Piemonte

Auto: crollo immatricolazioni bus, -30% in Piemonte nel 2020

Torino regge e segna solo -7,8%, ibrido ed elettrico sotto l'1%

(ANSA) - TORINO, 26 LUG - Tra chiusure, blocchi alla circolazione e restrizioni dovute all'emergenza sanitaria ed economica in atto, il 2020 è stato un anno difficile anche per il mondo del trasporto merci e persone su strada. Continental, produttore internazionale di pneumatici, ha realizzato un Osservatorio sui macro trend del trasporto pesante con l'obiettivo di fornire una panoramica del settore sia a livello nazionale, sia a livello locale. Per il mercato degli autobus il Piemonte è in linea con la media nazionale e tocca il 30%, con 224 nuove immatricolazioni. Tra le province, Torino fa registrare la diminuzione più lieve con 166 registrazioni e solo un -7,8%.
    Sul podio gasolio, benzina e metano (91,42%, 4,81% e 1,84%), mentre ibrido ed elettrico sono ben al di sotto dell'1% (0,14% e 0,10%). A Torino benzina e metano salgono a 5,3% e 3%, con ibrido ed elettrico entrambi allo 0,2%. L'elettrico è la terza fonte di alimentazione e supera benzina e ibrido (1,2% rispetto a 0,5% e 0,1%). Nel capoluogo salgono le quote di autobus a metano e a batteria (8,6% e 1,9%) e rimangono sotto l'1% quelli ibridi e a benzina (0,2% e 0,5%). A Torino solo un autocarro su 9 ha più di 30 anni, oltre il 40% dei bus è Euro 5 o Euro 6.
    (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie