Viaggi 'felici' per amici a 4 zampe grazie a LAV e Locauto

Nella iniziativa #BAUTHEWAY anche una utile guida di consigli

Motori Attualità
Chiudi Viaggi 'felici' per amici a 4 zampe grazie a LAV e Locauto (ANSA) Viaggi 'felici' per amici a 4 zampe grazie a LAV e Locauto

Viaggiare in auto con i propri amici a quattro zampe comporta sempre una organizzazione che deve tener conto di una serie di aspetti, pratici e normativi, validi tutto l'anno e con tutti i tipi di veicoli. Per aiutare chi si appresta a trasportare sulla propria vettura un cane o un gatto, per aggiornare chi lo fa da tempo e in generale chi guarda con la dovuta attenzione a queste problematiche la LAV - associazione che dal 1977 si batte a favore della liberazione degli animali, per l'affermazione dei diritti degli animali non-umani e la protezione dell'ambiente e riunisce circa 50.000 fra membri e sostenitori - ha redatto la guida '4 Zampe a bordo', in cui sono raccolti una serie di consigli utili per viaggiare in auto con i nostri animali. Si va dalla preparazione dell'amico a quattro zampe, con le relative precauzioni veterinarie, all'allestimento dell'auto, fino agli aggiornamenti normativi da rispettare, sia in relazione all'identificazione dell'animale, che rispetto alle regole per il suo trasporto.

Realizzata in collaborazione con Locauto, nell'ambito dell'iniziativa #BAUTHEWAY, la guida '4 Zampe a bordo' è disponibile presso tutti gli uffici di noleggio Locauto in tutta Italia, e verrà inserita nel kit che la società di autonoleggio fornisce ai clienti che desiderano viaggiare insieme ai loro amici a quattro zampe.

Studiato per rendere il loro viaggio confortevole, il kit #BAUTHEWAY comprende un telo agganciabile ai sedili posteriori e una cintura di sicurezza, il tutto racchiuso in una pratica sacca, e rimarranno a disposizione del cliente una volta terminato il noleggio. ''Abbiamo ideato #BAUTHEWAY - sottolinea Raffaella Tavazza, vice president Locauto - per rispondere in maniera efficace e trasparente alle richieste di una clientela sempre più attenta alle esigenze dei propri amici a quattro zampe, dimostrando che viaggiare in modo confortevole e sicuro è possibile''. Dal suo canto LAV apprezza quello che Ilaria Innocenti, responsabile LAV Area Animali familiari, definisce ''un gesto di civiltà e di sensibilità verso gli amici a quattro zampe, membri #difamiglia a tutti gli effetti''. ''La collaborazione con Locauto è un modo per sostenere progetti a favore degli animali e sensibilizzare al loro rispetto e cura. - ha detto la Innocenti - e con il servizio #BAUTHEWAY ha dimostrato di avere a cuore non solo il confort e la sicurezza dei suoi clienti, ma anche quella degli amici a quattro zampe, che sempre più spesso viaggiano con i loro amici umani''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Riyadh Car Show, festa delle supercar nella Capitale saudita

Grande asta di Silverstone Auctions con rarità del made in Italy

Motori Attualità
Chiudi Riyadh Car Show, festa delle supercar nella Capitale saudita (ANSA) Riyadh Car Show, festa delle supercar nella Capitale saudita

La formula del Salone dell'Auto del Valentino, 'trasferita' per il 2020 a Milano e Monza, continua a incontrare successo nel mondo. L'esporre le auto in un parco, cioè in un contesto più semplice e più fruibile da parte del pubblico - e rinunciando a stand scenografici ma privilegiando la qualità del rapporto tra Case costruttrici, espositori e visitatori - ha contagiato non solo il celebre NAIAS North American International Auto Show di Detroit (che dal prossimo anno si svolgerà a giugno, con buona parte dell'esposizione all'aperto) ma anche il Riyadh Car Show 2019. Come descrive un video (https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=-DaRoC15kh0) l'evento che si è aperto ieri nella capitale dell'Arabia Saudita fa parte del lungo periodo di celebrazioni denominato Riyadh Season - dal 15 ottobre al 15 dicembre - per portare nei giardini della città saudita non solo hypercar e altri modelli di lusso prodotti attualmente, anche in serie limitate e quindi molto ricercate, ma anche un nutrito lotto di vetture da collezione. Alla vendita, organizzata dalla casa d'aste americana Silverstone Auctions in collaborazione con la locale Seven Motor Company, verrà proposta una 'irripetibile selezione di supercar e classic car incredibilmente rare', tra cui una Ferrari 288 GTO del 1985, una Ferrari 599 GTZ Zagato Nibbio Spyder del 2010 e una McLaren P1 XP Carbon Series del 2015. Sotto i riflettori a Riyadh anche una Italdesign Zerouno (ne sono state costruite solo 5) e una Abarth 695 C Rivale.

La Silverstone Auctions è nata nel 2011 e da allora - si legge nella nota di presentazione del Riyadh Car Show 2019 - ha venduto in 31 Paesi del mondo oltre 3.000 auto da collezione, per un controvalore di 117milioni di sterline, cioè 136 milioni di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Mercato Usa ibride plug-in ed elettriche in calo a ottobre

Per fine anno previsto totale 337mila, contro 359mila del 2018

Motori Eco Mobilità
Chiudi Mercato Usa ibride plug-in ed elettriche in calo a ottobre (ANSA) Mercato Usa ibride plug-in ed elettriche in calo a ottobre

I dati relativi al mercato di ottobre negli Stati Uniti evidenziano un calo dell'interesse dei clienti per le soluzioni 'green', sostanzialmente per una riduzione delle vendite di ibridi plug-in ed EV puri rispetto all'ottobre del 2018. Secondo le statistiche pubblicate dalla rubrica Auto di Economic Times, lo scorso mese le immatricolazioni di questo tipo di auto sono scese del 33%, e il trend negativo dovrebbe continuare almeno per tutta la prima metà del 2020. A contribuire a questo risultato negativo sono le basse vendite 'green' dei 3 Big di Detroit, che nel periodo gennaio-settembre 2019 hanno venduto il 28% in meno rispetto agli stessi 9 mesi del 2018. Male anche per i brand giapponesi, scesi del 22%. Il rapporto cita il caso della Nissan Leaf, le cui vendite in Usa rimangono deboli nonostante la nuova batteria da 62 kWh. Vanno invece bene le immatricolazioni di Hyundai-Kia (in particolare della nuova Kona EV), del Gruppo Volkswagen (e-Golf e Audi e-Tron Quattro), di Mercedes (GLC) e di Jaguar (i-Pace).

Le previsioni indicano un totale di 337.000 immatricolazioni fra EV e PHEV a fine 2019, contro le 359.000 dello scorso anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Share Now estende car sharing a lungo termine in 27 città

Servizio di noleggio fino a un massimo di 14 giorni consecutivi

Motori Eco Mobilità
Chiudi Share Now estende car sharing a lungo termine in 27 città (ANSA) Share Now estende car sharing a lungo termine in 27 città

Dopo la fase pilota Share Now, l'operatore nel campo del car sharing a flusso libero, annuncia l'estensione del progetto di Car Sharing a Lungo Termine in tutte le 27 città in cui è presente il servizio. A partire da oggi, quindi, i clienti potranno noleggiare i veicoli Share Now fino ad un massimo di quattordici giorni consecutivi, all'insegna della praticità e della convenienza.

''Il feedback dei nostri clienti ci ha inviato un chiaro messaggio: dopo una fase pilota di grande successo, era più che giusto portare il progetto di Car Sharing a Lungo Termine anche nelle altre città in cui siamo attivi - afferma il ceo Olivier Reppert -. In questo modo la nostra offerta si amplia maggiormente, diventando sempre più su misura e rispondente alle esigenze individuali degli utenti: scegliere una smart per raggiungere in pochi minuti un appuntamento di lavoro in città oppure noleggiare un modello BMW per una vacanza in famiglia di due settimane, da oggi è possibile grazie a Share Now''. Share Now ha acquisito la sua prima importante esperienza con il CarSharinga Lungo Termine durante la fase pilota realizzata a Milano, Vienna, Amburgo e Seattle. In queste città, i clienti hanno potuto utilizzare i veicoliper noleggi più lunghi già dall'estate scorsa.

Come risultato del lancio del servizio a Lungo Termine a Milano, anche il numero dei noleggi effettuati con i pacchetti orari è aumentato del 48% rispetto all'anno precedente. Inoltre, i clienti Share Now non solo utilizzano il servizio più frequentemente, ma lo fanno anche per periodi di tempo più lunghi. La durata media dei noleggi è, infatti, più che raddoppiata rispetto al 2018.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ford, Transit Custom è international van of the year 2020

Premiato anche il Ranger con il pick-up award 2020

Motori Attualità
Chiudi Ford, Transit Custom è international van of the year 2020 (ANSA) Ford, Transit Custom è international van of the year 2020

Il Ford Transit Custom si aggiudica l'International Van Of The Year 2020 (IVOTY), il riconoscimento assegnato, ogni anno, al migliore veicolo commerciale, votato da una giuria composta da giornalisti specializzati, provenienti dai diversi paese europei. Anche il Ford Ranger sale sul gradino più alto del podio e si aggiudica l'International Pick-up Award 2020. Ford è ora il primo brand ad aver vinto per due volte l'International Van Of The Year e l'International Pick-up Award nello stesso anno, avendo compiuto la medesima impresa già nel 2013.

Il premio annuale IVOTY è stato assegnato al Transit Custom con le motorizzazioni Plug-In Hybrid ed EcoBlue Hybrid durante una cerimonia tenutasi a Lione, in Francia.

I giurati hanno premiato le diverse soluzioni elettrificate offerte sulla gamma Transit Custom, progettate per garantire una riduzione dei consumi e dei costi di gestione e l'ingresso al numero crescente di zone a traffico limitato, permettendo, in questo modo, alle aziende di raggiungere gli obiettivi di sostenibilità continuando a lavorare con la massima efficienza.

Transit Custom Plug-In Hybrid ed EcoBlue Hybrid da una tonnellata e Transit EcoBlue Hybrid da 2 tonnellate, che si è aggiudicato il secondo posto, sono tre dei 14 veicoli elettrificati che Ford introdurrà, in Europa, entro la fine del 2020. Per Ford si tratta del sesto titolo IVOTY. Ranger, il pick-upbest seller in Europa e leader indiscusso da 4 anni in Italia ha convinto i giurati che gli hanno attribuito il biennale titolo IPUA, grazie al suo propulsore diesel EcoBlue 2.0, oggi più potente ed più efficiente in termini di consumi, e alle tecnologie di assistenza alla guida.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

ID. Space Vizzion VW, a Los Angeles suv elettrico e sportivo

Carattere da Gran Turismo per questa vettura a zero emissioni

Motori Prove e Novità
Chiudi ID. Space Vizzion VW, a Los Angeles suv elettrico e sportivo (ANSA) ID. Space Vizzion VW, a Los Angeles suv elettrico e sportivo

