/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ranieri, 'rispetto per avversari ma col Bari dobbiamo vincere'

Ranieri, 'rispetto per avversari ma col Bari dobbiamo vincere'

Prima finale playoff giovedì 8 a Cagliari

CAGLIARI, 07 giugno 2023, 16:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Una la dobbiamo vincere, a loro bastano due pareggi, noi faremo di tutto per raggiungere questo risultato". Ranieri suona la carica cosi in vista della sfida di andata della finale playoff con il Bari giovedì 8 alla Domus.
    "Servono grande determinazione e volontà, noi possiamo ringraziare i nostri tifosi solo in un modo: giocando con il cuore - ha continuato - mi dispiace non avere uno stadio da 50mila posti, lo avremmo riempito. Spero che questo stadio arrivi presto". Unico assente rispetto alla semifinale Dossena , squalificato. Più Capradossi e Falco. Il mister dà ampie rassicurazioni sulle condizioni di Lapadula: "Lo preservo ancora - ha detto riferendosi all'allenamento aperto al pubblico di oggi - ma giovedì ci sarà". Ok anche Mancosu: "Sta bene, ha le stesse possibilità degli altri di andare in campo".
    Il Bari? "Saranno i giocatori a cercare i suoi punti deboli - ha spiegato - finora ho visto una squadra forte e compatta, in grande salute come ha dimostrato in dieci contro il Sudtirol. Ma anche noi stiamo bene: nel massimo rispetto dell'avversario, vogliamo vincere". Anche con la forza del gruppo: "I giocatori che non giocano o che hanno giocato poco sono importanti - ha continuato - un esempio su tutti è Viola, l'ho aspettato e lui ha risposto. Ma a volte non si gioca non perché si è meno validi di chi sta in campo, ma perché sono importanti gli ingranaggi che funzionano. Siamo una famiglia, da subito ho battuto su un punto essenziale: nessuno può permettersi di sgridare il compagno, lo posso fare solo io". Sui singoli. Nandez? "Un trascinatore, ma abbiamo la fortuna in questa squadra di avere tanti trascinatori". Luvumbo "è giovane - ha concluso - ogni giorno che passa sarà più riflessivo ed esperto. Ma è già una mina vagante".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza