Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Donna uccisa ad Andria,omelia 'tragedia ha umiliato la comunità'

Donna uccisa ad Andria,omelia 'tragedia ha umiliato la comunità'

'Dio usi misericordia con l'autore del delitto'

ANDRIA, 04 dicembre 2023, 16:25

Redazione ANSA

ANSACheck

Donna uccisa ad Andria, a funerale scarpe rosse vicino altare - RIPRODUZIONE RISERVATA

Donna uccisa ad Andria, a funerale scarpe rosse vicino altare - RIPRODUZIONE RISERVATA
Donna uccisa ad Andria, a funerale scarpe rosse vicino altare - RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ti preghiamo di accogliere tra le tue braccia la nostra sorella Vincenza, di custodire con amore di Padre i suoi figli e di usare misericordia con Luigi". È un passaggio della omelia del vescovo di Andria, monsignor Luigi Mansi, durante i funerali di Vincenza Angrisano, la donna di 42 anni uccisa lo scorso 28 novembre dal marito, Luigi Leonetti, di nove anni più grande.
    "Perdonaci se alla notizia di questa ennesima tragedia che ha umiliato e macchiato di vergogna la nostra comunità civile ed ecclesiale, abbiamo coltivato sentimenti di sdegno e di vendetta", ha aggiunto Mansi. "La nostra sorella Enza è il chicco di grano che morendo certamente produce molto frutto nella vita dei suoi figli che se da una parte cresceranno senza lo sguardo, gli abbracci, i baci della mamma, certamente - ha continuato il vescovo- troveranno accanto a loro tante belle persone che non faranno mancare loro tutto l'affetto necessario per una crescita serena e ricca di frutti buoni per la vita, nell'attesa di poterci tutti incontrare nell'abbraccio eterno del cielo".
    "A noi dona - ha concluso mons. Mansi - il coraggio, nonostante tutto, di custodire, servire e amare la vita sempre, dovunque e comunque".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza