Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tutela Beni culturali: prevenire e mettere in sicurezza

Tutela Beni culturali: prevenire e mettere in sicurezza

BOLZANO, 27 novembre 2023, 15:04

Redazione ANSA

ANSACheck

I Beni culturali sono importanti testimoni del nostro presente e del nostro passato. Questi oggetti, manufatti e documenti d'archivio sono conservati in depositi, archivi, edifici storici e spazi espositivi in tutta la Provincia. La loro protezione è un compito centrale delle varie istituzioni competenti. In caso di emergenza, la collaborazione con i servizi di emergenza è di fondamentale importanza.
    I custodi dei Beni culturali negli archivi, nei depositi, nelle biblioteche, nelle gallerie, nelle chiese, nei musei e negli edifici storici svolgono un compito di grande responsabilità, ha sottolineato Maria Hochgruber Kuenzer, assessora provinciale ai Beni culturali: "Sono lieta che il Manuale di protezione dei Beni culturali sensibilizzi anche ogni Comune e località sulle misure di gestione delle emergenze per proteggere i nostri Beni culturali, che sono il dna della nostra identità". L'Alto Adige è ricco di beni culturali noti e meno noti, ha sottolineato l'assessora provinciale, evidenziando l'importanza della sensibilizzazione, perché: "Non posso amare ciò che non conosco".
    Klaus Unterweger, direttore dell'Agenzia per la Protezione Civile, ha ripreso questo tema: "Non posso proteggere ciò che non conosco". I Beni culturali sono beni mobili o immobili di grande importanza per il patrimonio culturale, ha sottolineato nel suo discorso di benvenuto in qualità di direttore del Dipartimento, in sostituzione di Arnold Schuler, assessore provinciale alla Protezione civile, impossibilitato a partecipare. La Protezione civile contribuisce a garantire una tutela efficace dei Beni culturali minacciati da rischi naturali e tecnologici, da furti e atti di vandalismo, da una conservazione impropria e dall'ignoranza: "La gestione integrale dei rischi consiste nella prevenzione, nell'allerta, nella gestione dell'evento e nel sostegno alla ricostruzione. Per quanto riguarda la protezione dei Beni culturali e il relativo Manuale, partiamo dall'inizio, dalla prevenzione".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza