Provincia Cuneo, situazione drammatica

Lettera a Conte dopo crollo A6, territorio aspetta segnale

(ANSA) - CUNEO, 28 NOV - Una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro alle Infrastrutture Paola De Micheli per lamentare la "situazione drammatica dei collegamenti stradali della provincia di Cuneo, la grave situazione in cui si trova il territorio a causa dei forti ritardi infrastrutturali che da anni viviamo e che il grave evento meteorologico dei giorni scorsi ha reso pressoché drammatica". L'ha inviata il presidente della Provincia e sindaco di Cuneo, Federico Borgna, che chiede al premier di tornare nel Cuneese e di "dare un segnale forte di attenzione al territorio sospendendo il prelievo statale alla Provincia per almeno 5 anni".
    "Dopo il crollo di parte del viadotto di Altare sulla Torino-Savona, che solo per un caso fortuito non ha causato vittime, quello che sta emergendo è un panorama desolante - scrive Borgna -. Oltre ad essere in ginocchio a causa di alluvioni e maltempo, oggi la nostra provincia rischia il totale isolamento finendo schiacciata dai blocchi burocratici".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie