Abuso edilizio, forestale sequestra pista da sci a Cervinia

Otto le persone indagate per abuso edilizio

   Il corpo forestale della Valle d'Aosta ha posto sotto sequestro probatorio il tratto di pista numero 16 del comprensorio di Cervina. L'ipotesi di reato è di abuso edilizio e sono otto le persone che risultato indagate.
    Tra queste il committente, il direttore dei lavori e gli esecutori dei lavori. Nel mirino della magistratura lo spostamento di parte del tracciato della pista da sci, per permettere la realizzazione di un complesso immobiliare. Secondo l'accusa, mancherebbero le autorizzazioni a costruire, le imprese avrebbero solo chiesto e ottenuto la 'Scia', ovvero la segnalazione certificata di inizio attività. Il costruttore avrebbe chiesto alla Cervino Spa di poter spostare a spese sue il tracciato della pista, per poter costruire. La società, che non è indagata, ha acconsentito nonostante il nuovo tracciato sia a loro sfavorevole, sia per pendenza che per eventuali rischi idrogeologici. A fare partire le indagini sono stati alcuni esposti. Le indagini proseguono per verificare la natura e la tipologia di lavori eseguiti. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie