Sudan: ripresi i negoziati

Per la transizione verso un governo civile

(ANSA) - KHARTUM, 19 MAG - Il consiglio militare al potere in Sudan ha annunciato la ripresa dei negoziati con i promotori delle proteste anti-Bashir per la transizione a un governo civile, interrotti per tre giorni durante i quali è stato smantellato il sit-in nella capitale Khartum. Le due parti avevano raggiunto una bozza di accordo dopo gli scontri tra militari e manifestanti che continuavano a protestare dopo la cacciata del presidente Bashir, per 30 anni al potere, reclamando un governo civile. Il vice capo del Consiglio militare, generale Mohammed Hamdan Dagalo, meglio noto come Hemedti, ha fatto sapere che le forze di sicurezza hanno arrestato i responsabili dell' attacco ai manifestanti della scorsa settimana, in cui erano rimaste uccise almeno cinque persone, incluso un ufficiale dell'esercito. Entrambe le parti hanno attribuito l'attacco ai sostenitori del presidente deposto. Il governo militare aveva posto come condizione alla ripresa dei colloqui la fine dei blocchi stradali, smantellati senza incidenti giovedì scorso.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA