Maltempo, entro 22/7 ricognizione danni

Avviate procedure presso Struttura Protezione civile

(ANSA) - PESCARA - Con riferimento agli eccezionali eventi meteorologici del 10 luglio 2019, con forti piogge associate a trombe d'aria, allagamenti ed estese e violente grandinate e ai relativi gravi scenari di danno, prevalentemente su una vasta zona della fascia costiera del territorio abruzzese, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, rende noto che presso la Struttura di protezione civile regionale sono state avviate le necessarie procedure di ricognizione per il tramite dei Comuni colpiti.
    I privati che hanno subìto danni potranno rivolgersi al Comune in cui il sinistro si è verificato al fine di presentare nel dettaglio la propria relazione. Si precisa che tale fase ricognitiva è necessaria per effettuare la valutazione della tipologia dell'evento emergenziale di protezione civile occorso, così come codificato all'art. 7 del D.Lgs n. 1 del 02/01/2018 (Codice della Protezione Civile). Il termine ultimo per la ricognizione dei danni è fissato al 22 luglio prossimo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere