Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Morandi e Cremonini per la torre Garisenda, 'la musica c'è'

Morandi e Cremonini per la torre Garisenda, 'la musica c'è'

Insieme al Comune di Bologna per una raccolta fondi

BOLOGNA, 25 novembre 2023, 08:37

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Cremonini e Morandi insieme per la città di Bologna, o meglio per la sua torre "malata", la Garisenda: i due cantautori sono i testimonial della raccolta fondi lanciata oggi dal Comune per sostenerne i lavori di restauro. "In questa città la musica non si è mai tirata indietro, appena avremo la possibilità di unire la parte autorale alla vita sociale della città, chissà forse faremo un concerto insieme, ma non è qua che lo possiamo decidere. Io sono a disposizione", dice Cesare Cremonini, sollecitato dall'ANSA a proposito di un concerto a sostegno degli ingenti lavori per la messa in sicurezza della Torre. "Bologna è la città dell'accoglienza - aggiunge Morandi - dunque se la Garisenda ha bisogno in questo momento di essere curata bisogna incominciare a farlo. Pur essendo bolognese acquisito, mi sento molto pronto a sostenere e ad amare continuamente la mia città".

I due artisti si sono presentati al fianco del sindaco Matteo Lepore per il lancio dell'iniziativa con l'Art Bonus, strumento rivolto a tutti, dalle imprese ai privati cittadini. "Da un euro fino a quello che si ritiene, va bene tutto" ha detto Lepore. "Oggi partiamo con due vere e proprie bandiere della città, Morandi e Cremonini - ha aggiunto - che ci sono sempre stati a fianco nei momenti di solidarietà, offrendosi con grandissima generosità senza chiedere mai nulla in cambio".

"Bologna è nella nostra voce, nel nostro accento, nelle nostre parole e nelle nostre canzoni - dice Cremonini - Dispiace sempre quando di fronte a delle cose difficili che deve affrontare la città e la comunità intera, si sentono polemiche. È giusta la critica però c'è sempre il tempo della coesione e della costruzione: intorno alle due torri c'è un progetto che ho voluto immediatamente sostenere perché si parla di anni di cambiamento della città. Un'occasione di cambiamento per Bologna che approfitta di una sua difficoltà per potersi trasformare e fare qualcosa di meglio. Queste situazioni, se prese sul serio, aiutano una comunità a progredire".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza