Meloni, Genova va anche senza il ponte

Merito dei genovesi non degli aiuti del governo arrivati tardi

(ANSA) - GENOVA, 17 MAG - "Genova la trovo una città con una grande capacità di reazione, siamo rimasti tutti allibiti di fronte alle immagini del ponte Morandi. E' bello vedere oggi una città in cui bene o male non ci sono sfollati, il traffico cammina e c'è stata una volontà di ricominciare indipendentemente dal sostegno dello Stato che non è stato neppure così veloce all'inizio. Direi che lo dobbiamo in primis ai genovesi". Lo rimarca la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni durante un comizio elettorale. Meloni continua a tenere le porte 'aperte' al progetto di un nuovo grande contenitore del centrodestra moderato alternativo alla Lega lanciato dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. "Dopo le elezioni del 26 maggio pensiamo di poter allargare ulteriormente i confini di Fratelli d'Italia - dice - Meloni anche mettendo in discussione tutto quello che abbiamo costruito. Non penso che si possa prescindere da FdI nell'eventuale costruzione di qualcos'altro".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere