/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sindacati, appello a Crosetto per salvare Arsenale Spezia

Sindacati, appello a Crosetto per salvare Arsenale Spezia

"Ministro e amm. Credendino si confrontino, servono assunzioni"

LA SPEZIA, 05 giugno 2023, 10:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Protesta dei dipendenti civili dell'Arsenale marittimo della Spezia questa mattina nel giorno dell'inaugurazione di Seafuture, fiera internazionale della tecnologia marittima legata alla Difesa. Circa 150 lavoratori sotto le insegne dei sindacati Cgil, Cisl, Uil e Flp Difesa hanno presidiato la porta principale della base navale indossando una maschera blu da puffo.
    "I vertici militari ci avevano illustrato un futuro blu per la base navale, legato alla transizione energetica, e invece oggi siamo al collasso", dice Christian Palladino di Flp Difesa.
    I manifestanti accusano il ministro Crosetto e il capo di stato maggiore della Marina, ammiraglio Credendino, di voler evitare il confronto. "Chiediamo un piano industriale, assunzioni rapide in deroga ai percorsi burocratici e investimenti sulle strutture perché oggi si lede la dignità dei dipendenti pubblici", afferma Carlo Pietrelli di Fp Cisl. I dipendenti civili dell'arsenale della Marina Militare sono rimasti circa 450. "Si perde inesorabilmente il nostro know how - accusa Andrea Canelli della Uil - e molte lavorazioni sono ormai appannaggio dei privati".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza