Ceriscioli conferma passo indietro

Presidente Marche, voto luglio poteva essere finestra anti-covid

   In vista delle prossime elezioni regionali, compatibilmente con l'emergenza Covid, l'attuale governatore delle Marche, Luca Ceriscioli, non avrà alcun ripensamento sul passo indietro rispetto a una sua eventuale ricandidatura. "La scelta l'ho fatta appoggiando il candidato di centrosinistra, cercando di costruire così l'unità", dice all'ANSA. Il Pd, nei giorni antecedenti all'emergenza coronavirus, aveva individuato in Maurizio Mangialardi, sindaco di Senigallia e presidente Anci Marche, l'uomo su cui puntare per tentare di tenere la guida regionale nel dopo Ceriscioli.
    Quest'ultimo avrebbe però tenuto aperta la possibilità di votare a luglio: "Guardando i dati epidemiologici - afferma - luglio poteva essere una finestra utilizzabile.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie