Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sgarbi, Artemisia 'pittore donna' a Genova nella sua grandezza

Sgarbi, Artemisia 'pittore donna' a Genova nella sua grandezza

Critico, taglio mostra fortemente legato a questione femminile

GENOVA, 15 novembre 2023, 13:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Una mostra nuova, originale pur essendo la quinta mostra fatta in tempi recenti, da quando il 'caso Artemisia' ha coinvolto il mondo del femminismo con una storia che è contemporanea. La novità è che qui compare Agostino Tassi, il suo stupratore, con tre dipinti esposti, e questo rappresenta un allargamento rispetto alle mostre precedenti". Lo ha detto il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi che ha partecipato alla presentazione della mostra "Artemisia Gentileschi, Coraggio e passione" che sarà a Palazzo Ducale di Genova fino al 1 aprile 2024.
    "Negli ultimi anni sono state fatte diverse mostre su Artemisia - spiega Sgarbi - ma in questa fatta a Genova, nel più bel palazzo per esposizioni in Italia, ho visto che ci sono molti dipinti inediti o sconosciuti, con un taglio legato fortemente alla questione femminile, con le protagoniste dei dipinti che rappresentano la vendetta di Artemisia contro il maschio che è la ragione della sua grandezza. Artemisia è un pittore donna, non una pittrice, che esprime la rabbia per una violenza patita da un amico del padre". Una mostra che, tra le caratteristiche peculiari ha anche il rapporto con la pittura genovese del Seicento. "La cosa più importante per Genova è l'intarsio con i dipinti genovesi Assereto, Fiasella, Strozzi - conclude Sgarbi - tutti connessi con lei nel nome di Caravaggio ma, in qualche modo, in un'influenza che, una volta confermato il suo soggiorno in città, lei ha avuto sui pittori genovesi del '600".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza