Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tirolo e Alto Adige continuano percorso comune su Brennero

Tirolo e Alto Adige continuano percorso comune su Brennero

Kompatscher e Mattle, 'trovare soluzioni tempestive'

BOLZANO, 20 febbraio 2024, 16:21

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In seguito alla denuncia dell'Italia contro i divieti di transito imposti dal Tirolo, i presidenti della Provincia autonoma di Bolzano e del Tirolo, Arno Kompatscher e Anton Mattle, hanno discusso della questione del traffico di transito e di come procedere all'interno dell'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino.
    Kompatscher e Mattle concordano sul fatto che un reclamo a livello europeo non porterà al risultato desiderato, ovvero un miglioramento della situazione per le persone che vivono e si spostano lungo l'asse del Brennero. L'Alto Adige e il Tirolo continuano quindi a puntare sul dialogo e su proposte costruttive. Il presidente Kompatscher chiede di accelerare questo percorso: "Non possiamo permetterci di rimandare il problema dei transiti fino a quando un tribunale non prenderà una decisione. È evidente che l'infrastruttura esistente sta raggiungendo i limiti della sua capacità. Con un pedaggio di corridoio appropriato, un modello di pedaggio variabile e una gestione digitale del traffico, i territori interessati hanno messo sul tavolo proposte concrete su cui è necessario lavorare ulteriormente, nonostante o proprio a causa dell'apertura della procedura d'infrazione".
    Dopo aver saputo della lettera di reclamo, il presidente del Tirolo ha immediatamente consultato il cancelliere federale austriaco Karl Nehammer e i Ministeri chiave, tra cui il ministro degli Esteri Alexander Schallenberg e il ministro dei Trasporti Leonore Gewessler. "Nonostante l'apertura della procedura davanti alla Commissione europea, il dialogo tra Austria, Italia e Germania su questo tema non deve interrompersi", chiede il presidente Kompatscher: "È responsabilità dei tre Paesi trovare soluzioni tempestive per migliorare la situazione delle popolazioni lungo il corridoio del Brennero".
    I due presidenti ritengono che la causa abbia comunque poche possibilità di successo. I lavori preparatori da parte di Tirolo, Baviera e Alto Adige per l'introduzione di un'autostrada prenotabile per i mezzi pesanti, nota anche come "sistema slot", sono già a buon punto, viene ribadito.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza