Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cento Domeniche, il social drama di Antonio Albanese

Cento Domeniche, il social drama di Antonio Albanese

E' Antonio Riva, un operaio piccolo-piccolo

ROMA, 27 novembre 2023, 17:41

Francesco Gallo

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Altro che Cetto La Qualunque, Antonio Albanese è perfetto per i ruoli drammatici, perfetto per fare Antonio Riva il personaggio tragico protagonista di Cento domeniche, film che firma lui stesso e che è in sala dal 23 novembre con Vision Distribution dopo il passaggio al Rome Film Fest.
Ma chi è il protagonista Antonio Riva? Intanto è un uomo buono, un ex operaio, che conduce la vita che sogna ogni pensionato che non rimpiange il lavoro. Gioca così a bocce con gli amici, adora la madre anziana (Giulia Lazzarini) ed ha anche buonissimi rapporti con l'ex moglie, Margherita (Sandra Ceccarelli). Ma ciò che è al centro di tutta la vita di questo operaio "piccolo-piccolo", che ricorda tanto l'Alberto Sordi diretto da Mario Monicelli, è la sua unica e amatissima figlia, Emilia (Liliana Bottone). Quando quest'ultima un giorno gli annuncia che ha deciso di sposarsi. Antonio era quello che aspettava da sempre: finalmente può mostrare tutto l'amore che ha per lei, regalarle il più bel matrimonio possibile. Ma in banca troverà una sorpresa che lo apre prima alla depressione e poi alla tragedia. "È un film che rappresenta le mie origini, la mia estrazione sociale operaia, ma soprattutto è un film necessario che racconta un'ingiustizia -  ha detto Albanese-. Una storia immensa di una crudeltà impressionante. Non è un film contro le banche, ma che racconta quello che può succedere se qualcuna di loro sbaglia". E ancora Albanese: " Qual è il messaggio di Cento Domeniche? In tutti i miei film parlo di rispetto, onestà perché sono cose che possono salvarci. Il bello è che Antonio si dà la colpa di quello che è successo, è un uomo profondamente onesto. Volevo comunque anche raccontare - ha proseguito il regista/attore - il mondo degli operai. In Italia sono poco meno di cinque milioni e sono loro che sostengono questo Paese, non sono gli ultimi, sono i primi e da un po' di decenni sono abbandonati. Anni che c'è una politica che non si gira mai dalla loro parte". Comunque, ha sottolineato: "Tra le tante ricerche che abbiamo fatto per fare Cento Domeniche, abbiamo scoperto che molte delle vittime delle banche non sono uscite di casa per mesi e mesi: si vergognavano, si prendevano la colpa". Ha spiegato Sandra Ceccarelli che interpreta Margherita, ex moglie di Antonio Riva: ''Lavorare per Albanese è un privilegio è un uomo che trasuda di umanità e sono anche felice di aver partecipato a questa storia necessaria che ricorda quelle del grande Ken Loach''. Nel cast del film prodotto da Carlo Degli Esposti, Nicola Serra e Dario Fantoni (una produzione Palomar e Leo in collaborazione di Vision Distribution) anche: Liliana Bottone, Bebo Storti, Maurizio Donadoni, Elio De Capitani, Sandra Toffolati e Martin Chishimba. Infine, colonna sonora è firmata da Giovanni Sollima ed edita da Edizioni Curci e Palomar.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza