Questore vieta protesta di Forza Nuova

Conferenza dell'ex sindaco prevista per lunedì alla Sapienza

Mimmo Lucano non si smentisce. Malgrado le inchieste giudiziarie, gli inevitabili errori ed il divieto di dimora che gli impedisce di tornare nella "sua" Riace, tira dritto per la sua strada e conferma che lunedì sarà a Roma, all'Università La Sapienza, dove la Questura ha vietato una manifestazione di protesta indetta da Forza Nuova contro la presenza di Lucano all'incontro sul tema dell'accoglienza. Il sindaco sospeso spera che prima o poi le cose per lui si rimetteranno a posto. Intanto, continua a divulgare le sue idee sui temi del rispetto dei più deboli e delle 'porte aperte'. Per questo Gaetano Lettieri, direttore del Dipartimento di Storia, Antropologia, Religioni, Arte e Spettacolo, dell'Università La Sapienza, lo ha invitato all'incontro, in programma lunedì, su 'Il senso dei luoghi e il senso degli altri. Riace da condividere'. Lettieri ha ribadito l'invito a Lucano, dicendosi "onorato" di ospitarlo insieme a Vito Teti, professore di Antropologia culturale dell'Università della Calabria. Contro l'iniziativa, Forza Nuova voleva protestare in contemporanea all'incontro su Riace. Secondo il leader del gruppo neofascista, Roberto Fiore "nel periodo della campagna elettorale non è necessario avere l'autorizzazione per i comizi. L'unica resistenza è quella etnica!". Ma la Questura di Roma non è stata dello stesso parere e, per motivi di ordine pubblico, non ha dato il nulla osta e ha vietato la manifestazione.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma