Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Al Comunale Nouveau Bologna un Elisir d'amore ispirato a Botero

Al Comunale Nouveau Bologna un Elisir d'amore ispirato a Botero

Dal 24 novembre con la direzione musicale di Diego Ceretta

BOLOGNA, 22 novembre 2023, 10:34

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È ispirato alla produzione figurativa dell'artista colombiano Fernando Botero, scomparso lo scorso settembre, l'allestimento dell'Elisir d'amore di Gaetano Donizetti prodotto da Nausica Opera International, in programma nella stagione lirica del Teatro Comunale di Bologna dal 24 novembre alle 20 nel nuovo spazio del quartiere fieristico, il Comunale Nouveau.
    Lo spettacolo, con regia e scene firmate da Victor García Sierra (rappresentato per la prima volta al Teatro Verdi di Busseto nel 2014 con lo stesso Botero presente in sala), vedrà sul podio dell'Orchestra del Comunale un talento italiano in ascesa come il ventisettenne Diego Ceretta, direttore principale dell'Orchestra della Toscana, reduce dal recente successo al Wexford Festival Opera in un altro titolo di Donizetti, il raro Zoraida di Granata.
    "Generosità e colore sono caratteristiche che identificano lo stile unico e inconfondibile del maestro Fernando Botero. - Spiega Sierra, venezuelano di origine e italiano d'adozione. - Nel tentativo di unire il suo stile con l'opera italiana, mi sono ispirato a due dei suoi quadri della serie 'Il Circo'; da uno ho sviluppato la scenografia, dall'altro un chiaro richiamo dei suoi personaggi con quelli dell'opera L'elisir d'amore". I protagonisti, in alternanza nelle recite del 24, 26, 29 e del 25, 28, 30 novembre, saranno Karen Gardeazabal e Lavinia Bini nella parte di Adina, Juan Francisco Gatell e Valerio Borgioni come Nemorino, Andrea Vincenzo Bonsignore e Ian Antem nei panni di Belcore e Marco Filippo Romano e Vincenzo Taormina in quelli del Dottor Dulcamara; Elena Borin è Giannetta. Il Coro, preparato da Gea Garatti Ansini, è, come di consueto, quello del Teatro Comunale. L'elisir d'amore, melodramma giocoso in due atti su libretto di Felice Romani, tratto da Le Philtre (Il filtro) di Eugène Scribe, fu rappresentato la prima volta al Teatro della Canobbiana di Milano il 12 maggio del 1832. Il successo fu immediato per l'opera che sa essere leggera ma anche malinconica, come testimonia la celeberrima aria di Nemorino "Una furtiva lagrima".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza