Campopiano, che gioia vincere in casa

Perfetta organizzazione evento. Ora lascio Napoli per Savona

(ANSA) - SALERNO, 27 LUG - "La gioia più grande è stata vincere davanti al pubblico campano, ai propri familiari e ai miei amici. È stata una gioia immensa". Lo ha detto all'ANSA il pallanuotista salernitano Eduardo Campopiano, medaglia d'oro alle Universiadi di Napoli 2019. "Quando c'è stato il fischio finale, sono corso ad abbracciare la mia famiglia, i miei amici ed è stato solo in quel momento che ho realizzato di aver vinto l'oro che ha riscattato il bronzo conquistato a Taipei". Per Campopiano le Universiadi sono state "una bella esperienza, siamo cresciuti tanto durante il torneo fino ad arrivare alla vittoria finale". Secondo il pallanuotista salernitano "la Campania ha dimostrato di poter e saper organizzare le cose. Ho partecipato anche alle Universiadi di Taipei e devo dire che entrambe le organizzazioni sono state curate alla perfezione".
    L'attaccante, dopo aver vinto l'oro con la nazionale universitaria, vivrà una nuova esperienza sportiva. "Andrò a giocare a Savona. Sono felice ed entusiasta anche se dispiace lasciare la Canottieri Napoli che è stata la mia famiglia per otto anni. Ringrazio la società per aver consentito la mia crescita ma per fare un ulteriore salto ho dovuto fare la scelta di andare a Savona". Campopiano in Liguria ritroverà il tecnico Alberto Angelini che ha guidato la nazionale azzurra alla conquista dell'oro. "È un allenatore eccellente che ha dimostrato di essere competitivo in ambito internazionale, sono felice di ritrovarlo", ha spiegato l'atleta salernitano che sogna, un giorno, di partecipare alle Olimpiadi. "Si lavora per quello anche se non è semplice far parte della squadra olimpica.
    Se non sarà a Tokyo 2020, per le prossime ci saranno più possibilità".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie