Ultima Ora
  1. ANSA.it
  2. Ultima Ora
  3. Da Trump a Orban e Abascal, i leader che tifano Bolsonaro

Da Trump a Orban e Abascal, i leader che tifano Bolsonaro

Sostegno al presidente ricandidato alla vigilia del voto

(ANSA) - SAN PAOLO, 01 OTT - Da Donald Trump junior a Viktor Orban, a Santiago Abascal, alla guida del partito di estrema destra spagnolo Vox, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro (Pl) in corsa per la rielezione, alla vigilia del voto ha incassato il sostegno di alcuni leader della destra mondiale. Lo riporta il sito di informazione online La Folha.
    Il figlio dell'ex presidente Usa, Donald Trump Jr., in un video di 13 secondi, rivolgendosi ai brasiliani ha affermato: "Il presidente Bolsonaro è un grande amico degli Stati Uniti e l'unica persona che può fermare la diffusione del socialismo e del comunismo In Sud America". D'altra parte lo stesso ex presidente repubblicano, Donald Trump, a inizio settembre, aveva già espresso supporto a Bolsonaro con un post sui social media.
    "Il presidente Jair Bolsonaro ama il Brasile sopra ogni cosa. È un uomo meraviglioso ed ha il mio pieno e completo sostegno", aveva scritto.
    A Bolsonaro oggi è arrivato anche l'endorsement del premier ungherese, Viktor Orbán, tra i principali leader dell'estrema destra populista globale. "Ho servito il mio Paese in Europa per più di 30 anni, ho incontrato molti leader, ma pochi eccezionali come il presidente Jair Bolsonaro", ha affermato elogiando il taglio alle tasse e il calo dei tassi di criminalità. "E' un presidente che, nonostante il globalismo progressista liberale, ha avuto il coraggio di mettere il Brasile al primo posto", ha aggiunto il capo del governo ungherese.
    Abascal in un video ha sottolineato che Bolsonaro "è l'alternativa per i patrioti, per chi vuole nazioni prospere, libere e sovrane contro il comunismo e contro il globalismo".
    Sostegno è arrivato anche dal deputato argentino Javier Milei, principale esponente della destra nel Paese vicino.
    "Questa domenica, 2 ottobre, il Brasile mette in gioco la sua libertà. Ecco perché sostengo fortemente Jair Bolsonaro contro la sinistra radicale", ha evidenziato. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie