Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Verso il Parco del mare 5.0, a Trieste le prime demolizioni

Verso il Parco del mare 5.0, a Trieste le prime demolizioni

Progetto di rigenerazione urbana promossa da Camera di commercio

TRIESTE, 16 novembre 2023, 17:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono iniziate a Trieste le operazioni di demolizione dei manufatti fatiscenti del comprensorio di Porto Lido, primo passo per la futura realizzazione del Parco del Mare 5.0, un progetto di rigenerazione e sviluppo urbano che coniugherà il legame con il mare della città con le vocazioni a cultura, scienza e innovazione.
    Il progetto, promosso dalla Camera di commercio Venezia Giulia, nasce con l'intento di dotare Trieste di un'infrastruttura socio-economica comprensiva di un polo edutainment innovativo, assicurando la sostenibilità come elemento qualificante della valorizzazione di un'area degradata del centro città, oggi preclusa al pubblico.
    'Porto Lido', naturale completamento delle Rive, appartiene al demanio portuale ed è dato in concessione per 40 anni alla società Trieste Navigando srt, recentemente acquisita da Cciaa Vg e Invitalia. "Si è riusciti dopo anni di fatica a far partire i lavori e ciò vuol dire riconsegnare a Trieste e alla Regione un pezzo importante sul mare del territorio. Questo rientra in un percorso di riqualificazione urbana che riguarda l'aerea" oggi in stato di abbandono, ha affermato il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga. Il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha sottolineato come il Parco del Mare, la nuova sede di Esatto, la ristrutturazione del Museo ferroviario, la costruzione della nuova piscina terapeutica e lo spostamento del mercato ortofrutticolo, cambieranno completamente il panorama di questa parte della città.
    Per la realizzazione del progetto "sono stati stanziati - ha ricordato il presidente della Cciaa Vg Antonio Paoletti - 33 milioni di euro da Camera di commercio e Regione Fvg". Il piano del Parco del mare 5.0 verrà presentato al Trieste convention center il 20 novembre alle 11.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza