Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Gdf Torino scopre tre milioni di articoli falso made in Italy

Gdf Torino scopre tre milioni di articoli falso made in Italy

Trovati due depositi, in Piemonte e nel Lazio

TORINO, 09 dicembre 2023, 09:48

Redazione ANSA

ANSACheck

La guardia di finanza di Torino ha sequestrato oltre tre milioni di articoli prodotti e importati dall'est asiatico, ma con simboli tipici del Made in Italy. La merce, se messa in commercio, avrebbe potuto fruttare un illecito guadagno di circa 44 milioni di euro. L'indagine, coordinata dalla procura del capoluogo piemontese, è partita quando i finanzieri hanno notato, esposti sugli scaffali di alcuni negozi, prodotti per la casa e oggetti di arredo con sopra la bandiera italiana. Gli accertamenti sono stati condotti poi dal gruppo pronto impiego ed è emerso che gli oggetti erano inscatolati in confezioni prive di indicazioni sull'origine del prodotto I finanzieri hanno quindi lavorato per ricostruire la filiera distributiva, individuando nelle province di Torino e di Roma, due depositi contenenti oltre tre milioni di articoli per uso casalingo, tra cui utensili da cucina, piccoli elettrodomestici, tappeti, lenzuola, prodotti per l'arredo casa e casalinghi, pronti per essere commercializzati con il simbolo della bandiera italiana e che sono stati invece posti sotto sequestro dopo le perquisizioni disposte dall'autorità giudiziaria.
    I tre imprenditori, cittadini italiani, dovranno rispondere di frode in commercio e di vendita di prodotti industriali con segni mendaci.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza