamentale per modernizzare il nostro approccio, rendere più comprensibili le ambizioni dei clienti e ridefinire i nostri marchi per aiutarci a crescere''. Prima dell'esperienza in eBay la Deering è stata Ceo di Moxie, l'agenzia di marketing guidata dalla tecnologia, e ha lavorato in Fitzgerald & Company e alla Walt Disney. Ha anche trascorso 13 anni presso Verizon Wireless, gli ultimi due come direttore esecutivo per media, engagements and integrations. La Deering ha conseguito una laurea in pubblicità presso l'Università della Georgia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Factory Zero di GM prima fabbrica automotive Usa con rete 5G

Tecnologia Verizon per una produzione di qualità e più veloce

Motori Industria
Chiudi Factory Zero di GM prima fabbrica automotive Usa con rete 5G (ANSA) Factory Zero di GM prima fabbrica automotive Usa con rete 5G

General Motors ha annunciato che il nuovo stabilimento destinato alla produzione di modelli elettrici dal 2021 e denominato Factory Zero sarà il primo sito automotive negli Stati Uniti a essere dotato di tecnologia 5G per la trasmissione dati e la comunicazione. Situato nel complesso del Detroit-Hamtramck Assembly Center, questo impianto - che nasce da un investimento di 2,2 miliardi di dollari (1,85 miliardi di euro) che è stato il più grande per uno stabilimento nella storia di GM - sarà dotato di tecnologia 5G Ultra Wideband del provider della comunicazione Verizon.

''Factory Zero sarà lo stabilimento di assemblaggio di punta di GM nel nostro viaggio verso un futuro completamente elettrico - ha commentato Phil Kienle, vicepresidente di GM per la produzione e le relazioni sindacali in Nord America - L'installazione del 5G nella Factory Zero è un passo essenziale nella trasformazione di questo impianto e ribadisce quanto sia importante la produzione avanzata nella corsa verso un futuro fatto di veicoli elettrici''.

Oggi, l'Internet of Things (IoT) e le connessioni veloci che ne assicurano il funzionamento stanno trasformando gli impianti di produzione, consentendo ai dispositivi connessi di fornire importanti vantaggi in termini di qualità e sicurezza. Sono infatti sempre più numerosi i sistemi e le apparecchiature che fanno affidamento sulla connettività, come robotica, sensori e veicoli a guida automatica che consegnano i materiali attraverso la fabbrica.

''La nuova connessione 5G di Factory Zero trasmetterà i dati delle applicazioni critiche in modo sicuro e rapido per il nostro team di produzione - ha affermato Randy Mott, vicepresidente esecutivo e chief information officer di GM - Questo è un altro esempio di come l'uso di tecnologie all'avanguardia possa migliorare qualità e velocità, questo mentre GM accelera i lanci di veicoli elettrici''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Rolls-Royce Black Badge, nuova incredibile serie Neon Nights

Dawn, Wraith e Cullinan a tinte fluo per chi ama essere diverso

Motori Prove e Novità
Chiudi Rolls-Royce Black Badge, nuova incredibile serie Neon Nights (ANSA) Rolls-Royce Black Badge, nuova incredibile serie Neon Nights

Dopo la serie dedicata ai colori pastello presentata all'evento di Pebble Beach lo scorso anno, l'edizione speciale Black Badge di Rolls-Royce si arricchisce ora delle varianti Neon Nights, dedicate ai modelli Dawn, Wraith e Cullinan.

 

 

Create nella prima 'tiratura' per i clienti negli Stati Uniti, queste appariscenti Rolls dai colori flou verranno replicate su ordinazione in sole altre tre unità per ogni colore, con un totale di 12 esemplari Neon Nights. L'ispirazione per le tinte, spiega la Casa di Goodwood, non è quella delle insegne al Neon ma viene dal mondo della natura. La Wraith Black Badge è rifinita in Lime Rock Green, una tonalità quasi luminosa che riprende il colore della raganella verde australiana, un anfibio che Sami Coultas, specialista di vernici e personalizzazioni di Rolls-Royce, ha incontrato per la prima volta durante un viaggio a Tamworth, a nord di Sydney. L'interno è rivestito in pelle Scivaro Grey, con accenti Lime Rock Green sotto forma di cuciture e piping. Per la Dawn Black Badge Neon Nights Rolls-Royce ha scelto invece una tinta denominata Eagle Rock Red che richiama i fiori di Ohi a lehua, un albero sempreverde originario delle Hawaii. L'interno è rifinito in pelle Selby Grey con cuciture e piping in Koi Red.

E' stata invece una farfalla esotica dalle ali in blu iridescente, la Rhetus periander che si trova in America centrale e meridionale, a ispirare la finitura Mirabeau Blue del Cullinan Black Badge Neon Nights. Gli interni sono in pelle Arctic White con dettagli in Lime Rock Green per creare un contrasto molto forte. ''Neon Nights è una vivace trilogia di Rolls-Royce Black Badges - ha detto Sami Coultas - la cui ispirazione viene dalla natura. Le vernici Bespoke di nuova concezione vengono applicate alle varianti Black Badge di Wraith, Dawn e Cullinan, le 'enfants terribles' più spigolose della famiglia Rolls-Royce.

Prendendo spunti dal mondo naturale, tra cui una raganella verde australiana, un fiore di albero hawaiano e una farfalla esotica, queste tonalità limitate caratterizzano le Black Badge di colori più audaci, e sono destinate ai clienti di tutto il mondo che hanno davvero il coraggio di essere diversi''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Fiat Talento, via agli ordini del nuovo DCT

Pensato in particolare per la guida nel traffico cittadino

Motori Prove e Novità
Chiudi Fiat Talento, via agli ordini del nuovo DCT (ANSA) Fiat Talento, via agli ordini del nuovo DCT

Ad un anno dalla presentazione del modello 2020, Talento si evolve e si ripresenta in versione DCT.

Sul veicolo commerciale, dopo il debutto del nuovo motore EcoJet da 2 litri, esordisce infatti un'altra importante novità come il cambio automatico DCT, Dual Clutch Transmission, a doppia frizione. La nuova trasmissione a 6 marce è stata pensata per garantire fluidità e comodità in particolare nella guida cittadina, mantenendo i consumi contenuti del modello. La modalità completamente automatica o sequenziale garantisce anche la flessibilità di guida. Il nuovo cambio gestisce la coppia e la potenza delle motorizzazioni 2.0 EcoJet da 145 CV e 350 Nm di coppia e 170 CV e 380 Nm, di recente introduzione e omologate E6d-Temp, ma può essere anche abbinato al motore 2.0 EcoJet da 120 CV e 320 Nm. Il propulsore è dotato di turbocompressore a geometria variabile che garantisce una guida più fluida e un motore più elastico sino dalle basse velocità, con conseguente riduzione dei consumi nel reale ciclo di utilizzo. Talento rimane disponibile in tutti i tipi di carrozzeria, furgone a tetto basso e tetto alto, trasporto persone N1 fino a 6 posti, doppia cabina e pianalato, e offre 2 lunghezze, 2 altezze e 2 diversi passi. Combinando questi elementi, il modello è la risposta a molteplici esigenze per il trasporto: da 5,2 a 8,6 metri cubi e con un peso lordo del veicolo, compreso tra 2,8 a oltre 3 tonnellate, e un carico utile che può raggiungere le 1,3 tonnellate. L'introduzione del cambio DCT aggiunge 40 nuove versioni oltre all'attuale line-up, tra trasporto merci, trasporto persone N1, base camper: un mezzo capace davvero di rispondere a ogni esigenza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Covid: Speranza, il 2 dicembre presento il piano vaccini

Il ministro: "L'acquisto del vaccino sarà centralizzato"

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Il ministro della Salute Roberto Speranza (ANSA) Il ministro della Salute Roberto Speranza

"Dobbiamo resistere ancora per alcuni mesi, ma Covid verrà sconfitto grazie alla ricerca scientifica". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, parlando all'incontro online 'La sanità futura tra innovazione e ricerca', organizzato da Rcs Academy. La conclusione della sperimentazione dei vaccini e la loro distribuzione, ha detto "ci consentirà di aprire una fase diversa". 

"Io sarò in Parlamento il 2 dicembre per presentare il piano strategico dei vaccini che stiamo costruendo - ha precisato - L'Italia ha iniziato a lavorare dal mese di maggio per promuovere un'iniziativa europea nel campo dei vaccini. E' stato il primo motore dell'iniziativa della Commissione europea che ha iniziato a costruire contatti con le aziende farmaceutiche che stanno sviluppando vaccini".

"Non possiamo permetterci un'altra ondata all'inizio del 2021, per questo deve rimanere la massima prudenza". Per Speranza "la situazione è ancora molto seria con una pressione ancora significativa sul Servizio sanitario nazionale, la circolazione del virus è ancora alta e quindi non possiamo abbassare la guardia". E' tuttavia vero che da alcune settimane, ha aggiunto, "si vedono dei segnali incoraggianti, con l'Rt sceso da 1,7 a 1,4, 1,18 nella scorsa settimana, ed è possibile che in questa settimana ci sia ancora un numero più basso. L'Rt più basso si traduce in una situazione più incoraggiante anche per accessi ai pronto soccorso e posti letto occupati in area medica e terapia intensiva, dove si inizia a segnalare un primo elemento di controtendenza". La situazione è quindi molto seria, ha continuato, "non possiamo abbassare la guardia e permetterci leggerezze. Le misure che abbiamo adottato nelle ultime settimane stanno iniziando a dare degli effetti. Abbiamo un segnale di stabilizzazione e riduzione dell'Rt, che è il primo segnale di una pressione che sarà più bassa nelle prossime settimane. La partita è ancora molto dura, ma stiamo percorrendo la strada nella direzione giusta, senza commettere leggerezze e fughe in avanti".

Speranza ha ribadito la sua "grandissima fiducia nelle agenzie regolatorie preposte a garantire la sicurezza dei vaccini, che in Europa e Italia sono l'Ema e l'Aifa. Quando avranno completato il percorso, il vaccino reso disponibile sarà un vaccino sicuro, e noi dovremo lavorare per costruire una campagna di vaccinazione molto larga nel nostro paese". Non arriverà subito per tutti, ma all'inizio si avranno alcune milioni di dosi. Ad esempio da Pfizer ne arriveranno 3,4 milioni, e poiché ne servono due a persona, "si potranno vaccinare 1,7 milioni di persone. Partiremo da categorie più a rischio di prendere virus, come personale sanitario, anziani e chi ha più patologie". E' il percorso, ha concluso, "che ci consentirà di aprire una fase diversa".

A differenza degli altri vaccini, il cui acquisto viene fatto a livello regionale, per l'anti-Covid "l'acquisto - ha precisato Speranza - sarà centralizzato e gestito dallo Stato". Numerosi contratti sono stati sottoscritti "e altri saranno firmati a breve. Come Italia - ha annunciato - avremo il 13,65% dei vaccini già opzionati in sede europea".

"Abbiamo presentato al Parlamento, sia alla Camera che al Senato - ha aggiunto -  un piano che potrà essere finanziato con tutte le leve di cui disponiamo, con il Bilancio dello Stato, il Recovery fund e il Mes, che per me è uno strumento a cui bisogna guardare con assoluta serenità. Bisogna chiudere con la stagione dei tagli e aprire una nuova grande stagione di investimenti". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Patente sospesa ad autista 'furbetto' del tachigrafo

Stava utilizzando la scheda tachigrafica di un collega

Motori Attualità
Chiudi Patente sospesa ad autista 'furbetto' del tachigrafo (ANSA) Patente sospesa ad autista 'furbetto' del tachigrafo

La Polizia Stradale di Catania ha sospeso per tre mesi la patente di un autista di un mezzo pesante che stava utilizzando la scheda tachigrafica di un suo collega. Il titolare ne aveva denunciato lo smarrimento nel 2019 per ottenerne una nuova. Interrogato, ha ammesso l'imbroglio, aggiungendo di averlo fatto per favorire altri colleghi che così potevano giustificare ore di guida superiori al consentito pause e riposi. La pratica, sottolineano le forze dell'ordine, è diffusa tra i camionisti perché consente di risparmiare sul costo degli autisti, impiegandone uno solo quando la lunghezza del viaggio ne richiederebbe due. Il mezzo è stato fermato per un controllo lungo la Tangenziale Ovest, nei pressi dello svincolo di Misterbianco. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Mostre del weekend, da Boldini a Mattia e Gregorio Preti

A Lugano Fiera Wopart con oltre 400 capolavori diventa virtuale

ViaggiArt Speciali
Chiudi  (ANSA)

BERGAMO, 25 NOV - Per non spezzare il legame tra musei e appassionati, continua a essere ricco il programma di attività digitali legate alle mostre d'arte, da Boldini a Rovereto a Mattia e Gregorio Preti a Roma, fino alla fiera Wopart di Lugano. BERGAMO - Nell'ambito de "Il Dono. Sulla vita e la morte" (inaugurata a Palazzo della Ragione a porte chiuse il 13 novembre), che presenta la riflessione di sette artisti - Matilde Cassani, Alberto Garutti, Felix Gonzalez-Torres, Andrea Mastrovito, Jonathan Monk, Andrea Romano, Namsal Siedlecki - è possibile partecipare a un programma di iniziative digitali, fruibili dai canali Facebook e Instagram dell'associazione The Blank Contemporary Art, organizzatrice della mostra insieme al Comune di Bergamo: dal 25 novembre al 30 dicembre, il racconto ogni settimana delle opere in mostra fatto direttamente dagli artisti, audio-videoguide nella Lingua dei Segni, digital kids lab per i più piccoli e a dicembre (il 3, il 10 e il 17) il percorso espositivo dal punto di vista di ospiti speciali.
    ROMA - Non si interrompe ma si trasferisce sul web il racconto delle due mostre temporanee (che si sarebbero dovute inaugurare a novembre) delle Gallerie Nazionali di Arte Antica, "Plasmare l'idea. Pierre-Étienne Monnot, Carlo Maratti e il monumento Odescalchi", a cura di Maurizia Cicconi, Paola Nicita e Yuri Primarosa, e "La Cananea restaurata. Nuove scoperte su Mattia e Gregorio Preti", a cura di Alessandro Cosma e Yuri Primarosa.
    Sono infatti disponibili sul sito barberinicorsini.org i dossier delle due mostre che attraverso un ricco apparato fotografico svelano l'allestimento e le opere esposte, mentre il giovedì, a settimane alterne a partire dal 19 novembre, sui canali social verranno pubblicate storie, curiosità e dettagli di allestimento dei due progetti espositivi.
    ROVERETO - La mostra "Giovanni Boldini. Il piacere" che si sarebbe dovuta inaugurare al Mart il 14 novembre, sarà raccontata in modo diverso, del tutto digitale: a partire dal 29 novembre, immagini, videointerviste, playlist, pillole, storie e curiosità faranno entrare i visitatori dentro il ricchissimo percorso espositivo, a cura di Beatrice Avanzi e Tiziano Panconi, per scoprire il maestro della Belle Époque e le oltre 150 opere provenienti da collezioni pubbliche e private.
    LUGANO - Si è trasferita in "Virtual Fair" Wopart, la Fiera internazionale di Lugano dedicata prevalentemente alle opere d'arte su carta, giunta alla sua V edizione: dal 27 novembre al 27 dicembre oltre 400 opere di artisti storici e contemporanei, proposte da 45 gallerie internazionali, saranno disponibili per essere ammirate ed eventualmente acquistate grazie a una formula innovativa che, tutti i giorni della fiera, offre una chat gratuita a disposizione dei visitatori, e un servizio di consulenza telefonico per i collezionisti gestito dal Comitato scientifico. Tra gli artisti presentati alla fiera, anche Francis Picabia con "Contre l'embarras" del 1924 (Richard Saltoun Gallery, UK), Gustave Klimt con "Standing from the front with hanging arms, study for the portrait of Adele Bloch-Bauer" (W&K - Wienerroither and Kohlbacher (Austria, U.S.A.) e Julius Bissier con "Monti" del 1960 (Carzaniga, Svizzera). 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Studente ingerì filo metallico da pizza a Bologna, due denunce

Sequestrate dal Nas spazzole usate nel locale per la pulizia

Legalità & Scuola Altre News
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BOLOGNA, 25 NOV - Due trentenni italiani, gestori di una pizzeria, sono stati denunciati per lesioni personali colpose e corpo estraneo in alimento dai Carabinieri del Nas di Bologna dopo che a maggio uno studente ventenne era stato ricoverato d'urgenza al Policlinico Sant'Orsola del capoluogo emiliano per aver ingerito un pezzo di metallo con la pizza, consegnata a domicilio, che stava mangiando.
    In collaborazione con il Ris di Parma i militari, dopo l'episodio, hanno eseguito accertamenti nell'attività dove era stato fatto l'ordine per la consegna. Durante l'ispezione hanno notato spazzole con setole metalliche usate per pulire il piano di lavorazione della pizzeria che hanno sequestrato.
    Analizzandole, i tecnici hanno notato che i filamenti delle spazzole erano compatibili con quello che ha ferito lo studente e hanno proceduto alla denuncia. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Pirelli Elect, nuovo pneumatico per elettrici e ibridi

Silenzioso ed efficiente, primo modello dedicato a Porsche Tycan

Motori Componenti & Tech
Chiudi P Zero marcato Elect dedicato Pirelli è la Porsche Taycan (ANSA) P Zero marcato Elect dedicato Pirelli è la Porsche Taycan

Bassa resistenza al rotolamento per incrementare l'autonomia, basso rumore di rotolamento dei pneumatici per garantire un ottimo comfort, grip immediato per le sollecitazioni della trasmissione in fase di partenza e struttura adatta per supportare il peso del veicolo a batterie. Sono queste le principali caratteristiche dei pneumatici Pirelli Elect, sviluppati da Pirelli in collaborazione con le principali case auto per rispondere alle richieste tecnologicamente avanzate dei veicoli elettrici e ibridi plug-in. Una particolare tipologia di pneumatici che si riconoscono dal marchio 'Elect', presentati per la prima volta al Salone di Ginevra 2019 e disponibili in primo equipaggiamento per i più moderni modelli di auto.


La prima vettura ad adoperare un pneumatico P Zero marcato Elect dedicato Pirelli è la Porsche Taycan. Lo sviluppo di questo pneumatico ha seguito la filosofia perfect fit di Pirelli, con mescola, struttura e disegno del battistrada specifici per la Taycan, i quali hanno permesso di raggiungere una bassa rolling resistance, che massimizza l'autonomia dell'auto; una riduzione del rumore di rotolamento delle gomme, a vantaggio della quiete all'interno dell'abitacolo; infine un grip immediato anche con importanti valori di potenza e coppia ai bassi giri per una guidabilità in totale sicurezza. Con Pirelli Elect, chi sceglie una Porsche Taycan, può essere certo di guidare anche pneumatici realizzati con tecnologia full electric.


Con l'arrivo della stagione invernale e l'entrata in vigore delle relative normative per la circolazione, Pirelli ha realizzato pneumatici con tecnologia Elect sulle linee Winter Sottozero 3, Scorpion Winter e P Zero Winter, quest'ultimi disponibili anche per la Porsche Taycan nella misure da 19 e 20 pollici. Anche per i veicoli elettrici e ibridi, i pneumatici invernali sono consigliati se si percorrono molti chilometri durante l'inverno e se si cercano le migliori prestazioni possibili in ogni condizione tipica della stagione fredda. Infatti, con l'avanzare dell'autunno e quindi delle temperature invernali, sotto la soglia dei 7C, i pneumatici estivi non riescono più ad esprimere al meglio le loro caratteristiche e per guidatori esigenti sono preferibili i pneumatici winter. Grazie alla loro mescola più "morbida", che risulta performante anche quando la temperatura va sotto zero, i pneumatici invernali garantiscono su ogni tipologia di superficie anche a bassa aderenza un'elevata tenuta di strada, un'ottima trazione e una frenata sicura, a tutto vantaggio della sicurezza, garantendo le prestazioni dedicate di un pneumatico per veicoli elettrici. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Controlli su scuolabus, sanzioni Polstrada per irregolarità

Nel Chietino, non rispettate norme di sicurezza e anticontagio

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Uno pneumatico lacerato e nessun martelletto frangi-vetro negli appositi alloggiamenti: dopo i controlli sullo scuolabus gli agenti della Polizia Stradale di Chieti hanno fatto scendere davanti a una scuola decine di alunni delle scuole elementari. Gli agenti hanno bloccato lo scuolabus, intimando al conducente l'immediato ripristino dell'efficienza del mezzo e lo hanno sanzionato per le infrazioni previste dal Codice della Strada.

    Sempre nell'ambito di controlli, disposti dal questore di Chieti insieme al dirigente del Compartimento Polstrada Abruzzo in alcuni Comuni della provincia di Chieti, il conducente di un altro mezzo è stato sanzionato, oltre che per mancanza dei martelletti frangi-vetro, con un verbale di 400 euro per violazione della normativa prevista dai Dpcm per prevenire il contagio epidemiologico da Covid-19. Il mezzo era privo di soluzioni detergenti o disinfettanti, obbligatorie per la pulizia delle mani degli alunni prima di salire.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Renault Twingo Electric contro il logorio della vita moderna

Vera 'antistress', con autonomia 270 km e scatto quando serve

Motori Prove e Novità
Chiudi Renault Twingo Electric contro il logorio della vita moderna (ANSA) Renault Twingo Electric contro il logorio della vita moderna

Parafrasando lo slogan di una nota bevanda amara a base di carciofo, la nuova Twingo Electric è la perfetta 'medicina' contro il logorio della vita moderna. Questa inedita versione a batteria aggiunge alle qualità del modello con motore termico - come la grande maneggevolezza e il ridotto raggio di sterzata, ma anche l'abitabilità interna pur con una lunghezza di appena 3 metri e 61 - i tanti vantaggi pratici e 'dinamici' legati alla elettrificazione.

 



Questa conta sul motore R80 di Twingo Electric, con una potenza di 60 kW (82 Cv) e 160 Nm di coppia massima di 160 Nm immediatamente disponibile, e su un pacco batteria da 22 kWh, una combinazione perfetta per muoversi in città (ma anche nelle tangenziali e quando serve anche in autostrada) con impatto zero alla ruota e costi di gestione davvero contenuti. Quando la sua batteria è al 100% Twingo Electric offre fino a 270 chilometri di autonomia in ciclo WLTP City e fino a 190 chilometri in ciclo WLTP Completo. Se si considera che le city car in Europa percorrono in media 30 chilometri al giorno, l'autonomia di Twingo Electric permette di effettuare percorsi urbani per una settimana intera senza bisogno di 'fare il pieno' di energia praticamente ciò che si fa con una piccola cittadina in versione termica. E per chi vuole ancora di più da questo punto di vista, sacrificando un po' accelerazione e velocità massima, Twingo Electric è dotata di Eco Mode: viene attivato mediante un pulsante situato sulla consolle centrale e permette di coprire con una carica circa 225km su percorsi misti. Le qualità di Twingo Electric al momento di 'rabboccare' la batteria derivano - come molti altri dettagli elettrici - dalle esperienze fatte con l'altra BEV della Losanga, la Zoe. E' il caso del caricatore intelligente Caméléon - brevettato da Renault - che permette la ricarica a casa, in ufficio o nelle infrastrutture utilizzando la corrente alternata (AC) fino a 22 kW. Questa tecnologia le consente di adattarsi alla potenza disponibile sulle singole colonnine per trarne la massima energia nel minor tempo possibile. Twingo Electric può, così, contare su un tempo di ricarica ottimale su ogni tipo di presa, accorciando fino a quattro volte il tempo rispetto alle auto concorrenti. E' il caso di una tipica situazione urbana: una pausa di mezz'ora - e la Twingo collegata a una colonnina da 22 kW, le più diffuse nella rete pubblica - basta per acquisire fino a 80 chilometri di autonomia in ciclo misto. Ma Twingo Electric non è solo rilassante nelle situazioni di stress,e di difficoltà (come l'accesso alle ZTL che in questo caso è libero) ma è stata pensata anche per rendere divertenti le esperienze di guida in ambiente urbano. Lo scatto del suo motore e all'introduzione di nuove modalità di guida specifiche la rendono praticamente imbattibile nelle ripartenze ai semafori: il passaggio da 0 a 50km/h richiede solo 4 secondi e la velocità di punta di 135 km/h le consente di circolare in tutta tranquillità su strade extra-urbane ed autostrade. Twingo Electric dispone della modalità di guida B Mode che consente di adattarsi alle condizioni del traffico e alle strade percorse, agendo sulle modalità di recupero energetico in decelerazione. È possibile scegliere fra 3 livelli (B1, B2, B3) direttamente dalla leva del cambio. L'impostazione più estrema semplifica la guida in città limitando il ricorso al freno e aumentando il confort di guida. Invece, la regolazione più soft, che lascia che l'auto continui ad andare senza perdere lo slancio - quasi come se procedesse per inerzia - è particolarmente indicata negli assi urbani di scorrimento. Il livello intermedio, che è selezionato per default, induce una decelerazione moderata, quella più in grado di rispondere alle diverse situazioni di guida quotidiane. Silenziosa all'interno, Twingo Electric propone invece un suono percettibile all'esterno per la massima sicurezza dei pedoni e dei ciclisti. E il dispositivo di allerta di Zoe e permette di selezionare fino a tre tipi di segnali sonori, la cui intensità varia in funzione della velocità. Questo sistema si disattivano oltre i 30km/h, quando il rumore emesso dal rotolamento dei pneumatici e dal flusso d'aria diventa sufficiente per segnalare la presenza dell'auto.

Dotata di cinque porte, pianale piatto e sedile del passeggero completamente reclinabile, Twingo Electric offre inoltre in abitacolo una lunghezza di carico pari a 2,31 metri. Anche il volume del bagagliaio è invariato rispetto alla versione a benzina: 240 litri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Tesla, a Berlino la più grande fabbrica di batterie al mondo

Musk in Germania per reclutare 8.000 ingegneri

Motori Componenti & Tech
Chiudi Elon Musk attends job interviews at Tesla Gigafactory Berlin (ANSA) Elon Musk attends job interviews at Tesla Gigafactory Berlin

A Berlino sorgerà il più grande impianto di batterie del mondo: lo ha detto Elon Musk, fondatore di Tesla, nel corso di una video-conferenza europea sulle batterie. Musk arriverà oggi in Germania domani dove si occuperà in prima persona di reclutare 8000 ingegneri, riferisce il quotidiano economico Handelsblatt. Tesla prevede di costruire nella Gigafactory in via di costruzione a Gruenheide 500.000 auto compatte del Modello 3 e Y e quello sarà anche il primo impianto a produrre in contemporanea batterie e auto elettriche. Sono previsti anche nuovi modelli di auto compatte pensate specificamente per il mercato europeo, ha aggiunto Musk. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

La filiera dell'auto reagisce a crisi e punta sull'elettrico

Il 73% delle aziende guarda con speranza a nozze Fca-Psa

Motori Sotto la Lente
Chiudi La filiera dell'auto reagisce a crisi e punta sull'elettrico (ANSA) La filiera dell'auto reagisce a crisi e punta sull'elettrico

La crisi sanitaria del 2020 si abbatte sulla filiera della componentistica auto che già nel 2019 registrava segni di rallentamento, con un fatturato sceso del 3,9% in Italia a 49,2 miliardi di euro e del 4,8% in Piemonte a 18,6 miliardi. La prima ondata della pandemia ha avuto conseguenze molto significative in termini di calo dei ricavi, degli ordinativi, e dell'occupazione, ma le difficoltà accelerano la spinta verso il cambiamento. E' quanto emerge dall'Osservatorio sulla componentistica auto italiana, l'indagine realizzata dalla Camera di commercio di Torino, dall'Anfia e dal Center for Automotive and Mobility Innovation (Cami) del Dipartimento di Management dell'Università Ca' Foscari Venezia.

II 73% delle aziende guarda con speranza alle nozze Fca-Psa per il possibile aumento dei volumi di fornitura grazie alle piattaforme comuni (51%), ma anche per la presenza del nuovo gruppo su più mercati (25%) e per l'impulso che potrebbe essere dato alle collaborazioni tra imprese della catena di fornitura (23%). Non mancano i timori per lo spostamento del baricentro decisionale verso l'estero (59%), mentre per una impresa su tre la maggiore preoccupazione deriva dalla possibile riduzione dei volumi di fornitura in Italia (i32%). Nel frattempo le aziende rispondono con investimenti crescenti sul mercato dei nuovi veicoli con motorizzazioni elettrificate,, con l'obiettivo di ritagliarsi un ruolo significativo in uno scacchiere internazionale in continua evoluzione. Il 29,5% delle imprese ha individuato nei veicoli elettrici o ibridi il posizionamento principale, anche accanto ad altri powertrain ( benzina, diesel e metano/gpl).

"La crisi non fa che velocizzare - osserva il presidente della Camera di commercio di Torino Dario Gallina - un processo di ristrutturazione e revisione della filiera automotive italiana, settore in cui il Piemonte continua ad essere protagonista con oltre il 33% delle aziende e il 38% del fatturato nazionale". "La componentistica è ancora più di prima chiamata a reagire a questa fase di incertezza rimodulando l'offerta e puntando sugli investimenti in ricerca e sviluppo. Questo non senza l'indispensabile contributo di un piano strategico nazionale per il rilancio del settore", osserva Marco Stella, presidente del Gruppo Componenti Anfia.

"La filiera italiana si trova a fronteggiare due fonti di incertezza. La prima, molto contingente, riguarda i tempi e la misura della ripresa della domanda e della produzione di auto in Europa e nei principali mercati di sbocco. La seconda è legata alle scelte di Stellantis, che presenta indubbie sovrapposizioni in Europa tra attività di progettazione, produzione, e composizione della filiera", sottolinea Francesco Zirpoli, direttore scientifico del Cami dell'Università Ca' Foscari Venezia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Pizza margherita e caffè simboli contro la violenza sulle donne

Al via campagne per chiedere più strumenti supporto e contrasto. Burger King si toglie la corona

Terra & Gusto Fiere & Eventi
Chiudi Pizza margherita e caffè simboli contro la violenza sulle donne ( Fonte: ActionAid Italia) (ANSA) Pizza margherita e caffè simboli contro la violenza sulle donne ( Fonte: ActionAid Italia)

ROMA - Anche il mondo della tavola scende in campo contro la violenza sulle donne. E lo fa in occasione della Giornata internazionale che si celebrerà domani 25 novembre.

Così la pizza margherita diventa il simbolo della protesta, una tazzina di caffè contribuisce a offrire supporto psicologico alle vittime di violenza e un noto marchio di hamburger cambia il suo logo per un giorno allo scopo di sensibilizzare il pubblico e sostenere il lavoro di tutte le realtà che combattono la violenza sulle donne.

Lo scorso agosto una donna, per salvarsi dal compagno violento, ha chiamato la polizia fingendo di ordinare una pizza. L'agente che ha risposto ha compreso la richiesta di aiuto e l'uomo è stato arrestato. Margherita è il nome simbolico che ActionAid ha deciso di dare a quella donna ma è anche il nome della pizza che, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, diventa con la campagna Call4Margherita un simbolo di protesta per chiedere migliori strumenti di contrasto. Dal 25 novembre al 2 dicembre, grazie alla collaborazione con diverse pizzerie di Milano, Bologna, Roma, Napoli, sarà possibile partecipare alla campagna e sostenere concretamente i Centri Antiviolenza, grazie ad un contributo che tutti potranno dare ordinando una pizza Margherita.

Sostegno per contrastare la violenza di genere anche da Caffè Vergnano con il suo progetto Women in Coffee. Dal 25 Novembre al 1 Dicembre, tutto il ricavato della vendita della Pink Collection di Caffè Vergnano sarà devoluto al Telefono Rosa, l'associazione che si occupa da anni di offrire supporto psicologico alle donne vittima di violenza. Per sostenere attivamente la raccolta fondi Women in Coffee sarà sufficiente acquistare uno dei prodotti pink della collezione di Caffè Vergnano. Dall'iconica tazzina da caffè alla moka, al profumo creato in esclusiva con Diletta Tonatto al mini charm- tazzina in ceramica. Tutto rigorosamente in rosa. Non manca la selezione di caffè, in grani proveniente dalle due piantagioni di donne sostenute da Caffè Vergnano (Santo Domingo e Honduras).

Infine, il noto marchio di hamburger Burger King si toglie la corona dalla testa a favore di tutte le regine. Su tutti i canali istituzionali dell'azienda, infatti, campeggia il nuovo, temporaneo, logo Burger Queen: un gesto simbolico, per sensibilizzare il pubblico e sostenere il lavoro di tutte le realtà che si occupano di prevenire e combattere la violenza sulle donne e le vittime di abusi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Anas, lavori su strada Colle Tenda per 5,5 milioni

Dopo alluvione 31 i punti critici da Vernante al confine

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Proseguono i lavori di Anas per il rifacimento della strada distrutta dall'alluvione di inizio ottobre in Valle Vermenagna. L'importo complessivo è di 5,5 milioni di euro, la ricostruzione è già stata completata in due punti sulla statale 20 "del Colle di Tenda e Valle Roja", danneggiata dalla piena e dallo straripamento del torrente Vermenagna.
    Sono 31 punti critici rilevati dal personale tecnico di Anas tra Vernante e il tunnel di Tenda, al confine di Stato con la Francia. "Sono tuttora in corso - spiega Anas - i lavori di ripristino del corpo stradale in corrispondenza del km 97,600, a Vernante, dove il traffico resterà regolato con il senso unico alternato fino alla completa ricostruzione della sede stradale, e tra Limone (km 102,750) e il confine di Stato, dove sono in corso interventi di ripristino che interessano l'intera piattaforma stradale".
    Fino al completamento dei lavori "il transito lungo il tratto a monte di Limone Piemonte è provvisoriamente consentito ai soli residenti, ai veicoli di servizio e soccorso, alle Forze dell'Ordine e ai mezzi d'opera".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Supercomputer italiani a caccia di farmaci anti Covid

Nell'esperimento più imponente mai realizzato

Scienza & Tecnica Tecnologie
Chiudi Il supercomputer Marconi (fonte: Cineca) (ANSA) Il supercomputer Marconi (fonte: Cineca)

Al nastro di partenza l'esperimento più imponente mai realizzato prima d'ora di simulazione del comportamento del virus SarsCoV2: la simulazione italiana, basata sul supercomputer del Consorzio interuniversitario Cineca, si annuncia 300 volte più grande e 500 volte più veloce di quella realizzata negli Stati Uniti nel giugno scorso. L'obiettivo è individuare le terapie più efficienti per neutralizzarlo, rileva il direttore generale del Cineca, David Vannozzi.

"Per avere un'idea della grandezza - osserva - bisogna pensare che oltre 70 miliardi di molecole saranno testate su 15 "siti attivi" del virus attraverso l'elaborazione di 1.000 miliardi di interazioni in sole 60 ore, passando da una capacità di 3 milioni di molecole simulate al secondo a 5 milioni di molecole simulate al secondo".

"La pandemia ha imposto così una nuova dimensione alla ricerca scientifica e clinica. Si pensi ai tempi necessari per mettere a punto il vaccino: per il vaccino dell'influenza sono stati necessari 28 anni, 15 anni per il vaccino contro il papilloma virus, soltanto 9 mesi per il vaccino anti-Covid.

La potenza dei supercalcolatori - prosegue Vannozzi - ha rivoluzionato il mondo della ricerca. Il vaccino ci darà l'immunità dal Covid, ma non meno necessari e urgenti sono i trattamenti terapeutici per i malati. E individuare le molecole più appropriate è decisivo per salvare vite umane".

La simulazione del comportamento del nuovo coronavirus è stata resa possibile, con il coordinamento dell'azienda Dompé, grazie alla biblioteca molecolare Exscalate e ai supercomputer HPC5 di Eni e Marconi100 di Cineca (81 petaflop di capacità di calcolo) il software di screening virtuale realizzato e ottimizzato dal Politecnico di Milano, Cineca, e gli analytics di Sas.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

La ‘bilancia’ italiana per pesare i buchi neri

Basata su una formula che studia la radiazione dei gas circostanti

Scienza & Tecnica Spazio & Astronomia
Chiudi La regione centrale della galassia attiva Ngc 4151, dove si trova un gigantesco buco nero (fonte: X-ray: Nasa/Cxc/CfA/J.Wang et al.; Optical: Isaac Newton Group of Telescopes, La Palma/Jacobus Kapteyn Telescope, Radio: Nsf/Nrao/Vla) (ANSA) La regione centrale della galassia attiva Ngc 4151, dove si trova un gigantesco buco nero (fonte: X-ray: Nasa/Cxc/CfA/J.Wang et al.; Optical: Isaac Newton Group of Telescopes, La Palma/Jacobus Kapteyn Telescope, Radio: Nsf/Nrao/Vla)

Messa a punto una ‘bilancia’ per misurare la massa dei giganteschi buchi neri al centro delle galassie attive, cannibali cosmici con una massa milioni o miliardi di volte quella del Sole. Si basa su una formula messa a punto dai ricercatori guidati dall’italiana Elena Dalla Bontà, dell’Università di Padova e associata all’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf).

Pubblicata sull’Astrophysical Journal, la formula, osservano gli autori dello studio, permette di misurare la massa del buco nero studiando la radiazione emessa dal gas che lo circonda, il cosiddetto spettro di emissione. In particolare, gli astrofisici hanno misurato “la larghezza e la luminosità delle righe di emissione prodotte dal gas riscaldato e ionizzato dalla radiazione ultravioletta vicino al buco nero”, precisano gli autori.

La stima degli astrofisici è che il buco nero che dimora al centro di una galassia attiva, divorando tutto ciò che gli capita a tiro, luce compresa, grazie alla sua irresistibile attrazione gravitazionale, ha una massa pari allo 0,2 per cento di quella totale delle stelle della galassia che lo ospita. I ricercatori sperano ora di usare questa nuova bilancia per studiare l’evoluzione parallela di buchi neri e galassie in funzione del tempo cosmico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Coronavirus, 23.232 positivi e 853 decessi. 'Falso che l'Italia non sia pronta per i vaccini'

Numero alto vittime ancora per 14 giorni. Speranza: 'Prudenza'

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Personale sanitario nell'ospedale a Brescia (ANSA) Personale sanitario nell'ospedale a Brescia

Dei segnali positivi ci sono e la curva epidemica dei casi di Covid-19 in Italia tende a stabilizzarsi, ma la situazione resta fortemente critica soprattutto in relazione ad un parametro essenziale: il numero delle vittime, che ha segnato un rialzo facendone registrare 853 a fronte delle 630 di lunedì. A preoccupare maggiormente è infatti proprio l'andamento dei decessi, destinato a mantenersi alto ancora per circa due settimane. Ma il cauto ottimismo per i primi effetti delle misure restrittive è controbilanciato anche da un altro dato negativo, vale a dire la tenuta delle strutture sanitarie sulle quali permane un carico notevole. E' un'analisi dell'andamento epidemiologico che spinge alla massima prudenza e cautela quella fatta dal presidente del Consiglio superiore di sanità (Css), Franco Locatelli, e del direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, in occasione della conferenza stampa organizzata dal ministero della Salute.

Illustrando i dati giornalieri del contagio, Rezza ha detto che sono 23.232 i nuovi positivi, con 188.659 tamponi eseguiti contro i 149.000 di lunedì: "C''è stato un leggero aumento del numero dei positivi". Però, ha sottolineato, "c'è un brutto dato: ci sono stati 853 decessi, un fattore molto negativo". Ciò anche alla luce del fatto che proprio i decessi rappresentano il parametro che che cala per ultimo. Questa situazione, dunque, potrebbe protrarsi per un periodo non brevissimo, come ha sottolineato Locatelli. "Credo - ha affermato - che ci sarà un numero di morti in questo ordine di grandezza ancora per 10-14 giorni, poi dovremmo vedere un calo". Ed ancora: "Il numero dei nuovi infetti è troppo alto; quando saremo a 50 su 100mila saremo sollevati, finchè la situazione resta questa l'allerta rimane alta", ha spiegato Rezza, sottolineando che attualmente siamo a 730 per 100 mila abitanti in una escalation che è andata da 50, poi a 200 per 100 mila abitanti e che ha continuato a salire. La conseguenza è che il carico sulle strutture sanitarie permane, e quindi "il cauto ottimismo è controbilanciato dal fatto che gli effetti di questa lunga scia si vedranno per diverso tempo".

Il calo dei positivi, con andamenti oscillanti fisiologici negli ultimi giorni, hanno rilevato gli esperti, è invece effetto delle misure di contenimento messe in atto. Nonostante il quadro che resta grave, qualche segnale di miglioramento, però, inizia ad evidenziarsi.

L'indice di contagiosità è attualmente pari a 1,2 e sta continuando a scendere: "è un segnale che va nella direzione giusta", ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nell trasmissione Di Martedì. "Da qualche settimana vediamo un segnale che nella direzione giusta: l'indice di contagio Rt si sta abbassando. Due settimane fa era 1,7, poi 1,4 ora è poco meno di 1,2 e sta ancora scendendo. Questo significa - ha rilevato - che le misure che abbiamo adottato iniziano a dare i loro effetti e che dobbiamo continuare a insistere su questa strada perché la curva è piegabile, lo abbiamo già visto in marzo. Stiamo un po' alla volta riuscendo a ripiegarla, ma dobbiamo insistere con la massima attenzione e la massima prudenza".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

In orbita il nuovo occhio sul livello degli oceani

Il satellite Sentinel 6 del programma europeo Copernicus e Nasa

Scienza & Tecnica Spazio & Astronomia
Chiudi Rappresentazione artistica del satellite Sentinel 6 (fonte: ESA) (ANSA) Rappresentazione artistica del satellite Sentinel 6 (fonte: ESA)

E' in orbita il nuovo occhio che misurerà il livello degli oceani, il satellite Sentinel 6 del programma europeo Copernicus e della Nasa. Tante le attese dalla missione che misurerà con una precisione senza precedenti il livello del mare, che è in cima alla lista delle principali preoccupazioni legate al cambiamento climatico. La missione, lanciata con razzo Falcon 9 di SpaceX dalla base dell'aeronautica di Vandenberg, in California, è una collaborazione tra Agenzia Spaziale Europea (Esa), Commissione Europea (che gestiscono il programma Copernicus), EumetSat che gestisce la rete europea dei satelliti meteorologici, Nasa, Agenzia americana per l'atmosfera e gli oceani (Noaa), con il sostegno dell'agenzia spaziale francese Cnes. Chiamato Michael Freilich in onore dell'ex-Direttore di Scienze della Terra della Nasa che ha avuto un ruolo chiave nello sviluppo dell'oceanografia spaziale, il satellite è munito di un radar estremamente preciso che misurerà l'altezza degli oceani. Il satellite monitorerà anche l'altezza delle onde e la velocità del vento, per comprendere i cambiamenti dovuti al riscaldamento climatico. 




La missione comprende due satelliti identici, Sentinel-6 e Sentinel-6B. Quest'ultimo sarà lanciato nel 2025 per garantire la continuità delle misure, almeno fino al 2030. Negli ultimi tre decenni, le missioni franco-statunitensi Topex-Poseidon e Jason, in combinazione con i satelliti europei Ers, Envisat, CryoSat e Sentinel-3, hanno mostrato come il livello degli oceani sia aumentato di circa 3,2 millimetri in media all'anno e che negli ultimi anni il tasso è aumentato, arrivando a 4,8 millimetri all'anno. Da Sentinel-6 si prevedono misure che potranno aiutare a definire ancora meglio livello e velocità di innalzamento degli oceani. "Questo è un parametro estremamente importante per il monitoraggio del clima - ha rilevato Josef Aschbacher, direttore dell'osservazione della Terra dell'Esa - sappiamo che il livello del mare sta aumentando, ma la grande domanda è quanto velocemente"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Crea, primi effetti Covid sui prezzi della terra più al Sud

Nel 2019 acquisti di nuovo giù -0,4%, ok affitti ma più brevi

Terra & Gusto Mondo Agricolo
Chiudi Crea, primi effetti Covid sui prezzi della terra più al Sud (ANSA) Crea, primi effetti Covid sui prezzi della terra più al Sud

ROMA - Iniziano a farsi sentire le ricadute dell'emergenza Covid sul mercato fondiario e questo più nelle regioni meridionali che in quelle settentrionali. Ad essere più danneggiate poi sono alcune tipologie aziendali come la viticoltura e la floricoltura. Sono le prime anticipazioni dell'indagine del Crea Politiche e Bioeconomia sui prezzi della terra, stando ai dati raccolti nei primi mesi del 2020, anche se bisognerà attendere il 2021 per avere una valutazione più oggettiva della situazione.

Numeri certi, invece, per il 2019 un anno di luce per gli affitti e di ombre per gli acquisti. Dopo 2 anni positivi, il mercato fondiario segna una nuova battuta d'arresto dello 0,4% rispetto al 2018, che si somma alla riduzione dell'attività di compravendita verificata dopo quattro anni di continui aumenti.

Veneto e Friuli-Venezia Giulia sono le regioni con i maggiori cali, rispettivamente del 2,8% e del 4,5%, ma segno negativo anche per Lombardia, Emilia-Romagna, Molise e Sardegna. Le ragioni dei questa contrazione, spiegano i ricercatori, vanno ricercate nell'aggiustamento delle diverse quotazioni, dove il Veneto, con oltre 50 mila euro/ha, detiene il primato dei valori medi regionali; ma anche nella scarsa redditività del comparto dei seminativi e nella mancanza dell'effetto trainante del comparto vitivinicolo. Si conferma alto l'interesse per l'affitto dei terreni in alternativa all'acquisto, con una generale tendenza alla diminuzione della durata dei contratti.

Il mercato è stato particolarmente dinamico al Nord, con una domanda tendenzialmente superiore all'offerta, soprattutto nel caso di terreni di pregio; mentre al Sud il mercato è stato stagnante nelle aree più interne e più dinamico in prossimità delle coste. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo


Modifica consenso Cookie