Coronavirus, Ausl Bologna: 'Focolaio Bartolini con 107 casi'

Due positivi sono ospiti del centro migranti: al via screening a tappeto nell'hub

"Sono 107 i casi totali di positività registrati alla Bartolini: 79 sono i dipendenti trovati positivi al Covid-19, 28 sono familiari o conoscenti. A questo punto possiamo dire di avere fatto tutti i controlli, sugli ultimi 109 tamponi eseguiti tra personale amministrativo e autisti, ne abbiamo 12 positivi". Lo ha detto all'ANSA il direttore del dipartimento di Sanità Pubblica dell'Azienda Usl di Bologna Paolo Pandolfi in un punto sul focolaio scoperto nell'azienda di logistica bolognese.

POSITIVI ANCHE DUE AUTISTI - Non solo magazzinieri e familiari, ma anche due autisti del polo logistico della Bartolini di Bologna sono risultati positivi al Coronavirus. Lo fa sapere l'Azienda Usl di Bologna. Dei 107 positivi, infatti, 79 sono lavoratori (77 magazzinieri e due autisti). Sono poi state individuate altre 28 persone positive, fra i parenti e i contatti. In ospedale sono ricoverati un dipendente e un familiare/conoscente, mentre gli altri sono isolamento fiduciario domiciliare.

SCREENING A TAPPETO IN HUB MIGRANTI - Da domani scatta lo screening con 200 tamponi per il coronavirus nell'hub per migranti di via Mattei a Bologna dopo l'accertamento di due casi positivi tra ospiti della struttura, magazzinieri per Bartolini. Lo dice all'ANSA Paolo Pandolfi, direttore del dipartimento di Sanità pubblica dell'Ausl di Bologna, che però precisa: attenzione ad attribuire orgine a Bartolini. "Siamo già sul piede di guerra - sottolinea Pandolfi - Sto organizzando per domani tamponi per tutti coloro che sono in quella struttura, quasi 200 persone. Facciamo una cosa mega in poco tempo. Ci sono due casi positivi al Covid-19: sono i casi dei soggetti che lavoravano da Bartolini", come anticipato oggi dall'edizione bolognese di Repubblica. "Se dovesse venire fuori qualche caso, a quel punto, occorrerà stare molto attenti a dire che si origina, forse, da Bartolini. Al centro di accoglienza il contesto è completamente diverso dagli altri: è un contesto familiare, non è un contesto lavorativo. È un contesto comunitario particolare che condiziona, eventualmente, l'evoluzione del contagio. Ha una storia diversa dal focolaio alla Bartolini". "Noi siamo in contatto con la Prefettura e la cooperativa che gestisce la struttura - ha concluso Pandolfi riferendosi alla possibile chiusura dell'hub - Domani pomeriggio faremo tutto".

FOCOLAIO BARTOLINI IN VIA DI CONTENIMENTO - Quello al polo logistico Bartolini di Bologna "è un focolaio che si avvia ad essere contenuto". Lo dice Raffaele Donini, assessore alla sanità dell'Emilia-Romagna. "Il nostro sistema sanitario regionale sa come combattere il virus quando si manifesta - ha aggiunto - ma nessuno deve pensare che Covid-19 sia un fenomeno che è ormai alle nostre spalle". Alla Bartolini sono stati fatti 328 tamponi, evidenziando 107 positivi, di cui 95 asintomatici e 12 sintomatici, soltanto due dei quali ricoverati. È stata infatti messa in campo un'indagine di contact tracing con i tamponi per agire su almeno tre cerchi concentrici di contatti di casi, a partire dalle persone che avevano sviluppato sintomi, e continuando a testare anche familiari e contatti delle persone positive e asintomatiche. "Con l'arrivo degli ultimi 190 tamponi di oggi - prosegue Donini - riferiti al personale dell'azienda possiamo affermare che in questa regione abbiamo la capacità di individuare e circoscrivere eventuali focolai. L'indagine in corso ci rende ottimisti per quello che riguarda i focolai esistenti".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie