Incidente in casa,rischia uso delle mani

Operato d'urgenza a Terni. Incidente durante l'isolamento

(ANSA) - TERNI, 07 APR - Ha rischiato di perdere l'uso delle mani facendo lavori in casa durante l'isolamento, ma operato d'urgenza all'ospedale di Terni gli è stato reimpianto un pollice e suturati nervi e tendini: protagonista della vicenda un perugino di 34 anni, già dimesso. L'incidente - spiega una nota dell'azienda ospedaliera - è accaduto lo scorso 28 marzo, quando il giovane, mentre stava eseguendo dei lavori di falegnameria con una sega circolare, si è amputato in maniera pressoché totale il pollice della mano destra e ha subito gravi lesioni delle strutture tendinee e nervose della mano sinistra.
    Dopo le prime cure presso l'ospedale di Perugia, l'uomo è stato trasferito a Terni, dove l'equipe di Chirurgia della mano e microchirurgia diretta dal dottor Antonio Azzarà, nella notte stessa, lo ha sottoposto ad un delicato intervento chirurgico in urgenza durato cinque ore e mezzo. "A 48 ore dall'intervento la parte reimpiantata era già vitale in buone condizioni di circolo - spiega il dottor Azzarà - ma naturalmente per valutare il decorso post-operatorio e la perfusione del segmento reimpiantato, il paziente è rimasto ricoverato per altri cinque-sei giorni prima della dimissione".
    L'ospedale di Terni - sottolinea ancora la nota del Santa Maria - seppure questa prima fase dell'emergenza abbia inevitabilmente imposto una riduzione delle attività specialistiche, continua quindi a svolgere la sua missione e a garantire cure urgenti con massima qualità e sicurezza, grazie a protocolli e percorsi dedicati che consentono di operare e curare qualsiasi paziente, compresi quelli Covid. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie