Roche, 250 volontari al numero verde

Attivi a fianco degli operatori di 1/o livello

(ANSA) - MILANO, 01 APR - Roche ha siglato un accordo con il ministero della Salute per avviare un progetto di "volontariato di competenza" per far fronte all'emergenza coronavirus. Lo annuncia la filiale italiana della multinazionale farmaceutica svizzera sottolineando che si tratta del "primo progetto" sul territorio nazionale, che prevede l'impiego di 250 dipendenti Roche, il 25% del totale, come volontari del numero verde 1500.
    Questi ultimi affiancheranno gli operatori di primo livello del numero verde a partire da oggi, aumentando sensibilmente la capacità di risposta del centralino.
    L'Azienda ricorda che dal 29 febbraio ad oggi sono state oltre 400mila le telefonate gestite dagli operatori di primo e secondo livello, grazie a un servizio attivo 24 ore al giorno per l'intera settimana con una media di 23mila chiamate quotidiane. Il primo livello di assistenza riguarda l'applicazione pratica dei diversi decreti emanati dal Governo oltre a informazioni generali sulle precauzioni igieniche e norme di comportamento utili per il contenimento della trasmissione del virus.
    Il secondo livello di supporto, fornito da dirigenti sanitari e mediatori culturali in lingua straniera che rispondono dalla Sala Operativa del Ministero, è rivolto ai cittadini bisognosi di indicazioni più specifiche, di natura sanitaria, che riguardano ad esempio la sintomatologia al virus.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie