Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Terremoto in Marocco, scatta raccolta fondi in Valle d'Aosta

Terremoto in Marocco, scatta raccolta fondi in Valle d'Aosta

Iniziativa di Csv, Lega Islamica e Fondazione comunitaria

AOSTA, 12 settembre 2023, 15:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una mobilitazione per l'avvio di una raccolta fondi a sostegno dei bisogni primari della popolazione marocchina colpita dal terremoto: a lanciarla sono il Csv, la Lega Islamica della Valle d'Aosta, alcuni rappresentanti della comunità marocchina e la Fondazione comunitaria della Valle d'Aosta. "Le popolazioni più duramente colpite, dove si registra anche il bilancio più catastrofico per numero di vittime, feriti e villaggi distrutti, sono quelle residenti lungo la catena montuosa dell'Atlante. Da comunità di montagna, consci delle difficoltà che queste persone stanno vivendo e dovranno affrontare nei prossimi mesi, abbiamo sentito il dovere di lanciare una mobilitazione nel segno della solidarietà tra genti di montagna, abituate a spendersi e a soccorrere chi si trova in pericolo in un territorio difficile" è il commento congiunto di Claudio Latino, Presidente del CSV, di Patrik Vesan, Segretario generale della Fondazione comunitaria della Valle d'Aosta e di Mohamed Chaib, presidente della Lega Islamica in Valle d'Aosta.
    I fondi raccolti saranno gestiti da un Comitato che individuerà attentamente, ma in tempi rapidi, le situazioni di emergenza che necessitano di interventi. Il sostegno economico sarà rivolto a progetti mirati a favore di comunità e villaggi di montagna per il tramite di associazioni locali verificate, aiuti quindi privati che non incontreranno il limite, per ora temporaneo, posto dal governo marocchino e indirizzato agli aiuti pubblici da altri Stati. Le persone interessate possono versare sul conto corrente intestato alla Fondazione comunitaria della Valle d'Aosta presso la BCC Valdostana (IBAN IT53 Q 08587 01211 000110150701) indicando la causale "Terremoto Marocco". È possibile anche versare con carta di credito sul sito della Fondazione comunitaria www.fondazionevda.it (sempre indicando la causale Terremoto Marocco). 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza