Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Vigilia degli Efa, l'Italia spera con Garrone e O'Connor

Vigilia degli Efa, l'Italia spera con Garrone e O'Connor

C'è poi la Mary di D'Alò. Excellence Award a scenografa Frigato

BERLINO, 08 dicembre 2023, 14:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Io Capitano di Matteo Garrone è in corsa il 9 dicembre all'Arena Berlin della capitale tedesca in due categorie degli Efa 2023 (gli Oscar Europei): miglior film e regista. Una candidatura come miglior attore poi è andata anche a Josh O'Connor, protagonista de La chimera di Alice Rohrwacher - film che si è già aggiudicato l'Excellence Award per la migliore scenografia andata ad Emita Frigato - mentre Francesco d'Alò è in corsa nella categoria film d'animazione con Mary e lo spirito di mezzanotte.
    Io Capitano, che è stato anche designato dall'Italia per la corsa all'Academy Award come miglior film internazionale e che al Lido aveva ottenuto il Leone d'argento per la miglior regia e il premio Marcello Mastroianni andato a Seydou Sarr, non avrà vita facile. Dovrà infatti vedersela con altri quattro temibili film, ricchi di premi, e con i loro rispettivi registi. Si tratta di Anatomia di una caduta di Justine Triet (Palma d'Oro per il miglior film a Cannes); Foglie al vento di Aki Kaurismäki (Premio della Giuria a Cannes); Green Border di Agnieszka Holland (Premio speciale della giuria a Venezia) e, infine, forse col più temibile avversario, ovvero La zona di interesse di Jonathan Glazer (Grand Prix Speciale della Giuria e Premio Fipresci).
    Sul fronte attori, Josh O'Connor della Chimera avrà invece come avversari Thomas Schubert di Afire; Jussi Vatanen di Foglie al vento; Mads Mikkelsen di The Promised Land e Christian Friedel di La zona di interesse. Questa invece la cinquina delle attrici: Sandra Hüller di Anatomia di una caduta; Eka Chavleishvili di Blackbird Blackbird Blackberry; Alma Pöysti in Foglie al vento; Mia McKenna-Bruce di How to Have Sex; Leonie Benesch di The Teachers' Lounge e Sandra Hüller di La zona di interesse.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza