Racing Point e Williams fanno risparmi su piloti e staff

Dopo McLaren, altri team cercano di ridurre spese per salvarsi

(ANSA) - ROMA, 06 APR - Racing Point e Williams hanno messo a riposo forzato un certo numero di dipendenti e ridotto gli ingaggi dei loro piloti, cercando di ridurre le spese. il Mondiale 2020 mai partito sta avendo pesanti effetti economici sul circus e i due team britannici hanno deciso di seguire l'esempio della McLaren, che aveva operato dei tagli già la scorsa settimana.
    La Williams ha diffuso una nota per annunciare che "un certo numero di dipendenti" verrà messo in congedo forzato fino alla fine di maggio, "come parte di misure più ampie di riduzione dei costi", mentre i piloti George Russell e Nicholas Latifi e i principali manager del team hanno subito un taglio del 20% dei compensi da aprile. La Racing Point ha invece dichiarato che "alcuni membri del personale sono stati messi temporaneamente in congedo" e che i piloti Sergio Perez e Lance Stroll, figlio del miliardario titolare del team Lawrence Stroll, avrebbero "subito una riduzione volontaria delle retribuzioni", senza specificare l'ammontare. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie