Da Unicam creme per operatori sanitari

70 confezioni per chi lavora in Covid hospital

Redazione ANSA CAMERINO (MACERATA)

Settanta confezioni di creme per mani e viso messe a disposizione degli operatori sanitari dell'ospedale di Camerino, diventato "Covid Hospital".
    A rispondere all'appello di medici e infermieri è stata l'Università, attraverso lo spin off Unicam Recusol, attivo nel campo della cosmesi. "Ho voluto dar subito seguito alla richiesta - ha spiegato il rettore Unicam Claudio Pettinari - e ringrazio caldamente la professoressa Piera Di Martino, docente Unicam e presidente di Recusol, per la immediata disponibilità.
    Si tratta - ha aggiunto - di un primo piccolo ma concreto gesto di vicinanza nei confronti del personale sanitario impegnato in prima linea con uno sforzo straordinario per fronteggiare l'emergenza". Il rettore ha inoltre ricordato che Unicam è in "costante contatto con i vertici dell'Area Vasta 3 e con l'amministrazione comunale di Camerino per poter essere d'aiuto il più possibile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie