Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Giunta Solinas-bis non prima di lunedì, palla ai partiti

Giunta Solinas-bis non prima di lunedì, palla ai partiti

Verso azzeramento, il 21 tavolo regionale del partito di Meloni

L'azzeramento totale della Giunta con la conseguente nomina di tutti gli assessori non avverrà prima del prossimo lunedì sera. Serve ancora qualche giorno per la definizione del rimpasto, annunciato da molti mesi dal presidente della Regione Christian Solinas e ora in dirittura d'arrivo, come emerso durante l'incontro romano tra il governatore e il vice premier e alleato Matteo Salvini. All'indomani della riunione di Giunta, che si è svolta ieri a tarda sera, convocata a sorpresa in seduta politica e per la prima volta in presenza dopo due anni, la coordinatrice regionale di Fratelli d'Italia nell'Isola, Antonella Zedda, ha fatto sapere al governatore che il nome spettante al partito non sarà comunicato prima di lunedì 21.

La stessa Zedda, infatti, come annunciato all'ANSA, ha convocato per quella data alle 17 il tavolo regionale, alla presenza di tutti i coordinatori provinciali, da cui scaturirà il nome del futuro assessore che sostituirà Gianni Lampis all'Ambiente dopo la sua elezione a Montecitorio. Da quanto si apprende, i nomi intorno cui starebbe ragionando il partito della premier Meloni in Sardegna sarebbero quelli di Marco Porcu, coordinatore provinciale di Cagliari, Emanuele Beccu, capo di gabinetto dell'assessorato regionale dell'Ambiente, e Gigi Rubiu, imprenditore ed ex consigliere regionale. Ma la leader sarda di FdI non conferma: "Il nome uscirà dal tavolo di lunedì prossimo".

Le altre caselle che il governatore deve necessariamente riempire sono quella dei Trasporti, lasciata vacante da Giorgio Todde uscito dall'esecutivo e dal suo partito, la Lega, e quella del Lavoro, presidiata momentaneamente dall'assessore della Programmazione Giuseppe Fasolino, con l'interim, dopo l'addio di Alessandra Zedda (Fi). Resta ancora da definire l'assetto e il peso dei partiti nella Solinas bis: la Lega, che nell'attuale Giunta ha tre assessorati, potrebbe scendere a due se il presidente della Regione deciderà di nominare l'ex senatore sardista Carlo Doria, medico, alla Sanità al posto di Mario Nieddu, ipotesi plausibile ma non gradita al Carroccio. In ogni caso il nome già comunicato è quello dell'attuale capogruppo Pierluigi Saiu. Quanto a Forza Italia, gli azzurri sono intenzionati a confermare l'assessorato al Lavoro, molto probabilmente indicando una donna, si fa il nome di Ada Lai.

Scalpitano anche i consiglieri del gruppo Misto, Roberto Caredda, Giovanni Antonio Satta e Carla Cuccu, che rivendicano un posto e a spuntarla potrebbe essere Cuccu, visto che dopo le dimissioni di Alessandra Zedda nella Giunta sono rimaste solo tre donne. Per quanto riguarda l'Udc, che per primo aveva incalzato il presidente con Giorgio Oppi, decano della politica sarda scomparso lo scorso luglio, potrebbe esserci spazio per un altro assessorato, oltre a quello della Cultura guidato da Andrea Biancareddu. Intoccabili, secondo le indiscrezioni, i posti di Gianni Chessa (Turismo) e Quirico Sanna (Enti locali e Urbanistica) entrambi del Psd'Az, il partito del presidente.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie