Capitaneria Porto: amm.Sancilio lascia, va alla Difesa

Dopo 4 anni a Trieste. Facciamo il massimo per la sicurezza

(ANSA) - TRIESTE, 04 GIU - Dopo 4 anni a capo della Capitaneria di Porto di Trieste, dal febbraio 2016, l'ammiraglio Luca Sancilio lascia la carica, destinato a un incarico a Roma, al V reparto dello Stato maggiore della Difesa. Pescarese, lascerà la città il 12 giugno; lo sostituirà Vincenzo Vitale, capitano di lungo corso, che proviene dal Comando generale del Corpo delle capitanerie di Roma. Oggi l'ammiraglio ha tenuto una conferenza stampa di commiato sottolineando il momento particolare che si vive a causa del Coronavirus.
    In particolare, Sancilio ha sottolineato che in Capitaneria lavorano "probabilmente tra i migliori ispettori di pesca, tanto che spesso vengono imbarcati in attività di carattere internazionale per verifiche congiunte", impegnati, tra l'altro, nella mancata tracciabilità del pescato.
    "Siamo abbastanza soddisfatti ma lo potremmo essere di più - ha detto, a margine della conferenza - Noi siamo un territorio lontano sia dagli occhi che dal cuore, che lavora molto senza gridare ed è quindi poco conosciuto, non completamente considerato come altre regioni marittime. Noi facciamo il massimo però c'è molto sacrificio per tutti noi, anche sul piano della sicurezza. Non dimentichiamo che siamo il primo porto d'Italia da 7 anni e questo fa sì che sia essenziale la sicurezza e anche l'antiterrorismo. Questa è insomma una realtà complessa ma di elevatissimo valore dove servirebbe ancora una maggiore presenza di nostri uomini e quindi auspicherei una integrazione del personale per poter riuscire a fare ancora meglio quello che già facciamo", ha concluso Sancilio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie