Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Centrodestra stecca i ballottaggi in Sicilia

Centrodestra stecca i ballottaggi in Sicilia

Fallisce il colpo a Siracusa, vince Francesco Italia di Azione

PALERMO, 12 giugno 2023

APE

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il centrodestra stecca in tre dei quattro Comuni andati al ballottaggio in Sicilia, mentre a Piazza Armerina, in provincia di Enna, si presentava al secondo turno in una sfida fratricida.
    Niente da fare a Siracusa per Ferdinando Messina, sostenuto da 5 liste con i simboli di partito e da altre 6 civiche, che si ferma intorno al 44% quando mancano poche sezioni alla fine dello scrutinio. Con oltre il 55% dei voti vince Francesco Italia, dirigente di Azione e sindaco uscente appoggiato al secondo turno anche dal gruppo che fa riferimento all'esponente di Forza Italia Edy Bandiera (candidato sconfitto al primo turno), in rotta col partito e pronto a fare il vice sindaco.
    Esulta Carlo Calenda, leader di Azione: "Francesco ha fatto un grandissimo lavoro sul territorio, con competenza e tanta energia. Incarna perfettamente quello che Azione rappresenta e noi siamo orgogliosi di lui. Buona continuazione del lavoro".
    Delle quattro grandi città (Catania, Siracusa, Trapani e Ragusa) al rinnovo in questa tornata di amministrative dunque la maggioranza di governo conquista soltanto la città ai piedi dell'Etna, dove ha vinto al primo turno Enrico Trantino.
    Nonostante le polemiche della vigilia per una vicenda giudiziaria che lo coinvolgono in alcune intercettazioni con esponenti del clan Santapaola-Ercolano, ad Acireale è stato eletto Roberto Barbagallo, vicinissimo al deputato regionale Nicola D'Agostino (Fi) e appoggiato da nove liste civiche: ha ottenuto il 51,57%; Nino Garozzo, del centrodestra, si è fermato al 48,43%. Neppure gli ordini di scuderia dei vertici regionali sono serviti al centrodestra per vincere ad Aci Sant'Antonio: il nuovo sindaco con il 51,66% è Quintino Rocca, volto storico del Pd, appoggiato da quattro liste civiche. Giuseppe Santamaria, spinto da nove liste di cui tre con i simboli di partito, ottiene il 48,34%.
    A Piazza Armerina il derby nel centrodestra lo vince Nino Cammarata con il 58,67%: a sostenerlo le liste di FdI, Udc e una civica. Massimo Di Seri, appoggiato da Forza Italia, Dc e Sud chiama Nord, ottiene il 41,33%.
    L'affluenza è risultata in calo. Ha votato il 40,84% degli aventi diritto, con una flessione del 18,76% rispetto alle precedenti consultazioni in cui si era registrata un'affluenza del 58,61%. A Siracusa ha votato il 38,74% degli elettori, il 16,10% in meno di cinque anni fa (54,84%).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Condividi

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it Centrodestra stecca i ballottaggi in Sicilia - Speciali - Ansa.it
404

Pagina non trovata

Le cause principali per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono le seguenti:

  • un URL digitato erroneamente
  • un segnalibro obsoleto
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca
  • un link interno interrotto non rilevato dal webmaster.

Se riscontri il problema, ti invitiamo a contattarci per segnalarlo.

Grazie.

O utilizza