In occasione del Salone di Los Angeles, la Volkswagen presenta in anteprima mondiale la ID. Space Vizzion, vettura a emissioni zero concepita per una nuova era, una nuova filosofia e una nuova mobilità. La ID. Space Vizzion è la variant del futuro in grado di abbinare le doti aerodinamiche di una Gran Turismo con la spaziosità di un suv. Per quanto riguarda il design, quest'auto si ispira al Dna stilistico dalla famiglia ID., introducendo tratti distintivi dallo stile futuristico. Una peculiarità degna di nota è rappresentata dalla forma del frontale e del tetto, entrambe ottimizzate sotto il profilo aerodinamico, che nell'insieme garantiscono un flusso dell'aria ideale. All'interno dell'abitacolo, il prototipo pre-serie è dotato di una plancia digitalizzata, che definisce un nuovo standard in materia di ergonomia intuitiva: per la prima volta, tutte le informazioni relative alla guida sono concentrate primariamente in un display head-up AR (AR: Augmented Reality, realtà aumentata), visibile dal guidatore; a bordo della ID. Space Vizzion tale display sostituisce la plancia tradizionale, che ora contiene, sotto forma di un mini-display secondario, unicamente le informazioni base rilevanti per la guida. Inoltre, tutte le funzioni online e quelle relative a informazioni, entertainment e comfort, nonché le impostazioni della vettura, sono raggruppate in un touchscreen da 15,6 pollici. Anche il classico pomello della leva del cambio non esiste più: i rapporti di marcia (D, B, R e N) e la posizione di parcheggio (P) vengono ora inseriti tramite una levetta sul piantone dello sterzo, altrettanto intuitiva da gestire. Analogamente a tutti i membri della famiglia ID., anche la nuova ID. Space Vizzion è equipaggiata con un sistema di trazione puramente elettrico. Questa Gran Turismo a 5 porte è dotata di una batteria agli ioni di litio con una capacità lorda di 82 kWh (netta 77 kWh), che alimenta un motore elettrico da 205 kW (279 CV) montato sull'asse posteriore. La casa di Wolfsburg ha sviluppato anche una versione più evoluta, dotata di un motore elettrico supplementare da 102 CV (75 kW) sull'asse anteriore. Dalla combinazione dei due motori elettrici, con una potenza di sistema pari a 305 CV (250 kW), nasce una trazione integrale elettrica. Grazie al sistema di trazione particolarmente efficiente e alle eccellenti doti aerodinamiche (coefficiente cx 0,24), la ID. Space Vizzion è in grado di percorrere fino a 590 chilometri (WLTP). La ID. Space Vizzion condivide il nome con la ID. Vizzion, il prototipo di berlina presentato al Salone di Ginevra del 2018. Gli esterni e gli interni della ID. Space Vizzion offrono un'anticipazione concreta delle versioni di serie di questa categoria ID. Alla pari della Passat, la bestseller commercializzata in tutto il mondo, anche il modello completamente elettrico, appartenente alla classe media come la Passat, sarà presentato nel 2021 sia in versione berlina che Variant.

Dopo i suv ID. Roomzz e ID. Crozz, l'iconica monovolume ID.

BUZZ, il Beach-Cruiser ID. Buggy e il modello compatto ID. già presentato nella versione di serie, la nuova 
ID. Space Vizzion va ad aggiungersi come settimo membro alla futura famiglia ID.

Mai prima un'azienda aveva lanciato sul mercato, parallelamente ai propri modelli benzina, Diesel, gas e ibridi, anche una famiglia di veicoli elettrici completamente indipendente. La Volkswagen è la prima casa automobilistica a percorrere questa strada verso la sostenibilità, con l'obiettivo di offrire veicoli adatti a ogni scenario in tutti i mercati mondiali e diventare un'azienda a zero emissioni di CO2 entro il 2050.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Inaugurata la nona edizione di Milano AutoClassica

Fino a domenica 24/11 esposte vetture classiche e moderne

Motori Attualità
Chiudi Milano AutoClassica (ANSA) Milano AutoClassica

Inaugurata la nona edizione di Milano AutoClassica, l'esposizione di vetture classiche e moderne che resterà aperta fino a domenica 24 novembre alla Fiera di Rho. Al taglio del nastro erano presenti Andrea Martini, Presidente di Milano AutoClassica, Geronimo la Russa, Presidente AC Milano, Alberto Scuro, Presidente di ASI, Automotoclub Storico Italiano e Wu Zheng, Chairman della Federation of Classic Car China. I marchi più prestigiosi espongono i loro modelli su una superficie di 50mila metri quadrati. In programma l'asta Auto Classiche e Youngtimer organizzata dalla Casa d'Aste Wannenes: una quarantina di lotti fra cui l'Alfa Romeo 8C Competizione, unico esemplare verniciato nel colore Maserati Blu Notturno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Tesla CyberTruck, debutto con gaffe del pickup elettrico antiproiettile

Musk lancia sfera su finestrino ma si frantuma. Titolo in calo

Motori Attualità
Chiudi Elon Musk (ANSA) Elon Musk

Debutto con gaffe per il futuristico pickup elettrico e antiproiettile di Tesla: Elon Musk, durante la presentazione della sua ultima creatura chiamata CyberTruck, nel tentativo di dimostrare le caratteristiche e la resistenza del modello ha lanciato una palla di metallo contro un finestrino che però finisce in pezzi, pur non attraversandolo.

Tesla CyberTruck, vetri antiproiettile si rompono durante test


    "Forse ho tirato un po' troppo forte", ha esclamato Musk visibilmente imbarazzato. Ma non è andato bene neanche il secondo tentativo, questa volta per mano del designer della nuova Tesla Franz Von Holzhausen. Anche in questo caso il vetro di un altro finestrino finisce in frantumi. Il pickup, il cui prezzo di partenza è di 39 mila dollari, ha una forma trapezoidale e sembra uscito dal film Blade Runner, con una struttura che Musk ha definito 'esoscheletro'.
    Dopo la presentazione le azioni della Tesla hanno subito un calo on Borsa di oltre il 5%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Consulta su aiuto a suicidio, nessun obbligo per medici

Sta alla loro coscienza prestarsi o no alla richiesta del malato

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Depositate motivazioni sentenza fine vita. Ass. Coscioni, storica sentenza (ANSA) Depositate motivazioni sentenza fine vita. Ass. Coscioni, storica sentenza

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - La pronuncia con cui la Consulta ha escluso in determinati casi la punibilità dell'aiuto al suicidio non crea "alcun obbligo di procedere a tale aiuto in campo ai medici". Lo specifica la stessa Corte nelle motivazioni depositate oggi della sentenza sul fine vita. Pertanto "resta affidato alla coscienza del singolo medico scegliere se prestarsi o no ad esaudire la richiesta del malato". A sollevare l'incostituzionalità della norma che punisce l'aiuto al suicidio erano stati i giudici milanesi nel processo a Marco Cappato per il suicidio assistito di Dj Fabo. (ANSA).
  Consulta, ecco quando non è punibile aiuto a suicidio

Depositate le motivazioni della sentenza sul fine vita - Non è punibile chi aiuta al suicidio "una persona tenuta in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetta da una patologia irreversibile, fonte di intollerabili sofferenze fisiche o psicologiche, ma che resta pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli". Non punibilità, però, a determinate condizioni, in particolare a partire da una "procedura medicalizzata". E la verifica delle stesse condizioni deve essere compiuta da una struttura pubblica del Servizio sanitario nazionale. Così la Consulta nelle motivazioni della sentenza sul fine vita.

Ass. Coscioni, storica sentenza sul suicidio assistito - "E' una sentenza di portata storica, che cancella, in nome della Costituzione, la concezione da Stato etico che ha ispirato il Codice penale del 1930". Lo dichiara Filomena Gallo, segretario dell'Associazione Luca Coscioni e difensore di Marco Cappato, in merito alla sentenza della Corte Costituzionale che ha stabilito come, in alcune condizioni, un malato sottoposto a sofferenze insopportabili può essere aiutato a morire dal Servizio Sanitario Nazionale. "Rimane ancora un tratto di strada da compiere per il pieno rispetto della libertà e responsabilità individuale nelle scelte di fine vita. La Corte costituzionale - ha precisato Gallo - si è espressa sull'aiuto fornito a una persona (Fabiano Antoniani) che era dipendente da un trattamento sanitario che lo teneva in vita. Tuttavia lo stesso diritto deve essere riconosciuto anche ai malati che non sono attaccati a una macchina, ma che possono trovarsi in condizioni di non inferiore sofferenza e irreversibilità della malattia, come ad esempio può accadere alle persone malate di cancro".  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Jaguar Land Rover punta a JV su componenti e tecnologie

'Accettazione EV dai clienti richiede più tempo del previsto'

Motori Industria
Chiudi Il CEO di Jaguar Land Rover, Ralf Speth (ANSA) Il CEO di Jaguar Land Rover, Ralf Speth

Il Gruppo Jaguar Land Rover resta aperto a colloqui e trattative per trovare collaborazioni su tecnologie e componenti con altri costruttori, ma non è interessato ad alleanze che riguardino l'assetto societario. Lo ha ribadito il CEO di JLR Ralf Speth parlando con la stampa al Los Angeles Auto Show, che apre oggi al pubblico.

"Percepiamo chiaramente la pressione'' - ha detto Speth riferendosi non solo alle richieste del taglio delle emissioni, ma anche al rallentamento delle vendite in alcuni mercati ed al relativo basso gradimento da parte dei clienti dei modelli elettrici. Ma ha anche ribadito che ''l'azienda può davvero sopravvivere da sola''. Joe Eberhardt, capo di JLR North America che accompagnava Speth al Salone californiano, ha precisato a sua volta che l'auto elettrica è ''indubbiamente la propulsione del futuro. Ma l'accettazione di questa soluzione da parte del pubblico richiederà più tempo di quanto avevamo previsto''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Mercedes, Actros eletto per quinta volta truck of the year

Premiato da una giuria di 24 giornalisti delle riviste europee

Motori Attualità
Chiudi Mercedes, Actros eletto per quinta volta truck of the year (ANSA) Mercedes, Actros eletto per quinta volta truck of the year

Il nuovo Mercedes-Benz Actros è stato eletto per la quinta volta International Truck of the Year (IToY), da una giuria di 24 giornalisti provenienti da diverse riviste europee di settore. Con un totale di nove vittorie, Mercedes-Benz è attualmente il brand di maggior successo nella competizione per il riconoscimento Truck of the Year. La giuria internazionale del Truck of the Year (ITotY) esprime le proprie preferenze sulla base degli sviluppi tecnologici dei veicoli presentati. Uwe Baake, Head of Development di Mercedes-Benz Trucks, ha ricevuto il premio durante la fiera internazionale per le soluzioni di trasporto Solutrans di Lione (Francia).

Sulla base delle regole dell'International Truck of the Year il premio annuale viene assegnato al veicolo introdotto sul mercato nei 12 mesi precedenti, che ha dato il massimo contributo all'efficienza del trasporto su strada. Vengono presi in considerazione diversi criteri, tra cui innovazione tecnologica, comfort, sicurezza, guidabilità, risparmio di carburante, impatto ambientale e costo totale di proprietà (TCO). L'ammiraglia di Mercedes-Benz Trucks ottiene punti soprattutto nel suo valore intrinseco: la maggior parte delle innovazioni sono state sviluppate con il preciso obiettivo di fornire un progresso tangibile agli autisti, ai clienti e alla società nel suo complesso. Il nuovo Mercedes-Benz Actros fornisce risposte adeguate a temi come la sicurezza, l'efficienza e il comfort. Lo fa con una serie di innovazioni tecnologiche, tra cui: il Multimedia Cockpit, le MirrorCam al posto degli specchietti retrovisori esterni, la guida parzialmente automatizzata con l'Active Drive Assist o altri sistemi di sicurezza avanzati come l'Active Brake Assist di quinta generazione e l'ulteriormente migliorato Sideguard Assist.

Inoltre, i giornalisti dell'International Truck of the Year hanno espresso pareri positivi per la funzionalità del sistema di controllo della velocità di crociera PPC (Predictive Powertrain Control), che ora può essere utilizzato anche su percorsi tortuosi. Altrettanto successo ha riscontrato il Multimedia Cockpit completamente digitale che ha sostituito il tradizionale quadro strumenti del nuovo Actros.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Per la prima volta un paziente è stato operato in 'animazione sospesa'

Negli Stati Uniti, sangue sostituito da soluzione salina fredda

Salute & Benessere Medicina
Chiudi Prima volta paziente operato in 'animazione sospesa' (ANSA) Prima volta paziente operato in 'animazione sospesa'

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Per la prima volta un paziente è stato operato in 'animazione sospesa' con la temperatura corporea abbassata al punto da mettere in standby i processi del metabolismo per dare più tempo ai chirurghi di intervenire. La notizia è riportata dalla rivista New Scientist, gli autori dell'intervento sono dell'università del Maryland. La condizione è avere avuto un trauma molto grave come una ferita da arma da fuoco e aver perso almeno metà del sangue. La tecnica consiste nel sostituire il sangue del paziente, a cuore fermo, con una soluzione salina fredda. 

La procedura è stata effettuata "almeno su un paziente", ha spiegato uno dei ricercatori coinvolti e fa parte di un test clinico che dovrebbe arruolarne 20. La tecnica, chiamata Epr (Emergency preservation and resuscitation) consiste nel sostituire il sangue del paziente, a cuore fermo, con una soluzione salina fredda per portare il corpo intorno ai 10 gradi di temperatura.

Questo blocca praticamente l'attività cellulare, evitando quindi i danni ai tessuti derivanti dalla scarsa ossigenazione. A questo punto i medici hanno due ore per operare e al termine dell'intervento il corpo viene riscaldato reintroducendo il sangue. Studi precedenti, sottolinea Samuel Tisherman, il ricercatore coinvolto, hanno dimostrato che sugli animali la tecnica permette di 'guadagnare tempo' per interventi che altrimenti andrebbero compiuti in pochi minuti per evitare danni cerebrali.

"Abbiamo pensato che fosse tempo di portarla ai nostri pazienti. Ora che lo stiamo facendo stiamo imparando molte cose. Una volta provato che funziona potremo espandere la tecnica per aiutare a sopravvivere pazienti che altrimenti non ce la farebbero".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Auto, ibride in rialzo ma quota bassa: dibattito a Melfi

Se ne discuterà nel corso dell'assemblea pubblica di ANFIA

Motori Industria
Chiudi Auto, ibride in rialzo ma quota bassa: dibattito a Melfi (ANSA) Auto, ibride in rialzo ma quota bassa: dibattito a Melfi

Elettrificazione, car sharing e mobilità sostenibile sono solo alcuni dei paradigmi che riguardano la trasformazione che sta vivendo il mondo dell'automotive. In Europa, le vendite di vetture 'ricaricabili' - nel periodo da gennaio a settembre - hanno registrano un aumento del 38% a quota 382mila, di cui oltre 257.000 auto puro elettrico (BEV) e fuel cell (+93,1%) e oltre 125.000 ibride plug-in (PHEV) e ibride extended range (-12,7%). Numeri in rialzo sì, ma assolutamente ancora poco significativi (3,2% la quota) nello scenario generale, dove a dominare sono ancora i veicoli termici. Si parlerà anche di questo nel corso dell'assemblea pubblica di ANFIA, in programma il prossimo lunedì a Melfi. La scelta della location non è assolutamente un caso, in quanto lo stabilimento di Fca in provincia di Potenza sarà l'unico al mondo - a partire dal prossimo anno - dove saranno prodotte le versione ibrido plug-in delle Jeep, Compass e Renegade. Per sostenere la domanda di veicoli elettrificati è necessario sviluppare in maniera capillare la rete infrastrutturale di ricarica e supportare gli acquisti con incentivi e benefit.

L'Italia - secondo i dati diffusi da ANFIA - ha immatricolato, nei primi 9 mesi del 2019, 11.757 auto ricaricabili (+63%). L'entrata in vigore, a partire dal primo marzo scorso, dell'ecobonus, che interessa le vetture con emissioni di CO2 non superiori a 70 g/Km, ha influenzato il mercato dei primi mesi del 2019: l'effetto 'annuncio' della misura ha contenuto gli ordini prima della pubblicazione del decreto attuativo, avvenuta l'8 aprile, per poi innescare un'impennata delle immatricolazioni proprio nel quarto mese dell'anno, con 1.736 nuove registrazioni, ovvero l'80% di quanto venduto nel primo trimestre 2019. Si tratta di un provvedimento che premia un comparto, destinato a rappresentare, a fine anno, tra l'1% e il 2% del mercato totale.

E' probabile, inoltre, che in caso di esaurimento del fondo - 60 milioni di euro per l'anno 2019 - prima della scadenza, le vendite di ricaricabili si fermino, in attesa delle risorse previste per il 2020 - 70 milioni annui, come per il 2021.

I nuovi obiettivi obbligatori di riduzione delle emissioni di CO2 delle nuove vetture vendute in UE al 2020, 2025 e 2030 potranno essere raggiunti dai costruttori solo attraverso la vendita di una consistente e sempre maggiore quota di veicoli elettrificati. Proprio in ragione di questa regolamentazione, a partire dal 2020 i volumi di vendita di veicoli elettrici ed ibridi a ricarica esterna (BEV e PHEV), anche di produzione nazionale, dovranno aumentare sensibilmente. ''È fondamentale - come sottolineato in una nota da ANFIA - prevedere di aumentare le risorse per l'ecobonus, sia di una revisione delle fasce emissive (da 0 a 20 e da 21 a 60 g/km di CO2 al posto dell'attuale fascia 0-70) per incentivare l'acquisto di autovetture con emissioni di CO2 fino a 60 g/km''.

''Senza questa restrizione della soglia di incentivazione, infatti, anche alcuni veicoli ibridi non ricaricabili risulterebbero ingiustificatamente incentivati, trattandosi di una tecnologia già matura, meno costosa e quindi ampiamente diffusa sul mercato - conclude l'Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica - . La modifica si rende necessaria, a valle dei recenti miglioramenti tecnologici, in quanto consente di limitare l'incentivazione - secondo lo spirito ispiratore della norma introdotta lo scorso anno - ai soli veicoli elettrici e ibridi a ricarica esterna (plug-in hybrid vehicles, PHEV), caratterizzati da tecnologie più costose e da prestazioni ambientali notevolmente superiori rispetto agli ibridi non ricaricabili''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Lavori per realizzazione terza corsia A4, chiuso tratto

Dalle 20 di domani alle 8 di domenica interdetto traffico tra svincolo Latisana e nodo Palmanova

Motori Attualità
Chiudi ESTATE: A23, CODA DI 20 CHILOMETRI; 10 SULLA A4 [ARCHIVE MATERIAL 20120825 ] (ANSA) ESTATE: A23, CODA DI 20 CHILOMETRI; 10 SULLA A4 [ARCHIVE MATERIAL 20120825 ]

Proseguono i lavori per la costruzione della terza corsia in A4 e dalle 20 di domani alle 8 di domenica sarà interdetto alla circolazione il tratto autostradale tra lo svincolo di Latisana e il nodo di Palmanova in entrambe le direzioni. Lo rende noto Autovie Venete.
    Chi proviene da Venezia - spiega la concessionaria - ed è diretto a Trieste dovrà uscire a Latisana, percorrere la viabilità ordinaria e rientrare al casello di Palmanova. Chi è diretto a Udine potrà invece rientrare in autostrada a Udine Sud. Chi proviene da Tarvisio e Udine (A23) potrà proseguire per Trieste, mentre chi è diretto a Venezia dovrà uscire a Udine Sud e immettersi sulla A4 allo svincolo di Latisana. La chiusura del tratto autostradale, afferma Autovie, "è necessaria per lo svolgimento di alcuni interventi importanti (spostamento di New Jersey e adeguamento della segnaletica orizzontale) che consentiranno da domenica di percorrere a due corsie il cavalcavia del nodo di Palmanova (direttrice Trieste-Venezia) e il tratto del raccordo tra la A23 e l'immissione sulla A4 in direzione Venezia. Si viene così a definire meglio il restyling del nodo di Palmanova, uno dei tratti più critici della terza corsia della A4". Nel terzo lotto, conclude Autovie, proseguono i lavori per il futuro spostamento del traffico sui nuovi sedimi stradali. Nel fine settimana il cantiere si concentrerà nell'area vicina allo svincolo di San Giorgio di Nogaro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Continental fornirà pneumatici per la nuova Volkswagen ID.3

Gomme estive e invernali per requisiti vetture elettriche

Motori Componenti & Tech
Chiudi Continental fornirà pneumatici per la nuova Volkswagen ID.3 (ANSA) Continental fornirà pneumatici per la nuova Volkswagen ID.3

Continental annuncia che fornirà i suoi pneumatici come primo equipaggiamento per la nuova Volkswagen ID.3. Per la casa automobilistica tedesca, Continental ha sviluppato lo pneumatico estivo EcoContact 6 e lo specialista invernale WinterContact TS 850 P nelle misure da 18 e 19 pollici. Per migliorare le performance di guida della VW ID.3, e delle auto elettriche in generale - rende noto un comunicato - Continental ha progettato pneumatici con bassa resistenza al rotolamento, al fine di risparmiare energia e aumentare l'autonomia del veicolo. I fianchi dello pneumatico hanno un design specifico per diminuire la resistenza aerodinamica dello pneumatico stesso e ridurne al minimo la rumorosità su strada, garantendo così il massimo comfort dei passeggeri. Inoltre gli pneumatici di primo equipaggiamento della nuova Volkswagen ID.3 sono dotati della tecnologia ContiSeal, sviluppata da Continental per sigillare un battistrada danneggiato con forature fino a 5 mm di diametro senza il bisogno immediato di sostituire lo pneumatico. Una soluzione che sigilla il 90% di tutte le forature dello pneumatico, riducendo quindi il rischio di perdita di pressione.

Tra le componenti che Continental fornisce ai modelli elettrici ID di Volkswagen, anche un nuovo modulo elettronico con funzioni di server di bordo. Questo dispositivo, denominato ICAS1, permetterà l'aggiornamento dei sistemi del veicolo da remoto aumentando così la funzionalità ed il comfort del veicolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Auto elettrica Dyson, 'ciclone' aspira e ferma il progetto

Conferma annuncio dato a dipendenti. 2,9 mld saranno reinvestiti

Motori Industria
Chiudi Auto elettrica Dyson, 'ciclone' aspira e ferma il progetto (ANSA) Auto elettrica Dyson, 'ciclone' aspira e ferma il progetto

James Dyson ha confermato la cancellazione del suo ambizioso progetto per un'auto elettrica, in cui aveva investito la rilevante somma di 2,5 miliardi di sterline, pari a oltre 2,9 miliardi di euro, e che era stata annunciata con una lettera ai dipendenti nello scorso ottobre. Una delle motivazioni fornite sull'abbandono è stata l'impossibilità di vendere il progetto dell'auto elettrica - definita dallo stesso Dyson 'fantastica e geniale' - ad un costruttore o un partner già operante nel mondo delle quattro ruote.

"Questo non è il primo progetto che ha cambiato direzione - ha detto il geniale inventore e industriale - e non sarà l'ultimo". Il Governo britannico aveva concesso a Dyson una sovvenzione di 16 milioni di sterline nel 2016 per aiutare lo sviluppo delle batterie. Una grande quantità dei fondi stanziati è già stata spesa e l'azienda ha affermato che questi investimenti verranno utilizzati per altri progetti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Aggiornata la VW e-up!, ora copre sino a 260 km per pieno

Elettrica tedesca monta nuova batteria agli ioni di litio

Motori Prove e Novità
Chiudi Upgrade per la VW e-up!, ora copre sino a 260 km per pieno (ANSA) Upgrade per la VW e-up!, ora copre sino a 260 km per pieno

Con la versione 2020 della e-up! la Volkswagen incrementa l'autonomia per ciclo di ricarica della sua citycar elettrica e ne abbassa il prezzo. In arrivo nelle concessionarie dall'inizio del prossimo anno, con un listino di 23.350 euro, cui detrarre eventuali incentivi, grazie alle nuove batterie agli ioni di litio da 32,3 kWhl sistemate tra gli assi, a tutto vantaggio dell'abbassamento del baricentro, la piccola tedesca vede crescere la percorrenza media per pieno in condizioni di utilizzo reale sino a 260 km.

Equipaggiata con un motore sincrono da 83 Cv di potenza di picco, 23 in più rispetto al passato, in grado di erogare 212 Nm di coppia massima, la e-up! 2020 accelera da 0 a 100 km/h in 11,9 secondi, quindi in mezzo secondo in meno rispetto al modello che sostituisce. Invariata, invece, la velocità di punta, confermata a 130 km/h.

Per quello che riguarda nel dettaglio la nuova batteria, questa presenta celle con densità maggiore rispetto al passato: la sua capacità è quasi raddoppiata, passando da 18,7 a 36,8 kWh (pari a 32,3 kWh netti); in questo modo, e grazie a un ridotto consumo di energia medio (12,9-12,7 kWh/100 km nel ciclo NEDC, pari a 14,9-14,5 kWh/100 km nel WLTP) la e-up! raggiunge appunto fino a 260 km di autonomia per carica. Questa può essere rifornita sino all'80% in una sola ora con sistema rapido CCS a corrente continua. Con presa da 7,2 kW a corrente alternata per arrivare all'80% servono invece poco più di quattro ore.

La dotazione della nuova e-up! prevede di serie il climatizzatore 'Climatronic', impianto audio composition phone, sensori di parcheggio posteriori con telecamera Rear View, cruise control e nuovo sistema di assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist. La modalità di guida prevede una scelta tra tre profili e cinque livelli di recupero dell'energia selezionabili.

Il pacchetto Style ne esalta l'eleganza, grazie a tetto e specchietti retrovisori in contrasto cromatico e illuminazione interna dedicata.

Inoltre, la Volkswagen ha realizzato tre pacchetti tematici.

Il Winter pack include parabrezza e sedili anteriori riscaldabili, specchietti retrovisori regolabili elettricamente e riscaldabili. Il Sound pack include 4 altoparlanti anteriori da 20 watt e 2 altoparlanti posteriori. Infine, lo Storage pack che prevede gancio portaborse, fondo del bagagliaio regolabile, copertura del bagagliaio e rete di ancoraggio dei bagagli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Trovata la mutazione genetica all'origine della calvizie

Individuata nei maiali, utile per l'uomo

Scienza & Tecnica Biotech
Chiudi Neuroni fatti sviluppare in coltura con la proteina Map2 (fonte: GerryShaw, Wikipedia) (ANSA) Neuroni fatti sviluppare in coltura con la proteina Map2 (fonte: GerryShaw, Wikipedia)

Non sarà forse di consolazione per chi ha perso già tutti i capelli, ma si tratta di una scoperta che in futuro potrebbe aprire la strada allo sviluppo di terapie per le malattie ereditarie dei capelli anche nell'uomo, attraverso il taglia e incolla del Dna. E' stata infatti scoperta, nei maiali, la mutazione genetica alla base della calvizie ereditaria, causa di alopecia e assottigliamento dei capelli. Si trova nel gene che produce la proteina Map2, considerata un vero e proprio architetto dei capelli. Il risultato, ottenuto nella China Agricultural University, è pubblicato sulla rivista della Federazione delle società americane di biologia sperimentale (Faseb).

Il modello animale scelto per la ricerca è stato il maiale per via della loro somiglianza biologica con l'essere umano. Gli studiosi, guidati da Xiangdong Ding, hanno selezionato esemplari adulti e neonati di maiali normali e con l'alopecia. Quindi hanno esaminato le differenze tra i follicoli piliferi e la pelle dei due gruppi di maiali, scoprendo così che la densità dei follicoli negli maiali normali era molto maggiore rispetto a quella degli animali privi di peli. Il passo successivo è stato approfondite le differenze genetiche tra i due gruppi, utilizzando le tecniche di sequenziamento del Dna. In questo modo è stato possibile individuare la proteina Map2 come fattore chiave della calvizie. E' emerso inoltre che una mutazione di questa proteina porta alla riduzione della densità dei follicoli durante lo sviluppo embrionale e a follicoli che non riescono a formarsi in modo normale.

"Per quello che ne sappiamo - rileva Ding - è la prima volta che questa proteina viene associata alla formazione dei follicoli. Con ulteriori studi in futuro si potrebbe arrivare a una possibile terapia per le malattie ereditarie dei capelli utilizzando il taglia e incolla del Dna". Dalla ricerca è arrivata inoltre la conferma che i maiali con l'alopecia potrebbero essere il modello animale ideale per studiare la caduta dei capelli nell'uomo. Nell'attesa che si sviluppino delle terapie genetiche per combattere la calvizie, chi è rimasto senza capelli può sperare nei promettenti test, finora fatti sui topi, che hanno permesso di ottenere capelli cresciuti da follicoli piliferi coltivati in laboratorio a partire da cellule staminali umane riprogrammate.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Nuovo contratto, effetti da inizio 2020, aumenti 125 euro

Dopo ok Cdm mancano due passaggi. Coinvolte 130mila persone circa

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Nuovo contratto sanità, effetti da inizio 2020, aumenti 125 euro (ANSA) Nuovo contratto sanità, effetti da inizio 2020, aumenti 125 euro

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Dovrebbe avere effetto dal prossimo gennaio-febbraio il contratto dei medici approvato ieri dal Consiglio dei Ministri. Dopo gli ultimi passaggi, spiega il segretario nazionale della Fp Cgil Medici e Dirigenti Ssn, Andrea Filippi, medici, veterinari e tutti gli altri professionisti del Ssn, circa 130mila persone, avranno in busta paga 125 euro in più sullo stipendio di base e altri 75 legati alla parte accessoria. "Il contratto - spiega Filippi - era stato sottoscritto il 24 luglio, e ha iniziato la valutazione da parte dei ministeri, a partire dal Mise dove è rimasto più a lungo di quanto speravamo. Ora il testo approvato dal Cdm passa alla Corte dei Conti, da cui però non ci aspettiamo sorprese visto che è già stato approvato dalla Ragioneria Generale, e poi verremo convocati dall'Aran per la firma definitiva, crediamo a metà dicembre. Questo significa che a gennaio, o al massimo a febbraio, dovrebbero vedersi gli aumenti in busta paga insieme agli arretrati, che abbiamo calcolato in circa 5mila euro a professionista". Questo contratto, precisa Filippi, vale per il triennio 2016-2018. "Siamo già al lavoro su quello per il 2019-2021, speriamo di fare più in fretta. Una volta riavviata la macchina fisiologica dei rinnovi contrattuali triennali possiamo dare dignità ai lavoratori coprendo con gli aumenti almeno l'inflazione".

Speranza, ora più risorse per chi si occupa nostra salute - "Una bellissima notizia! Arriva il via libera in Consiglio dei Ministri al nuovo contratto del personale sanitario pubblico!!". Questo il commento espresso su Twitter dal ministro della Salute Roberto Speranza dopo l'approvazione da parte del Cdm del nuovo contratto della sanità. "Finalmente più risorse - aggiunge Speranza - per chi ogni giorno si prende cura della nostra #Salute".

Sileri, su contratto medici promessa mantenuta - "Detto fatto. Avevamo promesso che avremmo rinnovato, dopo oltre 10 anni di attesa, il contratto dei medici e abbiamo mantenuto l'impegno. È un primo passo, ora proseguiamo nella lotta al precariato in sanità, a dimostrazione del fatto che il personale è al centro della nostra agenda". Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri commenta così il rinnovo del contratto dei medici approvato ieri dal Consiglio dei ministri, intervenendo a margine del convegno "Meno antibiotici Più efficaci", in corso al ministero della Salute. Il rinnovo del contratto, ha precisato Sileri, "riguarda medici e veterinari, in tutto circa 140.000 persone. La trattativa era stata conclusa prima dell'estate, quando era stato firmato il preaccordo. Con la caduta del Governo c'è stato un rallentamento dell'iter, che finalmente ieri sera è arrivato a compimento. È un passo importante perché negli anni passati, ha ricordato Sileri, "il mancato rinnovo ha causato scioperi dei medici e conseguenti disagi per i cittadini". Ora, ha proseguito, andremo avanti "con la lotta al precariato, le assunzioni e nuovi medici specializzandi. Nella manovra ci saranno novità in questo senso, come accennato dal ministro Speranza, a dimostrazione del fatto che il personale del Servizio Sanitario Nazionale è al centro dell'Agenda di Governo". Perché, ha concluso Sileri, "bisogna dare fiducia e forza a chi notte e giorno lavora per difendere la salute dei cittadini".


Ok in Cdm a nuovo contratto nazionale della sanità - ROMA, 21 NOV - Su proposta del ministro della funzione pubblica Fabiana Dadone e del ministro della Salute Roberto Speranza è stato dato in Consiglio dei ministri il via libera definitivo al nuovo contratto nazionale del comparto sanitario pubblico. Lo si apprende da fonti di governo, a riunione ancora in corso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Arval Italia presenta il "Black Friday Weekend"

Canoni di noleggio auto scontati fino al 50%

Motori Attualità
Chiudi L'iniziativa messa in campo da Arval (ANSA) L'iniziativa messa in campo da Arval

Cinque giorni in cui sarà possibile noleggiare un'auto con canone scontato fino al 50%, per un super Black Friday Weekend "prolungato": dal pomeriggio di venerdì 29 novembre e fino a martedì 3 dicembre. E' l'iniziativa messa in campo da Arval in occasione del Black Friday su alcune auto selezionate. Saranno 6 le categorie di veicoli tra cui scegliere, dalla citycar al crossover al grande suv. Tutte le offerte del Black Friday di Arval Italia si possono consultare sul sito: www.arval.it/black-friday.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Tentato furto a Casa Memoria a Milano

Scardinata porta d'ingresso. Anpi, urgenti misure di sicurezza

Legalità & Scuola Altre News
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 22 NOV - La notte scorsa si è verificato un ulteriore tentativo di effrazione alla Casa della Memoria a Milano dove è stata scardinata una delle due porte scorrevoli dell'ingresso principale. Ne dà notizia il presidente dell'Anpi milanese Roberto Cenati il quale spiega che è scattato l'allarme e chi ha tentato di entrare si è dato alla fuga. "E' la quarta volta che la Casa della Memoria viene presa di mira - ricorda Cenati - ci sono stati due furti senza effrazione il 10 luglio e il 23 ottobre 2019 ai danni dell'Istituto Parri e dell'Anpi e due effrazioni, con scardinamento delle porte d'ingresso". "Abbiamo più volte chiesto e richiediamo al Comune di Milano di adottare urgentemente tutte le misure e i sistemi di sicurezza all'interno e all'esterno della Casa della Memoria - continua l'Anpi -. E'importante, a nostro avviso, assicurare anche la presenza e il pattugliamento, all'esterno della Casa della Memoria della Polizia Locale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Bocciato alle medie,promosso dai giudici

Il caso a Cremona dopo una sentenza del Consiglio di Stato

Legalità & Scuola Dalle scuole
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CREMONA, 22 NOV - Bocciato dai professori, promosso dai giudici. Il protagonista è uno studente cremonese che lo scorso anno frequentava la prima media, la scuola è in provincia di Cremona e a riabilitare l'alunno sono stati i giudici del Consiglio di Stato, che hanno accolto il ricorso presentato dal legale del padre contro il Miur e l'istituto scolastico, a cui in primo grado il Tar di Brescia aveva dato ragione. Lo riporta oggi la Provincia di Cremona.
    Ora, per altro a lezioni incominciate da ormai due mesi, il ragazzino - se deciderà di farlo - potrà frequentare la seconda.
    Lo stabilisce l'ordinanza della sesta sezione del Consiglio di Stato, che sancisce di fatto come principio che non è giuridicamente possibile bocciare in prima media.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

A ottobre prezzi auto nuove +2,4% su base annua, usate -2,4%

Analisi Osservatorio Autopromotec su indici Istat dei prezzi

Motori Sotto la Lente
Chiudi Automobili in una concessionaria (ANSA) Automobili in una concessionaria

In ottobre i prezzi delle auto nuove in Italia sono aumentati del 2,4%, rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Si tratta di un aumento ben superiore rispetto a quello fatto registrare dal tasso di inflazione (+0,3%). All'aumento dei prezzi delle auto nuove si contrappone il calo dei prezzi delle auto usate, che in ottobre hanno visto una diminuzione delle quotazioni del 2,4% su base tendenziale.

Questi dati derivano da un'elaborazione degli indici Istat dei prezzi al consumo per l'intera collettività realizzata dall'Osservatorio Autopromotec, secondo cui sempre in ottobre sono cresciuti i prezzi per la manutenzione e la riparazione di autovetture (+1,6% su ottobre 2018).

L'elaborazione dell'Osservatorio Autopromotec mostra anche l'andamento tendenziale per l'intero anno in corso dei prezzi di acquisto delle auto e dei costi per la loro manutenzione e riparazione. In base allo studio si rileva che l'aumento dei prezzi delle auto nuove è un fenomeno che prosegue in maniera consolidata da diversi mesi. In gennaio 2019, infatti, l'indicatore dei prezzi delle auto nuove già faceva registrare un incremento tendenziale sullo stesso periodo del 2018 del 2,4%. L'indicatore ha avuto poi incrementi crescenti fino a maggio (mese in cui ha toccato il picco del 3%), per poi scendere e stabilizzarsi su incrementi compresi tra il 2,3% e il 2,5% tra luglio e ottobre.

Si è invece ridimensionato lievemente il calo dei prezzi delle autovetture usate. In gennaio 2019 i prezzi delle auto usate erano più bassi del 3,4% rispetto a gennaio 2018, ma già da aprile il calo ha cominciato ad attenuarsi (-3,2%) fino ad arrivare al -2,6% di luglio e al -2,4% di ottobre. I prezzi delle operazioni delle officine di autoriparazione, infine, si sono mantenuti piuttosto stabili e nel corso del 2019 hanno avuto crescite mensili rispetto agli stessi mesi del 2018 comprese tra un +1,5% e un +1,8% (con l'unica eccezione del mese di luglio, +1%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo