Marche, in ristoranti solo famiglie senza distanze

Assessore Bora,barriere in plexiglas e prenotazione obbligatoria

(ANSA) - ANCONA, 11 MAG - Prenotazione obbligatoria nei ristoranti delle Marche con l'avvertenza di indicare se si appartiene allo stesso nucleo familiare o di conviventi, che potranno sedere allo stesso tavolo senza restrizioni. Lo prevede il protocollo per bar e ristoranti approvato oggi dalla Giunta regionale Marche con l'obiettivo di riaprire il 18 maggio. "Dopo il protocollo per parrucchieri ed estetiste sperimentato positivamente, con queste linee guida - ha spiegato l'assessore alle Attività produttive Manuela Bora durante una conferenza stampa in streaming - chiudiamo il pacchetto che riguarda le attività produttive, tenendo presente che l'arma migliore è il senso di responsabilità di ognuno di noi". Se a prenotare sarà una comitiva di persone non conviventi "sarà obbligatorio un metro di distanza tra le sedie oppure l'installazione di pannelli di plexiglas". Si potrà tornare a consumare anche al bar, mantenendo distanze di sicurezza e senza assembramenti".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie