/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Uccise i suoceri con l'ascia, perizia medica su moglie imputato

Uccise i suoceri con l'ascia, perizia medica su moglie imputato

Rinviata testimonianza della superstite, in attesa esiti esame

SASSARI, 26 settembre 2023, 12:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sarà una perizia del medico legale a stabilire se Ilaria Saladdino ha capacità fisiche e mentali per testimoniare al processo contro il marito, Fulvio Baule, che il 26 febbraio 2022, a Porto Torres, uccise a colpi d'ascia i suoceri, Basilio Saladdino e Liliana Mancusa, riducendo in fin di vita la moglie.
    Ilaria Saladdino sarebbe dovuta comparire questa mattina in aula - dove era presente anche l'imputato - per raccontare, da unica superstite al massacro, cosa accadde quella sera in via in via Principessa Giovanna, nel cortile del condominio dove la donna, da quando aveva iniziato la separazione dal marito, viveva con i suoi genitori.
    La donna, però, non si è presentata a causa di una sindrome influenzale, e il suo avvocato, Gianmario Solinas, ha chiesto alla Corte che l'audizione della sua assistita avvenga con l'aiuto di un consulente, in quanto la donna in seguito ai danni riportati con l'aggressione, non è in grado di formulare frasi compiute, può solo pronunciare parole singole che vanno poi interpretate e messe in connessione fra loro.
    La pm Enrica Angioni si è opposta, l'avvocato della difesa, Nicola Lucchi, si è rimesso al volere della Corte, che, presieduta dal giudice Massimo Zaniboni, ha incaricato il medico legale, Salvatore Lorenzoni, di svolgere una perizia sulle condizioni fisiche e mentali di Ilaria Saladdino. Perizia che sarà letta in aula nella prossima udienza, il 31 ottobre.
    I fatti risalgono alla sera del 26 febbraio 2022, quando dopo aver litigato per strada con la moglie davanti al palazzo dove lei abitava con i genitori a Porto Torres, Baule prese un'ascia dal portabagagli della sua auto e colpì alla testa prima il suocero, uccidendolo sul colpo, poi la moglie e infine la suocera, che morì in ospedale dopo un mese di coma. La moglie restò gravemente ferita.
    L'uomo scappò abbandonando per strada i due figli gemelli di un anno che avevano assistito alla strage, per poi costituirsi poco dopo ai carabinieri di Porto Torres.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza