Violenza donne:Baccega,verso stop ticket

Usl, casi in pronto soccorso sono in aumento

(ANSA) - AOSTA, 13 NOV - "Stiamo lavorando per esentare le donne che subiscono violenza da qualsiasi tipo di ticket sanitario, sarà così sicuramente nella prossima delibera". Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Sanità, salute e politiche sociali, Mauro Baccega, durante la conferenza stampa di presentazione del programma di iniziative per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. "Faranno la prima visita - ha spiegato - e nel momento in cui emerge una problematica di questo tipo le visite successive, che possono essere con la psicologa piuttosto che di altro tipo, saranno gratuite. Stiamo facendo tutta una revisione dei ticket e inseriamo anche questo aspetto".
    I casi di violenza sulle donne segnalati al pronto soccorso dell'ospedale Parini di Aosta sono in aumento: nel 2018 sono stati 125, mentre nel primo semestre del 2019 68. Di questi ultimi, 51 hanno riguardato donne italiane e 17 donne straniere.
    Il direttore sanitario dell'Usl della Valle d'Aosta, Pier Eugenio Nebiolo, ha ricordato che non si può sapere se l'incremento sia legato anche a una maggiore emersione del fenomeno sommerso o a un vero aumento. L'assessore Baccega ha inoltre fornito i dati sul numero di donne che si si sono rivolte a una strutture di prima accoglienza (nel 2018 sono state 29, con 20 figli minori e nel 2019, 9 con 8 bambini) e al Centro donne contro la violenza di Aosta (nel 2018 35 con 23 figli minori e nel 2019 22 con 11 bambini). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere