COVID, il punto in Valle d'Aosta

Lavevaz: 'E' quanto aspettavamo. Ma non abbassare attenzione'

La Valle d'Aosta, con la Campania, Toscana e la Provincia Autonoma di Bolzano, passa da area rossa ad area arancione. Lo prevede un'ordinanza che verrà firmata dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati della Cabina di Regia tenutasi oggi.
    "Mi ha chiamato il ministro della Salute Speranza - conferma il presidente della Regione Erik Lavevaz - per comunicarmi la riclassificazione della Valle d'Aosta in zona arancione che decorrerà da domenica: è quanto aspettavamo, viste le interlocuzioni dei giorni precedenti". La scorsa settimana sulla mancata riclassificazione della regione alpina era nata una polemica tra le autorità regionali e il Governo.
    Intanto in Valle d'Aosta si conferma il rallentamento dell'epidemia di coronavirus, ma si registrano ancora due decessi nelle ultime 24 ore. Secondo il bollettino diffuso dalla Regione, sulla base dei dati forniti dall'Usl, i nuovi positivi sono 27 su 98 persone sottoposte a tampone. I guariti sono 63 e il numero totale di contagiati scende a 1.080. I ricoverati sono 109, di cui 53 nell'Ospedale Parini, 51 nella clinica Isav di Saint-Pierre e 5 nell'ospedale da campo. In terapia intensiva si trovato 11 pazienti Covid.
    "La situazione epidemiologica da Covid-19 in Valle d'Aosta è in progressivo e costante miglioramento ormai da un mese, - commenta Lavevaz - ma non è sicuramente questo il momento per abbassare l'attenzione". Secondo il presidente della Regione "è comprensibile che ciascuno di noi, desideri il ritorno alla normalità, ma per raggiungere questo obiettivo la comunità valdostana, tutta, deve proseguire nei comportamenti virtuosi e responsabili tenuti finora". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie