/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Scuola dedica biblioteca a bimbo morto in incidente stradale

Scuola dedica biblioteca a bimbo morto in incidente stradale

Oriel era di Noicattaro, ucciso a Natale

BARI, 05 giugno 2023, 14:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sugli scaffali della biblioteca della scuola primaria De Gasperi a Noicattaro non ci sono soltanto libri ma anche foto di un alunno che sorride con gli occhi, coperto da una mascherina. È il piccolo Oriel, il bimbo di otto anni origini albanesi investito da un'auto e morto lo scorso 25 dicembre mentre era con i familiari a borgo Segezia a Foggia e a cui la scuola che frequentava ha intitolato oggi la biblioteca.
    "Vedere oggi i disegni, i lavoretti fatti da lui assieme ai suoi genitori e alla sorellina è stato bello e commovente. La sua morte ci ha scosso ma ha unito la comunità di Noicattaro", ha detto il sindaco di Noicattaro, Raimondo Innamorato che ha partecipato alla cerimonia di intitolazione organizzata dalla scuola assieme ai genitori del bimbo. C'era anche la sorellina che "a partire dal prossimo anno scolastico frequenterà la stessa scuola di Oriel", aggiunge il primo cittadino. Nella classe del piccolo il tempo si è fermato. "Il suo banco è rimasto vuoto- continua Innamorato - i suoi compagni e le insegnanti erano molto emozionati: per lui hanno realizzato disegni e scritto pensierini". In lacrime i genitori del piccolo "a cui va il nostro affetto. Sono persone ben integrate nella nostra comunità, lavoratrici e perbene", prosegue il sindaco. La scelta di intitolare la biblioteca è stata dettata "dalla passione per la lettura del bambino: divietava libri", dice il primo cittadino. "Nel ricordo del tuo sorriso, dei tuoi occhi, della tua dolcezza. Rimarrai nei nostri cuori", si legge sulla targa affissa sul muro esterno della biblioteca. "Ho apprezzato tantissimo l'iniziativa della scuola- conclude il sindaco - nessuno dimenticherà Oriel".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza