Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Urzì (FdI),rispettare i patti avrebbe dato stabilità al Trentino

Urzì (FdI),rispettare i patti avrebbe dato stabilità al Trentino

'Gruppo unito nonostante le decisioni unilaterali di Cia'

TRENTO, 05 dicembre 2023, 17:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Abbiamo chiesto dal primo minuto del primo giorno il rispetto degli accordi che prevedevano la vicepresidenza della giunta provinciale e un numero corrispondente di ruoli, lo stesso della Lega per il peso specifico di FdI nella coalizione. Questo non è avvenuto.
    Rispettare i patti avrebbe dato governabilità e stabilità immediata al Trentino". Così, in una nota, il commissario provinciale di Fratelli d'Italia, Alessandro Urzì in riferimento al braccio di ferro con il presidente Fugatti per la vice presindenza e le deleghe.
    "Invece di rispettare i patti ora stanno trascinando indecorosamente questo spettacolo. Il gruppo di Fdi è unito nella sua totalità nonostante le decisioni unilaterali dell'assessore Claudio Cia di mantenere la propria poltrona mentre il partito trattava anche per le altre funzioni da assegnare agli altri colleghi", precisa Urzì, definendo la decisione di Cia "personale e unilaterale".
    "Non si capisce cosa si stia attendendo per definire i ruoli e le funzioni così come previsto dal patto elettorale. Noi siamo pronti ad assumerci le nostre piene responsabilità. Anche il consigliere Cia, nonostante il disordine delle sue dichiarazioni dettate da forte emotività, che non giustifica ma spiega la spasmodica difesa della propria poltrona, ha ribadito di appartenere a Fratelli d'Italia, quindi il gruppo conta come all'inizio della legislatura cinque consiglieri come la Lega, più di tutti gli altri gruppi politici della maggioranza. La domanda è perché ancora non si sia data forma a tutti gli organi organi legislativi ed esecutivi della provincia", conclude Urzì, chiedendo il rispetto del patto elettorale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza