/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il Festival Aperto di Reggio Emilia nel segno delle donne

Il Festival Aperto di Reggio Emilia nel segno delle donne

Il 23 settembre al Teatro Valli un ensemble di 15 strumentiste

REGGIO EMILIA, 01 giugno 2023, 14:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Terminate le stagioni ufficiali e dopo la straordinaria anteprima con l'opera di Benjamin Britten 'The turn of the Screw', la Fondazione I Teatri di Reggio Emilia concentra le sue forse sul Festival Aperto, il cui programma completo verrà diffuso nei prossimi giorni.
    Intanto, però, annuncia l'inaugurazione, il 23 settembre alle 20.30 al Teatro Valli, con "She/Elle/Lei, Voci di acqua e di terra, suoni di mare e di sabbia", un concerto che mette insieme l'orchestra delle donne arabe e del Mediterraneo Almara, Ginevra Di Marco, la voce rappresentativa di un immaginario aperto alle culture, e l'Orchestra di Piazza Vittorio, la prima formazione musicale multiculturale italiana.
    Tutto riunito in un ensemble di quindici strumentiste, strumentisti e cantanti portatori delle affascinanti esperienze culturali e musicali dell'area mediterranea. Un immenso panorama di suoni, melodie e ritmi, con pezzi strumentali, canzoni inedite e tradizionali, storie e racconti di deserti, genti di terre vicine e lontane, danze, speranze, nascite, addii e nuovi inizi. Voci di acqua e di terra, suoni di mare e di sabbia per un concerto dedicato all'universo femminile multiculturale. Per questa a serata inaugurale, I Teatri offrono la possibilità di acquistare un numero limitato di biglietti a 10 euro. la promozione è valida da oggi fino a esaurimento posti su www.iteatri.re.it e alla biglietteria del Teatro Valli.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza