Risparmio: Thaler, tecnologia non basta

Premio Nobel, anche per bassa educazione finanziaria famiglie

(ANSA) - MILANO, 12 GIU - "La tecnologia non basta: il futuro del risparmio è nei consulenti finanziari". Lo afferma Richard Thaler, premio Nobel dell'Economia nel 2017 in Italia per partecipare al PfExpo Gold Edition, secondo il quale "l'intera industria dei servizi finanziari deve far meglio nel progettare prodotti che facilitino le persone a prendere decisioni valide".
    Secondo un rapporto Consob citato durante l'appuntamento organizzato da ProfessioneFinanza e LaMiaConsulenza.it, in Italia circa il 50% dei risparmiatori ricorre ai consigli di amici e parenti, poco più del 20% si affida alla consulenza professionale oppure delega un esperto, mentre il 28% sceglie in autonomia. L'Italia è fanalino di coda nell'alfabetizzazione finanziaria all'interno dell'area Ocse, nonostante l'alto tasso di risparmio delle famiglie.
    "Il fatto che l'educazione finanziaria sia bassa rende il lavoro dei consulenti finanziari ancora più importante", conclude Thaler.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa