Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Terremoto '80: Bardi, dovere non ripetere gli errori del passato

Terremoto '80: Bardi, dovere non ripetere gli errori del passato

'investire in prevenzione e cura del territorio'

POTENZA, 23 novembre 2023, 15:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Il pensiero va alle vittime, ai loro familiari, a chi perse tutto. Il nostro dovere è non ripetere gli errori del passato ma investire in prevenzione e cura del territorio". Lo ha detto - in una dichiarazione - il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, riferendosi al 43/o anniversario del terremoto che il 23 novembre 1980 causò, tra Basilicata e Campania, circa tremila morti, "una ferita che resterà per sempre nella storia della nostra terra".
    Il governatore lucano ha messo in evidenza "alcune delle azioni concrete che vedono impegnata, quotidianamente, la Regione Basilicata sul fronte della tutela della popolazione e del patrimonio infrastrutturale dal rischio sismico che interessa gran parte del territorio lucano: la massima attenzione alle attività di prevenzione mediante il costante finanziamento di opere infrastrutturali pubbliche antisismiche, soprattutto nell'edilizia scolastica. Coinvolgimento del mondo della scuola nelle attività di conoscenza ed esercitazioni alla gestione dell'emergenza sismica. Potenziamento della rete regionale della Protezione civile in grado di intervenire in caso di terremoti sia in Basilicata che a livello nazionale ed internazionale. Sperimentazione, con successo, come avvenuto lo scorso 19 settembre, di IT-Alert, il nuovo sistema di allarme pubblico del Dipartimento nazionale e dell'Ufficio regionale della Protezione civile. Fatti e impegni concreti in memoria delle vittime e che attestano i grandi passi avanti fatti sul tema della sicurezza e della prevenzione. Solo nell'ultima riunione della Giunta regionale abbiamo stanziato 5,7 milioni di euro destinati ad interventi di miglioramento sismico in vari comuni della regione", ha concluso Bardi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza