Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

4 Novembre: Santoro, 'sfuggire alla retorica dei festeggiamenti'

4 Novembre: Santoro, 'sfuggire alla retorica dei festeggiamenti'

Il giornalista a Cagliari, 'meno eserciti e più politica'

CAGLIARI, 04 novembre 2023, 14:41

Redazione ANSA

ANSACheck

4 novembre presidio antimilitarista a Cagliari con Michele - RIPRODUZIONE RISERVATA

4 novembre presidio antimilitarista a Cagliari con Michele - RIPRODUZIONE RISERVATA
4 novembre presidio antimilitarista a Cagliari con Michele - RIPRODUZIONE RISERVATA

"Massimo rispetto per il presidente della Repubblica, ma sollevare domande in un momento in cui il mondo è sul ciglio della terza guerra mondiale è doveroso, bisogna sfuggire alla retorica dei festeggiamenti che si fanno tanto per fare, mentre il mondo potrebbe precipitare nella terza guerra mondiale". Lo ha rimarcato ai giornalisti Michele Santoro a margine della contro manifestazione organizzata a Cagliari nel giorno della Festa delle Forze armate con la presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella e del ministro della Defisa Guigo Crosetto.

"Ci poniamo un interrogativo sulla retorica di queste celebrazioni e qui parliamo del presente, dei massacri che sono in corso per fermarli - ha sottolineato il giornalista -. Nessuna mancanza di rispetto per l'esercito italiano ma in questo momento è solo la politica che può riflettere per trovare possibili vie d'uscita. La posizione dell'Italia non è insignificante, dobbiamo sentirci importanti e fiancheggiare l'azione di Papa Francesco".

La manifestazione, promossa da AmbienteSardegna, Confederazione Sindacale Sarda, Assotziu e Sardegna Pulita, si svolge in concomitanza con l'altro corteo di protesta organizzato in città, più rumoroso e con slogan diretti, che nel frattempo è arrivato in piazza Repubblica dove al microfono si alternano le voci di dissenso. Diversamente quella in corso in piazza Garibaldi si concentra sulle questioni ambientali e sulle servitù militari. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza