Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pm, nella fuga di Uss allo stato non coinvolti 007 russi

Pm, nella fuga di Uss allo stato non coinvolti 007 russi

Procuratore Milano Viola: "Verifiche in corso su altre persone"

MILANO, 06 dicembre 2023, 15:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nell'evasione e nella fuga di Artem Uss, l'imprenditore russo sparito il 22 marzo scorso da Basiglio (Milano) quando era ai domiciliari e dopo che i giudici milanesi avevano dato il via libera all'estradizione negli Usa, c'è il "potenziale coinvolgimento di altre persone", oltre alle cinque destinatarie ieri di ordinanza cautelare, "alcune delle quali individuate, altre no", ma "non abbiamo evidenza allo stato" del coinvolgimento di servizi segreti russi. Lo ha spiegato il procuratore di Milano Marcello Viola in relazione all'operazione che ha portato per ora all'arresto di Vladimir e Boris Jovancic, padre e figlio di origini bosniache. L'operazione, però, "è tuttora in corso", hanno chiarito i pm, e si stanno cercando gli altri tre presunti componenti della "banda". Oltre che Uss, il quale sarebbe in Russia. Sono da approfondire anche "i rapporti di conoscenza tra Uss e gli altri cinque" e si continua a scavare sulla rete di fiancheggiatori che avrebbe "organizzato" l'evasione e la fuga. Uss avrebbe superato la frontiera a Gorizia, per entrare in Slovenia, "presumibilmente a bordo di una Volvo", una delle quattro macchine usate. Il braccialetto elettronico, poi, nei mesi in cui è stato ai domiciliari, aveva avuto ben "124 allarmi in 79 giorni: sette in due giorni per motivi di alimentazione elettrica e una ventina in due giorni erano prove di schermatura", che avrebbero effettuato i presunti complici. In tutti gli atri casi "erano problemi di comunicazione tra il braccialetto e la base". I pm hanno precisato anche che al momento non è emerso un coinvolgimento da parte della moglie di Uss. A lui, nel frattempo, sono stati congelati dal Nucleo speciale di polizia valutaria della Gdf i beni che aveva in Italia: il famoso villino a Cascina Vione (Basiglio), le quote del capitale sociale di una società con sede in provincia di Sassari e con dietro un trust cipriota e un conto italiano. Il "commando" che ha favorito l'evasione sarebbe stato composto da "personaggi molto diversi, alcuni con precedenti per reati contro il patrimonio, altri no".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza