Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

MotoGP, Martin: 'Nel 2024 mi vedo campione del mondo'

MotoGP, Martin: 'Nel 2024 mi vedo campione del mondo'

La caduta in Indonesia "probabilmente mi è costata il titolo"

ROMA, 05 dicembre 2023, 14:01

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

 "Mi vedo campione nel 2024, ma questo richiede che molte circostanze vengano a coincidere. Sarà un anno interessante. Il livello sta crescendo sempre di più. Ma dobbiamo sempre lavorare ed essere migliori del giorno prima".

 Jorge Martin, ospite di una trasmissione tv su Antena 3, non ha nascosto le sue ambizioni per il motomondiale dell'anno prossimo, dopo aver concluso al secondo posto dietro Francesco Bagnaia quello del 2023.

 "Non ho perso il campionato nell'ultima gara (a Valencia, ndr). Sono successe molte cose quest'anno. È stato un percorso molto lungo. Sono stato lontano e poi sono arrivato vicino - ha detto ancora il pilota del team Pramac Ducati - Alla fine è stato difficile vincere perché sono arrivato a Valencia svantaggiato, ma a inizio stagione il mio obiettivo era la Top 3 e dunque sono contento dell'anno che ho vissuto".

La caduta in Indonesia, quando era in testa alla gara con 3" di vantaggio, gli è costata il titolo: "Se avessi vinto lì quasi sicuramente avrei vinto il Mondiale MotoGP. Sentirmi così superiore, volerli umiliare per così dire, è stato ciò che mi ha fatto fallire. Ho imparato per il futuro. Puoi vincere per due decimi o per un secondo, i punti sono gli stessi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza