Evaso durante permesso a Natale, arrestato dalla mobile

Ravanetti era nascosto dentro casa abbandonata alla Diga Begato

(ANSA) - GENOVA, 01 GIU - La squadra mobile di Genova ha arrestato, dopo cinque mesi di latitanza, Massimo Ravanetti, 40 anni, evaso da Marassi a dicembre 2019 durante un permesso per le feste di Natale. L'uomo, arrestato per diverse rapine, è fratello di Emanuele Ravanetti e i loro nomi erano finiti nell'inchiesta "I conti di Lavagna" per una serie di contatti con i boss della 'Ndrangheta del levante, arrestati sempre dalla mobile.
    Ravanetti era nascosto in un appartamento abbandonato della Diga di Begato, le cui abitazioni sono state sgomberate in queste settimane per la demolizione. L'uomo era stato notato lo scorso 25 maggio mentre era su un balcone di una palazzina di via Cechov. A renderlo riconoscibile è stato un tatuaggio sul collo. I poliziotti sono entrati della casa dove si era nascosto tramite un terrazzo. Dentro l'abitazione gli agenti hanno trovato una pistola con matricola abrasa. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie