Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Bari un centro di robotica riabilitativa, anche per Parkinson

A Bari un centro di robotica riabilitativa, anche per Parkinson

Inaugurato oggi nell'Irccs Maugeri

BARI, 21 novembre 2023, 14:38

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Integrare l'offerta riabilitativa con tecnologie robotiche avanzate già disponibili ma non ancora completamente convalidate, e con prototipi sviluppati da università e centri di ricerca, con l'obiettivo di valutarne efficacia e impatto sul servizio sanitario nazionale. Sono alcuni degli obiettivi del centro di eccellenza per la robotica riabilitativa, inaugurato oggi nell'Ircss Maugeri di Bari.
    Presenti, fra gli altri, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il vicesindaco di Bari Eugenio Di Sciascio, l'assessore regionale alla Sanità Rocco Palese, il direttore dell'Irccs Maugeri Mauro Carone e il direttore scientifico Giancarlo Agnelli.
    Il centro è dotato di dispositivi robotizzati per la riabilitazione degli arti superiori, inferiori e per la mano, in grado di assistere le varie fasi riabilitative in funzione del grado di disabilità e delle capacità motorie residue. Per l'arto inferiore sarà possibile avvalersi sia di sistemi robotizzati in grado di garantire l'allevio del carico e la posizione eretta durante il cammino sia di veri e propri esoscheletri. Per l'arto superiore saranno presenti bracci robotici capaci di graduare l'intervento in funzione della disabilità, mentre per la mano saranno disponibili speciali guanti robotizzati per il recupero della capacità prensile e la mobilizzazione delle singole dita.
    Le tecnologie saranno impiegate nel percorso riabilitativo di pazienti affetti da Parkinson o in condizione di post-ictus, amputati, con gravi lesioni cerebrali e neuropatie. Ma anche in soggetti affetti da deterioramento cognitivo lieve, anziani fragili o che necessitano di terapia occupazionale. Il centro rientra nel progetto Fit4MedRob, finanziato dal Piano nazionale per gli investimenti complementari del Pnrr con 128 milioni di euro. Il progetto, gestito dal ministero dell'Università e coordinato dal Cnr, coinvolge 25 partner fra università, centri di ricerca, aziende nel settore R&D e Ircss come Maugeri.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza