/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Uomo accoltellato in Brianza, identificato il presunto killer

Uomo accoltellato in Brianza, identificato il presunto killer

La vittima trovata in un appartamento, indagano i carabinieri

MONZA, 05 giugno 2023, 10:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La lite per l’affitto in nero non pagato e l’aggressione a colpi di coltello, con due fendenti mortali alla nuca. Questa la dinamica del delitto di un uomo di 48 anni, romeno, ucciso in casa sua a Desio (Monza), questa mattina, da un 29 enne cubano, con precedenti, adesso sottoposto a fermo per indiziato di delitto di omicidio volontario. È stato rintracciato dai carabinieri mentre tentava di disfarsi degli abiti sporchi di sangue, nei pressi dell’abitazione della vittima. La lite e il delitto sono avvenuti sotto gli occhi di due condomini, che hanno raccontato tutto agli investigatori e dato l’allarme. 

   Operaio residente in Italia da anni, qualche precedente di Polizia, la vittima viveva in via Matteotti a Desio con la sua compagna. Da qualche tempo, per arrotondare, aveva dato alloggio al 29 enne cubano, affittandogli una camera, con l’accordo verbale e senza contratto di un contributo per la permanenza in casa sua. Questa mattina però, dopo l’ennesimo ritardo nel pagamento dell’affitto in nero, l’omicida si è svegliato presto, deciso ad andarsene. La compagna del 48 enne se ne è però accorta, ed è andata a svegliarlo per avvisarlo, prima che uscisse. Tra i due, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, si è accesa una lite, i toni si sono fatti sempre più alti, fino ad arrivare alle mani. Più di un residente ha udito le grida tra i due uomini, poi il 29 enne ha impugnato un coltello, ha seguito il padrone di casa e lo ha aggredito alle spalle, ferendolo mortalmente alla nuca. Lui ha probabilmente tentato di sottrarsi ai colpi, è crollato sul ballatoio esterno della palazzina di corte, in una pozza di sangue, mentre il suo aggressore continuava a colpirlo con calci e pugni, come riferito da un testimone. Poi il cubano è fuggito. 

   Alcuni vicini di casa hanno telefonato al 112, chiedendo l’intervento di un’ambulanza e delle forze dell’ordine. Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118, ma purtroppo per il 48 enne non c’è stato nulla da fare. Nel frattempo il suo assassino ha tentato di disfarsi degli abiti sporchi di sangue e dell’arma del delitto facendo avanti e indietro per ben due volte dall’abitazione della vittima a un cassonetto poco distante, dove poco dopo i militari della compagnia di Desio lo hanno individuato e bloccato con due valige sotto braccio. Probabilmente la sua intenzione era quella di sparire per evitare l'arresto. Sia i vicini di casa che la compagna hanno raccontato quanto hanno visto ai militari. Interrogato dal pm di Monza, il 29 enne si è avvalso della facoltà di non rispondere. Si trova ora nel carcere di Monza accusato di omicidio.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza