Musei Piemonte, alleanza tra Palazzo Carignano e Palazzo Barolo

Nel nome di Lignanino che affrescò stanze in entrambi edifici

(ANSA) - TORINO, 03 LUG - Nasce a Torino una nuova collaborazione tra musei, mirata a incrociare i pubblici e a diffondere la conoscenza delle proprie collezioni, quella tra Palazzo Carignano, che oggi riapre al pubblico gli Appartamenti dei Principi e Palazzo Falletti di Barolo, aperto da qualche settimana, il primo sotto la Direzione regionale Musei del Piemonte, ex Polo Museale, e il secondo di proprietà della Opera Pia Barolo. Entrambe di origine seicentesca, di stile barocco e accomunati anche dalla presenza di affreschi di Stefano Maria detto il Lignanino a cui oggi i due musei hanno dedicato una videoconferenza curata dalla storica dell'arte Marina Dell'Olmo.
    "Si tratta di un incontro che avevamo programmato a maggio proprio per suggellare la nuova sinergia - ha detto Chiara Teolato, direttrice di Palazzo Carignano - ma il Covid ha bloccato tutto. Abbiamo così pensato di riproporla oggi, per dare un segnale e per mostrare che il mondo dei musei sa adeguarsi al tempo che stiamo vivendo. Verranno fatte visite guidate in entrambi i musei centrati sulla figura di questo grande artista che ha affrescato, tra l'altro, a Palazzo Carignano, gli Appartamenti della Mezzanotte e del Mezzogiorno".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie