Cultura

Bif, edizione 2022 torna in primavera, tributo a Pasolini

Già programmate date fino al 2025, sempre a marzo-aprile

(ANSA) - BARI, 02 OTT - L'edizione 2022 del Bif&st, la tredicesima del Bari international film festival, si terrà dal 26 marzo al 2 aprile e sarà dedicata a Pier Paolo Pasolini, nel centenario della nascita. L'annuncio è stato fatto dal direttore Felice Laudadio, nella conferenza stampa di bilancio del festival, che si chiude il 2 ottobre a Bari. "Ci sarà una retrospettiva di tutti i suoi film - ha spiegato Laudadio - che cureremo con Cinecittà e il centro sperimentale della Cineteca nazionale. Recupereremo anche materiali storici televisivi, per raccontare il Pasolini televisivo. Saremo credo tra i primi ad occuparci di questo grande scrittore e cineasta, nel centenario della nascita, e ci occuperemo molto anche della letteratura, perché dobbiamo incrociare le arti". L'incontro con la stampa è stato anche l'occasione per annunciare, per la prima volta nella storia del festival, una programmazione pluriennale, che corrisponde all'intera legislatura regionale, con le date già fissate delle quattro edizioni future: dal 25 marzo al 1 aprile nel 2023, dal 6 al 13 aprile nel 2024 e dal 22 al 29 marzo nel 2025. Dopo due anni durante i quali - per le esigenze legate alla pandemia - il Bif&st si è tenuto ad agosto nel 2020 e a inizio autunno quest'anno, il festival torna quindi nelle tradizionali date primaverili. "Quelle di settembre sono date difficilissime - ha spiegato Laudadio - perché siamo schiacciati tra il festival di Venezia a inizio settembre e il festival di Roma che comincia il 15 ottobre, e a seguire c'è Torino che è quello più vicino a noi come format. E nella guerra dei festival ci sottraiamo i film uno con l'altro". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie