Installazione racconta Leonardo-botanica

In piazza della Signoria, anticipa mostra dedicata

(ANSA) - FIRENZE, 14 GIU - Un grande poliedro alto sei metri con all'interno un albero di gelso: è l'installazione, allestita in due notti di lavoro, in piazza della Signoria a Firenze che anticipa e presenta i contenuti della mostra 'La botanica di Leonardo. Per una nuova scienza tra arte e natura'. L'esposizione, che prenderà il via il 13 settembre nel Museo di Santa Maria Novella, è un tassello fondamentale nel percorso che la città ha dedicato alle celebrazioni leonardiane.
    L'ideazione e lo sviluppo del progetto sono state affidate a Stefano Mancuso, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale, Fritjof Capra, fisico e teorico dei sistemi fondatore e direttore del center for ecoliteracy a Berkeley in California, e Valentino Mercati, fondatore e presidente di Aboca. "Tutti parlano di Leonardo architetto, pittore, ingegnere ma pochi conoscono il Leonardo studioso e amante della botanica", ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella. "Per questo abbiamo deciso, con l'aiuto anche della famiglia Mercati - ha aggiunto -, di organizzare a Firenze una mostra sulla botanica, disegnata, rappresentata, studiata da Leonardo da Vinci". Valentino Mercati, fondatore e presidente di Aboca, ha ricordato che il "dodecaedro rappresenta l'unità del tutto e suggerisce di allargare le nostre visioni riduzionistiche a nuovi spazi temporali, dimensionali e concettuali". "Emerge - ha detto l'amministratore delegato di Aboca, Massimo Mercati - la necessità di riprendere il pensiero del Genio toscano imprimendo sviluppi diversi che portino a un nuovo Rinascimento culturale e scientifico".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA